Il recupero e la trasformazione dei frigoriferi abbandonati
Il recupero e la trasformazione dei frigoriferi abbandonati
Territorio e Ambiente

A Bitonto i frigoriferi abbandonati diventano fioriere

Coi laboratori “eco” urbani di Inachis, in collaborazione con la Sanb, una nuova vita ai rifiuti

Da pugno nello stomaco di ogni amante della natura, a oggetto di decoro in grado di diffondere anche le buone prassi per il corretto smaltimento dei rifiuti. È questo il destino, stavolta felice, che potrebbe essere riservato ai tanti frigoriferi abbandonati a Bitonto, in particolare in periferia o comunque in prossimità dei cassonetti della spazzatura. Il merito è dell'associazione ambientalista Inachis che, in collaborazione con la Sanb – il nuovo soggetto unico per la raccolta e la gestione dei rifiuti - e col patrocinio del comune di Bitonto e dell'assessorato al Verde e Decoro Urbano guidato da Cosimo Bonasia, ha organizzato una serie di "Laboratori "eco"urbani", in programma i prossimi 28-29 e 30 agosto dalle 17 alle 21, presso la Casa Della Musica in via Generale Planelli.

«Quante volte – scrivono gli attivisti spiegando l'iniziativa - dinanzi al tuo vecchio frigorifero rotto ti sei chiesto: e ora dove lo butto? E da qui parte l'ingegnoso film. Una improvvisata "armata" pronta a caricare l'ingombrante sull'auto, meglio se sotto il sole cocente della "controra", percorre qualche chilometro lontano dal centro abitato e da occhi indiscreti e, con fare guardingo e a costo di guadagnarsi un'ernia, si coordina fra inconfessabili anatemi per abbandonare l'ignaro rifiuto nella proprietà del contadino che tiene al suo campo come fosse un giardino. Ma chi te lo fa fare? Inachis Bitonto propone un ciclo di laboratori creativi per il recupero e riuso creativo di ingombranti purtroppo spesso abbandonati sulle strade periurbane che ancora si configurano come discariche a cielo aperto».

«L'attività – spiegano ancora gli organizzatori - sarà finalizzata a sensibilizzare e informare sul corretto smaltimento degli ingombranti domestici come vecchi frigoriferi, lavatrici, televisori, materassi, mobili ecc., attraverso il ritiro gratuito dal proprio domicilio. Senza fatica di carico e senza percorre un chilometro i nostri ingombranti possono finire nelle opportune discariche, e lasciando pulita la periferia della tua città, semplicemente seguendo le nuove istruzioni che ci vengono fornite dalla S.A.N.B. Spa».

L'idea era arrivata proprio da uno degli aderenti all'associazione, Giulio Vitale, che aveva avuto e concretizzato l'idea alcune settimane fa. Il ciclo di laboratori urbani si struttura in un'area comunale periferica individuata nella "Casa della Musica" già recuperata con il progetto "Rigenera 167" su via Generale Francesco Planelli a Bitonto. La scelta della "Casa della Musica" è funzionale alla disponibilità di spazi in cui poter collocare il prodotto finale dei laboratori, ma è anche un luogo periferico da rivalutare, collocato nei pressi di 3 poli scolastici e rappresenta un'area di passaggio ben visibile per pedoni e automobilisti.

Il programma dell'iniziativa prevede il 28 agosto di intercettare due frigoriferi abbandonati illegalmente e trasportarli presso la casa della musica con mezzi ecologici progettati da Giulio Vitale. I frigoriferi verranno smontati opportunamente e ripuliti dalle parti elettriche e meccaniche (che verranno smaltite opportunamente) lasciando solo l'involucro esterno. Infine saranno posizionati su apposite pedane di legno.
Il giorno successivo i frigoriferi saranno decorati con motivi geometrici con il coinvolgimento di giovani artisti locali che, con la street art, doneranno colore e visibilità a questi oggetti recuperati che presto diventeranno delle grandi fioriere. Poi saranno puliti dai rifiuti tre aiuole di pertinenza della struttura, con dissodamento della terra per renderla idonea alla piantumazione di piccoli arbusti e piante aromatiche.
L'ultimo giorno i vasi/frigoriferi verranno riempiti sul fondo con materiale inorganico drenante (pietre o cocci), tessuti organici (di lana o cotone), cartoni e sostanza organica (scarti di potature, foglie, sfalci d'erba). Infine saranno colmati di terreno di campagna (eventualmente miscelato con terriccio, torba, perlite) in cui verranno piantumati fiori e piante aromatiche. Questo incontro si concluderà con una piccola esibizione musicale in modalità acustica.

Per partecipare è possibile contattare gli organizzatori su bitonto@inachis.org o al 3207707751, oppure visitando il sito www.inachis.org o la pagina facebook: Inachis Sezione Aderenti Bitonto.
Le attività saranno eseguite nel rispetto di tutte le norme di sicurezza per prevenire e ridurre il rischio da contagio da covid 19, come previsto da DPCM vigente e linee guida regionali. Intanto gli ambientalisti ricordano che 1°agosto 2020 il nuovo gestore del servizio di igiene urbana per il comune di Bitonto è la Sanb spa e per la segnalazione e il ritiro di ingombranti è necessario memorizzare e chiamare il numero 0806190141
  • Rifiuti Bitonto
  • rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche
  • ambiente
Altri contenuti a tema
Deposito radioattivo sulla Murgia: «Il sindaco di Bitonto dica cosa si intende fare» Deposito radioattivo sulla Murgia: «Il sindaco di Bitonto dica cosa si intende fare» Il Comitato Ambiente è Vita chiede una relazione del primo cittadino sull'incontro con l'assessore regionale all'ambiente
Abbandono rifiuti: a Bitonto in arrivo 10 fototrappole Abbandono rifiuti: a Bitonto in arrivo 10 fototrappole Sono state assegnate dall'Ager ai comuni pugliesi per monitorare il territorio
Riqualificazione piazza Caduti: alberi a rischio espianto? Riqualificazione piazza Caduti: alberi a rischio espianto? Gli ambientalisti scrivono all'assessore Bonasia: «Se necessario siano ripiantati in altre zone della città»
«Il verde della Cittadella del Bambino è in cattive condizioni» «Il verde della Cittadella del Bambino è in cattive condizioni» Le associazioni Mowgli e VogliAmo Bitonto Pulita relazionno sullo stato di salute delle essenze arboree della struttura
Scorie radioattive sulla Murgia: gli ambientalisti di Bitonto si uniscono Scorie radioattive sulla Murgia: gli ambientalisti di Bitonto si uniscono Nei prossimi giorni saranno raccolti studi tecnici e scientifici a supporto del No al deposito sull'altopiano pugliese
Rifiuti radioattivi in Puglia, il secco "no" delle Pro Loco Rifiuti radioattivi in Puglia, il secco "no" delle Pro Loco Lauciello: «Sarebbe uno sfregio alla ricchezza paesaggistica, alla biodiversità senza eguali, alla bellezza naturalistica dei territori»
Rischio radioattivo Murgia: «Smontiamo false credenze» Rischio radioattivo Murgia: «Smontiamo false credenze» Il Comitato Ambiente è Vita chiarisce alcuni aspetti: «I rifiuti non provengono da centrali nucleari»
Confusione a Bitonto sui colori della differenziata: «Nessuna comunicazione» Confusione a Bitonto sui colori della differenziata: «Nessuna comunicazione» Cazzolla (Fare Verde): «Senza colori di riferimento siamo tornati 20 anni indietro»
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.