L'attività della Polizia Metropolitana
L'attività della Polizia Metropolitana
Cronaca

Fototrappole per scovare gli incivili: 130 multe in 4 mesi

15 i dispositivi della Polizia Provinciale: gli sporcaccioni immortalati sono stati identificati

Prosegue l'attività di controllo della Polizia Metropolitana di Bari per contrastare il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti sulle strade provinciali. Negli ultimi 4 mesi, grazie alle telecamere installate nelle zone più critiche del territorio, sono state elevate oltre 130 sanzioni.

Sono 15 le fototrappole noleggiate dalla Polizia Metropolitana, coordinata dal comandante Maria Centrone, al fine di prevenire, contrastare e di reprimere i fenomeni di abbandono dei rifiuti lungo le strade. Un'attività su cui si concentra il lavoro di una sezione operativa del corpo di Polizia Metropolitana dotata di specifiche competenze e risorse strumentali.

Sono stati esaminati 124 giorni di registrazione per ogni fototrappola installata, 70 file di controllo al giorno per complessivi 6.280 file e 20 ore di registrazione quotidiana per un totale di 49.600 ore per ogni fototrappola. Le telecamere vengono continuamente spostate dopo l'individuazione e la localizzazione dei siti interessati all'abbandono dei rifiuti con un'attenta ricognizione dei luoghi, al fine di evitare il danneggiamento da parte di mezzi agricoli e automobili o il furto delle stesse.

​«Il contrasto all'abbandono dei rifiuti è una delle attività di prevenzione e repressione degli illeciti di natura ambientale in cui è impegnata la Polizia Metropolitana - spiega il comandante Centrone -. Si tratta di un fenomeno che non accenna a diminuire». Attualmente sul territorio metropolitano sono stati individuati 40 siti classificati di I livello e II livello in relazione alla criticità, all'epoca dell'abbandono dei rifiuti e all'ampiezza della zona interessata.

Le aree più a rischio sono quelle in prossimità di campi, soprattutto incolti, che rappresentano un ulteriore fattore che può provocare, alimentare incendi oppure situazioni di pericolo. Grazie alle immagini girate lungo le strade provinciali, che nello specifico interessano i comuni di Bitritto, Cassano, Grumo Appula, Binetto, Acquaviva, Putignano, Adelfia e Modugno, è stato possibile risalire all'identità dei trasgressori che sono stati sanzionati.

Si tratta persone che a qualsiasi ora della giorno si disfano di vecchi mobili o elettrodomestici nei pressi di sottovia, lanciano sacchi di immondizia dal finestrino dell'auto in corsa lungo le strade provinciali, abbandonano materiale di risulta in piazzole di sosta senza un minimo senso di civiltà.
  • Rifiuti Bitonto
  • Polizia Metropolitana
Altri contenuti a tema
Sciopero nazionale settore rifiuti: possibili disagi anche a Bitonto Sciopero nazionale settore rifiuti: possibili disagi anche a Bitonto Gli inviti della SANB all'utenza
Anche la sella di uno scooter abbandonata in viale delle Nazioni Anche la sella di uno scooter abbandonata in viale delle Nazioni Tanti i rifiuti in diverse zone della città
Abbaticchio: «Abbandono rifiuti speciali riconducibile ad organizzazione criminale» Abbaticchio: «Abbandono rifiuti speciali riconducibile ad organizzazione criminale» Nota del primo cittadino di Bitonto dopo il Comitato per la sicurezza pubblica di lunedì scorso
Nelle campagne tra Bitonto e Santo Spirito è vera emergenza ambientale Nelle campagne tra Bitonto e Santo Spirito è vera emergenza ambientale La Polizia Locale allertata dalla segnalazione di cittadini indignati
I rifiuti di Bitonto si vedono anche su Google Maps I rifiuti di Bitonto si vedono anche su Google Maps Le immagini al centro di un esposto presentato dalle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale
A Bitonto si scaricano mobili e poltrone: così nasce una discarica A Bitonto si scaricano mobili e poltrone: così nasce una discarica Scoperta una enorme catasta di rifiuti. La denuncia delle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale
Campagne trasformate in discariche: l'allarme di Coldiretti Puglia Campagne trasformate in discariche: l'allarme di Coldiretti Puglia Chiesto il potenziamento del controllo sul territorio da parte della Polizia Locale
Stanziati 100mila euro per ripulire le campagne di Bitonto dai rifiuti Stanziati 100mila euro per ripulire le campagne di Bitonto dai rifiuti Abbaticchio: «I rifiuti abbandonati nelle nostre campagne sono veleno per tutti»
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.