Incendio contrada petrarola
Incendio contrada petrarola
Cronaca

Rifiuti tossici a fuoco alla periferia di Bitonto

Sul posto i volontari dei SASS. Fare Verde: «Dove sono i controlli e le fototrappole?»

Un rogo di rifiuti tossici dalle grandi proporzioni è stato innescato ieri sera in contrada Petrarola, alla periferia di Bitonto, in una zona compresa tra la Strada Provinciale 231 e la Provinciale 119 che conduce a Palo del Colle, alle spalle della sede dell'Olearia De Santis. A lanciare l'allarme, attorno alle 18,30, erano stati i volontari del Servizio Ausiliare di Sicurezza e Soccorso – Bitonto agli ordini del generale Luigi Presicce. «A fuoco sono andati elettrodomestici, gomme di auto e camion, rifiuti dell'edilizia tanti altri materiali che hanno reso l'aria irrespirabile», è il racconto di Presicce, arrivato sul posto attirato dall'alta colonna di fumo nero che si stava sprigionando. Il rogo, con ogni probabilità, è stato appiccato da chi abitualmente scarica illegalmente i rifiuti in quella zona ritenuta evidentemente sicura, con l'intento di fare spazio per ulteriori nuovi scarichi.

«Riprende la stagione dei roghi altamente tossici...anche a Bitonto – ha commentato Beppe Cazzolla, responsabile locale dell'associazione ambientalista Fare Verde - dove sono i controlli, perché non è stato mai convocato un tavolo tecnico, perchè non è mai stata istituita una task-force come avevamo richiesto (Sass e Fare Verde)? Che fine hanno fatto le foto trappole?».
3 fotoLe immagini dei rifiuti dati alle fiamme in contrada Petrarola
petrarolapetrarolapetrarola
  • Incendio
  • Rifiuti Bitonto
  • SASS Puglia
Altri contenuti a tema
Protesi dentali da 100 euro sul web: truffato 35enne bitontino Protesi dentali da 100 euro sul web: truffato 35enne bitontino Sperava di poter risolvere i problemi del suo sorriso, ma è stato raggirato
Lotta agli incendi boschivi estivi: multe fino a 10mila euro per chi non interviene Lotta agli incendi boschivi estivi: multe fino a 10mila euro per chi non interviene Entro il 1° giugno necessario ripulire le aree incolte e abbandonate
Terremoto di Pizzoli: il sindaco ringrazia i volontari del Sass Bitonto Terremoto di Pizzoli: il sindaco ringrazia i volontari del Sass Bitonto «Speranza e conforto per noi col vostro aiuto e la vostra vicinanza»
A Bitonto la Tari non aumenterà nel 2019 grazie alla lotta all’evasione A Bitonto la Tari non aumenterà nel 2019 grazie alla lotta all’evasione Buone nuove da Palazzo Gentile sulla tassa per i rifiuti
Domenica passeggiata alla scoperta delle grotte di Chiancariello e Lama Balice Domenica passeggiata alla scoperta delle grotte di Chiancariello e Lama Balice Fare Verde e Sass Puglia Onlus per riscoprire la bellezza dell'area verde bitontina
Fototrappola inchioda a Bitonto scaricatore abusivo di materassi in zona artigianale Fototrappola inchioda a Bitonto scaricatore abusivo di materassi in zona artigianale Per lui 600 euro di multa. Adesso caccia allo sporcaccione di via Abbaticchio
Un 73enne di Molfetta scomparso e ritrovato grazie ai Carabinieri e ai Sass Bitonto Un 73enne di Molfetta scomparso e ritrovato grazie ai Carabinieri e ai Sass Bitonto I volontari hanno collaborato con i militari e le unità cinofile
Rifiuti ingombranti a Bitonto: in arrivo ritiro a domicilio gratuito e codice identificativo Rifiuti ingombranti a Bitonto: in arrivo ritiro a domicilio gratuito e codice identificativo La decisione dell'assessorato all'Ambiente per contrastare abbandoni abusivi vicino ai cassonetti
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.