Convegno chiesa Martiri Abitene
Convegno chiesa Martiri Abitene
null

Idee e pensieri a confronto nel convegno “Oratorio, nuove opportunità per la comunità”

Parrocchia Sant’Egidio e Anspi S.Agostino hanno anche lanciato il crowdfunding per rigenerare l’oratorio della chiesa dei Martiri di Abitene

Erano in tanti mercoledì scorso nella Chiesa dei S. Martiri di Abitene a Bitonto per il convegno "Oratorio: nuove opportunità per la comunità", organizzato dalla Comunità di S. Egidio Abate e dal Circolo Oratorio ANSPI S. Agostino Bitonto, in collaborazione con le Confraternite di S. Isidoro Agricola e della S.S. Annunziata.

Prestigioso il parterre di ospiti intervenuti, a partire dal Presidente Regionale ANSPI, don Sergio Di Nanni, per poi continuare con l'Assessore al Welfare, Gaetano De Palma, il Presidente della IV commissione consiliare, Maria Grazia Gesualdo, il consigliere regionale, Domenico Damascelli, il formatore ANSPI, Paolo Cantore ed il delegato del Forum del Terzo Settore Francesco Guarnieri. Con la moderazione del giornalista Mario Sicolo.
Il convegno ha avuto il patrocinio morale del Comune di Bitonto, della Fondazione Nikolaos, dell'associazione Crescere al Sud e del Forum del Terzo Settore.

A fare gli onori di casa, accogliendo relatori ed uditori, don Vito Frascella, parroco della Chiesa dei S. Martiri di Abitene, che ha ringraziato i presenti e ha raccontato le origini della chiesa.
All'evento ha partecipato, virtualmente, anche l'onorevole Francesca Anna Ruggiero, che in un videomessaggio ha delineato la figura degli oratori «fulcro della nostra città, che educano e responsabilizzano i nostri giovani ad una corretta e sana qualità della vita. È necessario ripartire dalle fondamenta per ricostruire una società a misura dei reali bisogni e riacquistare il senso di comunità tutelando i membri che la compongono».

Don Sergio di Nanni ha invece spiegato come «basti poca luce per sconfiggere tante tenebre» e ha paragonato «la comunità cristiana ad un ammortizzatore che non deve risolvere i problemi, ma deve inserirsi tra gli stessi e la persona per attenuarlo».
L'assessore De Palma ha invece spiegato il ruolo dell'amministrazione all'interno degli oratori, evidenziando come sia «importante che questi, insieme ai comitati di quartiere e alle associazioni, siano le nostre antenne sul territorio», presentando, nel contempo, il progetto di sostegno scolastico rivolto ai minori "Scrigno dei talenti", realtà ormai consolidata da più di 10 anni.

Per la Gesualdo è importante «mettere in rete gli oratori affinché tutto il lavoro sia più semplice ed efficace» e «riportare in primo piano il "noi" decentrando l'"io"».
Domenico Damascelli che ha invece esaltato la figura degli oratori come «strumento utile per evitare che il mondo virtuale prenda il sopravvento su quello reale» e si è impegnato personalmente a rivedere la legge regionale circa il "riconoscimento della funzione socio-educativa degli oratori in Puglia", emanata nel 2014.
Paolo Cantore, formatore ANSPI, ha parlato dell'oratorio dal punto di vista dell'ANSPI ed ha messo in luce l'importanza della rete fra oratori ed istituzioni, fondamentali per la crescita di un territorio.

Francesco Guarnieri, delegato al Forum del Terzo Settore, ha tracciato il percorso che da ottobre 2015 l'ANSPI Puglia ha avviato con il Forum. In particolar modo, si è soffermato sullo Short Master in Economia e Gestione delle Imprese Sociali organizzato in collaborazione con l'Università degli Studi di Bari e il Percorso FQTS (Formazione Quadri Terzo Settore) 2018-2020 che vedrà la partecipazione di due ragazzi dell'ANSPI S. Agostino.
Infine Antonella Bianco, portavoce dei referenti regionali di Crescere al Sud, ha sottolineato l'importanza del protagonismo giovanile e della comunità educante nei progetti da loro affrontati negli ultimi anni e ha ripercorso la storia dell'ANSPI S.Agostino all'interno di questa rete.

Nel frattempo è già online la campagna di raccolta fondi "DONA ORA… TORIO", destinata alla rigenerazione dell'oratorio della Chiesa dei S. Martiri di Abitene.
«Si tratta di un progetto ambizioso – spiegano i responsabili dell'iniziativa - ideato dalla Parrocchia di S. Egidio Abate e dal Circolo Oratorio ANSPI S. Agostino, che nasce per rispondere a tutte le esigenze dei fruitori dell'oratorio - nonni, bimbi, mamme e papà - che hanno fatto e fanno ogni giorno dell'oratorio un luogo di condivisione e crescita. La rigenerazione verterà su l'illuminazione degli spazi del cortile, il rinnovamento della zona antistante l'edificio con l'allestimento di fioriere in modo da rendere l'ambiente più sicuro ed accogliente, la ristrutturazione del campo sportivo a causa degli ingenti danni subiti dalle intemperie (neve e grandine in particolar modo), il miglioramento dell'impianto audio già presente e l'installazione di un impianto di climatizzazione, linea telefonica, linea internet e postazione multimediale e la creazione di un sito web dell'associazione».

Al termine del progetto, per la comunità sarà rimesso a disposizione il campo sportivo con servizi funzionali annessi e i muri di confine interni prenderanno nuova vita con la creazione di murales pensati e realizzati dai bambini con il supporto degli artisti Chelo e Fernando Marocco. «Ci sarà un ampio spazio per il gioco libero - spiegano ancora i coordinatori - e vi è il sogno di realizzare una zona coperta per proteggere dal sole nei mesi estivi, soprattutto durante l'oratorio estivo, e per favorire i momenti di festa nei giorni plumbei. Non mancheranno panchine e tavoli per stare insieme in serenità. Questo ambizioso progetto non è altro che un dono per tutta la comunità e come tale andrebbe accolto e vissuto da tutti».

Ambiziosi gli obiettivi: «Sviluppare nella comunità parrocchiale il senso di appartenenza e di condivisione di una vita sociale e civile, offrire uno spazio accogliente che privilegi l'incontro faccia a faccia e che sia strumento per la crescita formativa e professionale. Inoltre, si vuole consolidare un ambiente ed uno stile di vita comunitario basato sul rispetto dell'altro, sull'amore della vita, sull'accoglienza e l'aiuto ai più deboli e sfortunati». Fautori del progetto Don Vito Frascella e tutta la comunità parrocchiale, con la consulenza di Anna Maria e Francesco Lagioia per lo sviluppo grafico.

«Le motivazioni a donare sono molteplici – spiegano ancora i volontari - l'oratorio da quasi dieci anni è una certezza per i bambini in difficoltà ed è garanzia di serietà e di impegno per chi dona; in tanti vi collaborano e lo sostengono ogni giorno, stando accanto a gente in difficoltà con tante attività di formazione e di consiglio. In attesa di poter sperimentare un utilizzo sapiente di questo rinnovato spazio, tutti siamo chiamati a collaborare attraverso la raccolta dei fondi necessari sulla piattaforma Meridonare ».

Il primo grande evento corollario al progetto sarà la cena di beneficienza "Dona ora… con gusto" in programma venerdì 29 giugno all'interno della "Masseria Didattica Lama Balice" a Bitonto in Via Burrone, 14. Parte del ricavato sarà destinata a questo ambizioso obiettivo.
  • bitonto
Altri contenuti a tema
Ufficio postale di via Magenta chiuso per infiltrazioni dal soffitto: dirigenti a caccia di nuovi locali in zona Ufficio postale di via Magenta chiuso per infiltrazioni dal soffitto: dirigenti a caccia di nuovi locali in zona Già due offerte ai responsabili provinciali di Poste Italiane per non spostare il servizio dal quartiere
Domani sciopero generale dei sindacati: a Bitonto garantiti solo i servizi minimi essenziali Domani sciopero generale dei sindacati: a Bitonto garantiti solo i servizi minimi essenziali A proclamarlo le sigle dei CUB, SGB, SI COBAS, USI-AIT e SLAI COBAS
Comitati di Quartiere: «Esperienza utile, ma i bitontini e la politica non sono pronti» Comitati di Quartiere: «Esperienza utile, ma i bitontini e la politica non sono pronti» Al termine del primo mandato i presidenti dei comitati fanno un bilancio delle attività
Invasione di formiche alate a Bitonto e in provincia: ecco perché Invasione di formiche alate a Bitonto e in provincia: ecco perché Sono innocue, ma decine sono le segnalazioni. Servirà solo un po' di pazienza
#riacenonsiarresta: scarsa a Bitonto la partecipazione alla manifestazione #riacenonsiarresta: scarsa a Bitonto la partecipazione alla manifestazione Circa 40 persone in piazza per sostenere l’idea di accoglienza del comune calabrese
Nasce l’Associazione dei Gal pugliesi: vicepresidente il bitontino Antonio Saracino Nasce l’Associazione dei Gal pugliesi: vicepresidente il bitontino Antonio Saracino «Un’ondata di finanziamenti investirà tutto il territorio»
Macchie di grasso sul basolato della Cattedrale: la posizione di Folkemigra Macchie di grasso sul basolato della Cattedrale: la posizione di Folkemigra «Nessuna spesa a carico della città. Ma contro di noi attacchi per screditare l’iniziativa»
Il Bar Popolare di Bitonto è la miglior gelateria di Puglia Il Bar Popolare di Bitonto è la miglior gelateria di Puglia Il celebre locale è anche fra le prime 10 gelaterie italiane
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.