I pacchi raccolti
I pacchi raccolti
Attualità

In partenza per l'Ucraina beni di prima necessità

Al ritorno circa cinquanta profughi saranno portati in Puglia e poi ospitati da famiglie dell'Area Metropolitana di Bari

Una crisi umanitaria senza precedenti, quella che si sta verificando in questo momento in Ucraina, milioni di profughi stanno arrivando verso i confini europei. Continua la macchina della solidarietà a Bitonto: l'AVIS di Bitonto e Modugno, insieme alle associazioni 2hands e Le Mani Tese, ha raccolto abiti, generi alimentari e medicine che partiranno sabato 9 aprile verso il confine ucraino.

Alle ore 9.30 è prevista la partenza dal Duomo di Molfetta, il Presidente dell'AVIS Bitonto, Massimo Rutigliano, tre autisti della ditta Autolinee Chiruzzi e Andrii interprete ucraino, inizieranno il loro viaggio verso l'Ucraina, raggiungeranno la frontiera con il confine Siret in Romania. Dopo aver consegnato il carico umanitario si provvederà a far salire a bordo del bus cinquanta profughi che verranno ospitati dalle famiglie di Bitonto, Bari e provincia.

«Una missione lunga, impegnativa e anche rischiosa, che però potrà dare aiuti concreti a chi sta patendo le conseguenze dei bombardamenti – spiega Rutigliano il Presidente dell'AVIS Bitonto - da tempo, abbiamo sentito il bisogno di aiutare il popolo ucraino, mobilitandoci attraverso la raccolta di beni di prima necessità e farmaci, mettendoci in contatto con associazioni dell'Ucraina, fino a sentire il bisogno di andare lì, dove chiama il bisogno e la sofferenza… la richiesta di aiuto così forte e così vera. Voglio ringraziare chi ha contribuito per le spese di viaggio all'iniziativa umanitaria: Dott. Pasquale Laera e Claudio Comitela, di Bari».
  • Guerra in Ucraina
Altri contenuti a tema
Partita la missione umanitaria per i profughi ucraini Partita la missione umanitaria per i profughi ucraini Viveri e medicinali diretti in una città rumena al confine con l'Ucraina
Proiezione del film 'Il successore' per dire NO alla Guerra Proiezione del film 'Il successore' per dire NO alla Guerra Appuntamento il 29 marzo alle ore 19:30 al Teatro Traetta di Bitonto
Una manifestazione per la Pace, l'idea del Cenacolo dei Poeti Una manifestazione per la Pace, l'idea del Cenacolo dei Poeti Oggi, 24 marzo, l'incontro per la preparazione della manifestazione, alla Libreria del Teatro
Accoglienza ucraini, CON Bitonto: "Ospitiamoli nell'Istituto San Carlo" Accoglienza ucraini, CON Bitonto: "Ospitiamoli nell'Istituto San Carlo" Michele D'Aucelli, Giuseppe Fioriello e Massimo Lacetera suggeriscono di verificare la disponibilità comunale delle strutture ricettive
A Bitonto, accolte due mamme e i rispettivi figli provenienti dall’Ucraina A Bitonto, accolte due mamme e i rispettivi figli provenienti dall’Ucraina Si è scatenata una tempesta di solidarietà. L’episodio è stato raccontato dal soprano Anna Lacassia
Il Comune di Bitonto chiede di segnalare profughi dall'Ucraina Il Comune di Bitonto chiede di segnalare profughi dall'Ucraina Intensa l'attività di volontari ed associazioni per accoglierli
Profughi ucraini: la Caritas di Bari-Bitonto si mobilita Profughi ucraini: la Caritas di Bari-Bitonto si mobilita «Mappiamo le disponibilità ad accoglierli di parrocchie e comunità», si legge nel comunicato formato da Don Vito Piccinonna
Guerra in Ucraina: la testimonianza di Elena residente a Bitonto Guerra in Ucraina: la testimonianza di Elena residente a Bitonto Dolore e senso di appartenenza: «Soffro per la mia gente, ma sono molto orgogliosa del mio Paese»
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.