Giovanni Pomarico
Giovanni Pomarico
Enti locali

Fondazione Megamark, cresce "Orizzonti Solidali" ben 307 le proposte

Il concorso giunto alle settima edizione sostiene iniziative sociali, ambientali, culturali e di assistenza sanitaria da realizzarsi in Puglia

Edizione da record per 'Orizzonti solidali' 2018, il bando promosso dalla Fondazione Megamark di Trani in collaborazione con i supermercati Dok, A&O, Famila e Iperfamila, con il patrocinio della Regione Puglia e del suo assessorato al Welfare. Giunto alla sua settima edizione e divenuto negli anni un'imperdibile opportunità per il terzo settore, il concorso mira a sostenere iniziative sociali, ambientali, culturali e di assistenza sanitaria da realizzarsi in Puglia.

Sono 307 i progetti partecipanti – contro i 230 dello scorso anno – per una richiesta totale di finanziamento che sfiora i 7 milioni di euro. I progetti arrivano da tutta la regione, con un boom dalla provincia di Bari (107 progetti) seguita da quella di Taranto (55), Lecce (43), Foggia (40), Bat (37) e infine Brindisi (25). Tutti concorrono per aggiudicarsi il budget messo a disposizione dalla Fondazione Megamark, che anche quest'anno cresce raggiungendo i 250 mila euro. Sono 123 i progetti che propongono iniziative di assistenza sociale a sostegno di persone in condizione di disagio; 94 sulla cultura, con attività volte a favorire la promozione dell'arte e del sapere; 73 i progetti in ambito sanitario per l'assistenza sussidiaria alle strutture sanitarie pubbliche e 37 le proposte in ambito ambientale, con programmi di educazione e informazione ambientale, sviluppo sostenibile e arredo urbano.

Nell'edizione 2017 di 'Orizzonti Solidali' sono stati cinque i vincitori nella provincia di Bari. L'associazione di promozione sociale Farina 080 Onlus di Bari con il progetto 'School sharing' ha avvicinato i più piccoli al tema dello spreco alimentare educandoli al food sharing attraverso la creazione di una dispensa scolastica in cui alunni, insegnanti e genitori hanno inserito alimenti, che rischiavano di non essere consumati a casa, per destinarli agli enti di carità. Il progetto 'Medici con il camper' della Nikolaos Prof. Nicola Damiani Onlus di Bari ha sviluppato un servizio di sorveglianza epidemiologica e prevenzione sanitaria nelle province di Bari e Foggia con dei medici a bordo di un camper rivolto a rom, persone in condizione di precarietà e senza fissa dimora, stranieri e vittime di caporalato. Un aiuto concreto ai bisognosi che richiedono la possibilità di lavarsi, avere abiti puliti e un pasto caldo è stato l'obiettivo dell'associazione Giuseppe Moscati Onlus di Bari che, con il progetto 'Solidali dalla testa ai piedi', ha allestito una stanza e dei servizi adiacenti alla parrocchia di San Sabino dove potersi rifocillare e cambiare d'abito. Un laboratorio artigianale per la produzione e il confezionamento di ostie è stata l'idea progettuale di 'Un nuovo senso al tempo', l'iniziativa della Fondazione Opera Santi Medici Cosma e Damiano di Bitonto che ha dato un'opportunità lavorativa ai malati di Aids residenti nella Casa Alloggio di Bitonto. Infine, la Cooperativa Sociale Laetitia di Gravina di Puglia che, con il progetto 'Prendersi in parola', ha sostenuto sia le famiglie adottive nel percorso di costruzione della relazione tra bambino adottato e nuovo genitore, che quelle famiglie con situazioni di disagio e conflittualità derivante da separazioni o divorzi.

La commissione giudicatrice, composta da rappresentanti della Fondazione Megamark, un esperto di responsabilità sociale di impresa e un esponente dell'assessorato regionale al Welfare, è già all'opera (fase di prima valutazione); le associazioni che hanno presentato i progetti che passano il primo turno di valutazione saranno contattate a settembre per accedere ai colloqui individuali (fase conoscitiva). I vincitori di questa edizione saranno resi noti entro il primo ottobre.

«Quella che sette anni fa - commenta il cav. Giovanni Pomarico, presidente della Fondazione Megamark - era una scommessa, chiedere al territorio in che modo contribuire a realizzare sogni, è diventata oggi un'opportunità per un numero sempre maggiore di associazioni del terzo settore, una sfida da cogliere per concretizzare iniziative a sostegno di chi è meno fortunato. Siamo grati a chi, in questi anni, ha riposto in noi la sua fiducia e ci ha emozionato con progetti sempre più brillanti. Anche noi ci impegnamo a fare sempre di più: quest'anno, oltre ad aumentare il budget a disposizione, abbiamo rivisto le modalità di partecipazione consentendo alle associazioni di proporre i loro progetti attraverso una piattaforma digitale, un modo più economico, ecologico e al passo coi tempi».
  • gruppo megamark
Altri contenuti a tema
A Bari apre un nuovo Famila Superstore del Gruppo Megamark A Bari apre un nuovo Famila Superstore del Gruppo Megamark Otto milioni di investimento e oltre 50 nuovi assunti
UniCredit: 24,7 milioni di euro in Project Finance per supportare l’innovazione in chiave sostenibile dei supermercati del Gruppo Megamark UniCredit: 24,7 milioni di euro in Project Finance per supportare l’innovazione in chiave sostenibile dei supermercati del Gruppo Megamark Il finanziamento consentirà l’efficientamento energetico di 16 punti vendita
"Donne braccianti contro il caporalato": presentato il progetto di Megamark, No Cap e Rete Perlaterra "Donne braccianti contro il caporalato": presentato il progetto di Megamark, No Cap e Rete Perlaterra La prima filiera bio-etica contro lo sfruttamento dedicata alle donne è realtà
Sorrisi dietro la mascherina, Megamark omaggia con un video tutti i lavoratori Sorrisi dietro la mascherina, Megamark omaggia con un video tutti i lavoratori La nuova quotidianità dei supermercati Dok, Famila e Sole365 nel video realizzato “da casa” dall’agenzia di comunicazione “I Monelli”
Coronavirus: chiusi la domenica i grandi supermercati Coronavirus: chiusi la domenica i grandi supermercati La scelta della GDO del Mezzogiorno per tutelare lavoratori e clienti
Successo per i prodotti etici "Iamme" nei supermercati Megamark Successo per i prodotti etici "Iamme" nei supermercati Megamark In 10 giorni vendute oltre 10mila confezioni di conserve di pomodoro
Filiera etica contro il caporalato: al via la vendita dei prodotti biologici ‘Iamme’ negli oltre 500 supermercati del Gruppo Megamark Filiera etica contro il caporalato: al via la vendita dei prodotti biologici ‘Iamme’ negli oltre 500 supermercati del Gruppo Megamark Cinque referenze di conserve di pomodoro disponibili nei supermercati A&O, Dok, Famila, Iperfamila e Sole365 presenti nel Mezzogiorno
Nasce "Iamme", il marchio di qualità etico che sfida il caporalato Nasce "Iamme", il marchio di qualità etico che sfida il caporalato Il progetto "No Cap" e "Megamark". Comunicazione a cura dell'agenzia "I Monelli"
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.