Maria Bruna (Foto TeleRama)
Maria Bruna (Foto TeleRama)
Vita di città

Maria Bruna, dal Salento a Bitonto per seguire la sua scelta di vita in povertà

Buste di plastica ai piedi e qualche sacchetto come bagaglio, ma non chiede l’aiuto di nessuno

Ha probabilmente meno di 40 anni e potrebbe chiamarsi Maria Bruna la donna avvistata da alcuni giorni a Bitonto e, apparentemente, in condizioni di grave disagio. La sua storia però è ben nota in tutto il Salento, da dove proviene, anche se in realtà sarebbe originaria del Centro Italia. Come sia arrivata nel tacco d'Italia lo sanno in pochi, di certo però è da mesi che percorre la Puglia, risalendola a piedi.

A incrociarla e a provare a scambiare qualche chiacchiera con lei è stato, qualche giorno fa, Marino Pagano, giornalista e appassionato osservatore e cultore del territorio. «Ho visto più volte in giro la donna – spiega - dicono non voglia aiuto. Ho provato a chiederle se avesse bisogno di qualcosa. "Mi creda. Assolutamente no". Immagino le si siano avvicinati tanti concittadini. Spero ogni tanto abbia modo almeno di cambiarsi e lavarsi il minimo. Non posso credere dorma per strada anche in pieno inverno. La si riconosce per un cappotto pesante, indumento che indossa anche d'estate. Forse anche questa una forma di martirio imposta alla sua esistenza».

Non importa infatti quale sia la stagione: il suo lungo cappotto e il cappello scuro la accompagnano sempre in questo suo viaggio senza meta, partito, pare, dopo un grave lutto in famiglia.
Colta e molto dolce, ha lasciato la sua casa perchè «in cuor mio - dice - ho sentito che fosse questa la mia vera vita».
Alcuni mesi fa la sua foto era comparsa anche a "Chi l'ha visto", la trasmissione Rai che rintraccia le persone scomparse, per capire se fosse fra quelle denunciate. Ma in realtà nessuno la cerca, anche se non è difficile farsi raccontare la sua storia, visto che chiacchiera volentieri con chiunque ne abbia voglia. Poi, silenziosamente com'è arrivata, scompare, col suo carico di sacchetti di plastica che, oltre a fargli da "scarpe" durante le giornate piovose, diventano valige per i suoi effetti personali. L'unica cosa che chiede è solo rispetto per la sua scelta di vita.

  • bitonto
Altri contenuti a tema
Ufficio postale di via Magenta chiuso per infiltrazioni dal soffitto: dirigenti a caccia di nuovi locali in zona Ufficio postale di via Magenta chiuso per infiltrazioni dal soffitto: dirigenti a caccia di nuovi locali in zona Già due offerte ai responsabili provinciali di Poste Italiane per non spostare il servizio dal quartiere
Domani sciopero generale dei sindacati: a Bitonto garantiti solo i servizi minimi essenziali Domani sciopero generale dei sindacati: a Bitonto garantiti solo i servizi minimi essenziali A proclamarlo le sigle dei CUB, SGB, SI COBAS, USI-AIT e SLAI COBAS
Comitati di Quartiere: «Esperienza utile, ma i bitontini e la politica non sono pronti» Comitati di Quartiere: «Esperienza utile, ma i bitontini e la politica non sono pronti» Al termine del primo mandato i presidenti dei comitati fanno un bilancio delle attività
Invasione di formiche alate a Bitonto e in provincia: ecco perché Invasione di formiche alate a Bitonto e in provincia: ecco perché Sono innocue, ma decine sono le segnalazioni. Servirà solo un po' di pazienza
#riacenonsiarresta: scarsa a Bitonto la partecipazione alla manifestazione #riacenonsiarresta: scarsa a Bitonto la partecipazione alla manifestazione Circa 40 persone in piazza per sostenere l’idea di accoglienza del comune calabrese
Nasce l’Associazione dei Gal pugliesi: vicepresidente il bitontino Antonio Saracino Nasce l’Associazione dei Gal pugliesi: vicepresidente il bitontino Antonio Saracino «Un’ondata di finanziamenti investirà tutto il territorio»
Macchie di grasso sul basolato della Cattedrale: la posizione di Folkemigra Macchie di grasso sul basolato della Cattedrale: la posizione di Folkemigra «Nessuna spesa a carico della città. Ma contro di noi attacchi per screditare l’iniziativa»
Il Bar Popolare di Bitonto è la miglior gelateria di Puglia Il Bar Popolare di Bitonto è la miglior gelateria di Puglia Il celebre locale è anche fra le prime 10 gelaterie italiane
© 2001-2018 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.