La locandina del film
La locandina del film
Cultura

Proiezione del film 'Il successore' per dire NO alla Guerra

Appuntamento il 29 marzo alle ore 19:30 al Teatro Traetta di Bitonto

La proiezione del film documentario Il successore per dire No alla Guerra, martedì 29 marzo alle ore 19:30 presso il Teatro Traetta di Bitonto, è l'iniziativa promossa dall'ANPI Carla Nespolo, dal Cenacolo dei Poeti, dalla Libreria del Teatro, dal Circolo A.R.C.I. Rimescola Bitonto, dai Gruppi scout A.G.E.S.C.I. Bitonto 1 e Bitonto 3, dall'Associazione Progetto Continenti, dal Centro ricerche di Storia e Arte Bitonto, e da Scout D'Europa Bitonto.

Il film, del regista Matteo Epifani, narra la storia vera dell'ingegner Fontana, proprietario di un'azienda pugliese specializzata nella progettazione e nella vendita di mine antiuomo, la Tecnovar. Ad un certo punto della sua vita un'atroce domanda lo assale: quante vittime avrà causato il lavoro dell'azienda fondata da suo padre? Da quel momento decide chiudere col passato, rompere con la tradizione familiare e con suo padre - figura tanto carismatica quanto ingombrante. Intraprende così un viaggio esistenziale dall'Italia alla Bosnia Erzegovina, per affrontare i fantasmi che affollano ancora la sua vita.

All'evento, presentato dal sostenitori di Emergency, parteciperà anche il protagonista della storia, l'Ing. Vito Fontana, il quale sarà intervistato dal giornalista Mario Sicolo.

«La guerra non si abolisce coi trattati, ma si abolisce stimolando la riflessione e la cultura di tutti» affermava Gino Strada, «mai come in questo frangente storico si avverte la necessità di un momento di riflessione e di introspezione per tutto ciò che ognuno di noi potrebbe più efficacemente fare per combattere i mali della guerra, le sue cause e le sue conseguenze. Ora e sempre Bitonto contro le guerre» affermano gli organizzatori.
  • Guerra in Ucraina
Altri contenuti a tema
Partita la missione umanitaria per i profughi ucraini Partita la missione umanitaria per i profughi ucraini Viveri e medicinali diretti in una città rumena al confine con l'Ucraina
In partenza per l'Ucraina beni di prima necessità In partenza per l'Ucraina beni di prima necessità Al ritorno circa cinquanta profughi saranno portati in Puglia e poi ospitati da famiglie dell'Area Metropolitana di Bari
Una manifestazione per la Pace, l'idea del Cenacolo dei Poeti Una manifestazione per la Pace, l'idea del Cenacolo dei Poeti Oggi, 24 marzo, l'incontro per la preparazione della manifestazione, alla Libreria del Teatro
Accoglienza ucraini, CON Bitonto: "Ospitiamoli nell'Istituto San Carlo" Accoglienza ucraini, CON Bitonto: "Ospitiamoli nell'Istituto San Carlo" Michele D'Aucelli, Giuseppe Fioriello e Massimo Lacetera suggeriscono di verificare la disponibilità comunale delle strutture ricettive
A Bitonto, accolte due mamme e i rispettivi figli provenienti dall’Ucraina A Bitonto, accolte due mamme e i rispettivi figli provenienti dall’Ucraina Si è scatenata una tempesta di solidarietà. L’episodio è stato raccontato dal soprano Anna Lacassia
Il Comune di Bitonto chiede di segnalare profughi dall'Ucraina Il Comune di Bitonto chiede di segnalare profughi dall'Ucraina Intensa l'attività di volontari ed associazioni per accoglierli
Profughi ucraini: la Caritas di Bari-Bitonto si mobilita Profughi ucraini: la Caritas di Bari-Bitonto si mobilita «Mappiamo le disponibilità ad accoglierli di parrocchie e comunità», si legge nel comunicato formato da Don Vito Piccinonna
Guerra in Ucraina: la testimonianza di Elena residente a Bitonto Guerra in Ucraina: la testimonianza di Elena residente a Bitonto Dolore e senso di appartenenza: «Soffro per la mia gente, ma sono molto orgogliosa del mio Paese»
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.