La Polizia Locale
La Polizia Locale
Cronaca

Branco aggredisce un agente di Polizia Locale: identificato un 20enne di Bitonto

L'episodio ieri pomeriggio a Giovinazzo. Il sindaco Depalma: «Lontane dalla nostra città persone così». È caccia ai complici

«Persone così non sono gradite a Giovinazzo, questa città è aperta solo alle persone perbene rispettose delle regole e del prossimo. Gentaglia del genere non la vogliamo nella nostra città. Esprimo tutta la mia solidarietà all'agente di Polizia Locale minacciato». Ad essere accusato un 20enne di Bitonto, già denunciato.

Con queste parole il sindaco di Giovinazzo, Tommaso Depalma, commenta e denuncia un episodio violento e inaccettabile accaduto ieri pomeriggio, intorno alle 17.30, sulla riviera di Ponente. Un agente della Polizia Locale, mentre era in servizio sul lungomare, è stato aggredito, senza alcuna valida ragione, da un gruppo di ragazzi con offese, minacce, termini del tipo «Vattene se no ti devo spaccare» e «Vedi se te ne vai che finisce male», con una evidente inflessione bitontina.

A questo gruppetto iniziale si sono aggiunti altri amici che, nonostante procedessero in controsenso sul lungomare, non solo non si sono fermati all'alt imposto dagli uomini in divisa, ma hanno anche cercato di sottrarre la moto di servizio agli agenti cercando di strappare le chiavi del veicolo. Ma non è finita. Alla richiesta del personale operante, il gruppo di bulli, ormai diventato di circa una ventina di persone, si è anche rifiutato di mostrare e consegnare i documenti di identità.

L'attività investigativa svolta nell'immediatezza dei fatti ha permesso non solo di ricostruire il vile accaduto, ma anche di identificare un componente del branco, proveniente dalla vicina Bitonto. E così è scattata immediatamente la denuncia a piede libero. Al momento un solo giovane è stato identificato e deferito presso la Procura della Repubblica: si tratta di un 20enne di Bitonto, accusato di oltraggio e di resistenza, favoreggiamento e rifiuto di declinare le proprie generalità.

«Ulteriori indagini sono in corso», fanno sapere dal Comando di via Cappuccini per risalire alle identità degli altri soggetti che si sono resi artefici di questo grave episodio. «Ci assicureremo che gli autori di questo vile gesto vengano tutti identificati e denunciati», ha concluso Depalma. «Si è trattato non solo di un atto vile nei confronti di un agente, ma nei confronti dell'intero corpo di Polizia Locale e dei valori che esso rappresenta», ha aggiunto il maggiore Raffaele Campanella.

«La Polizia Locale non arretrerà di un passo nell'azione di prevenzione e repressione degli illeciti amministrativi e penali, al fine di salvaguardare, unitamente alle altre forze dell'ordine, la sicurezza pubblica e privata», ha terminato il comandante. Intanto le indagini proseguono, al vaglio telecamere ed eventuali testimoni.
  • Polizia Locale Bitonto
Altri contenuti a tema
Cerimonia dell'alzabandiera con gli studenti. Le disposizioni dal Comando di Polizia locale Cerimonia dell'alzabandiera con gli studenti. Le disposizioni dal Comando di Polizia locale Manifestazione in programma giovedì 6 ottobre
E-bike truccate: controlli e sequestri in piazza Marconi E-bike truccate: controlli e sequestri in piazza Marconi Operazione congiunta di Polizia Locale, Polizia di Stato e Carabinieri: una bici elettrica e due motocicli sono risultati truccati
Sanzioni e controlli sul territorio, il primo bilancio delle attività a Bitonto Sanzioni e controlli sul territorio, il primo bilancio delle attività a Bitonto Oggi si è riunito il Comitato per l'Ordine e la Sicurezza pubblica. I controlli saranno intensificati nelle prossime settimane
Convalidato l'arresto del tassista delle prostitute. Ha l'obbligo di dimora Convalidato l'arresto del tassista delle prostitute. Ha l'obbligo di dimora Il 79enne non è più ai domiciliari, ma non potrà allontanarsi da Bitonto. Secondo il giudice «sussistono gravi indizi di colpevolezza»
Servizio taxi per prostitute: arrestato 79enne. In casa aveva fucili e pistole Servizio taxi per prostitute: arrestato 79enne. In casa aveva fucili e pistole L'uomo, di Bitonto, prendeva due rumene da un campo rom e le accompagnava sulle complanari della strada provinciale 231
San Sebastiano, il 20 gennaio celebrazione e resoconto della Polizia Locale di Bitonto San Sebastiano, il 20 gennaio celebrazione e resoconto della Polizia Locale di Bitonto Sarà uno degli ultimi atti ufficiali del comandante Gaetano Paciullo
Bitonto, la città in guerra contro i Velo Ok Bitonto, la città in guerra contro i Velo Ok Un altro (era in via Ricapito) distrutto e raso al suolo. Danneggiamenti simili si sono già verificati in passato
Fiera Santi Medici: Bonasia, Paciullo e Dimundo fanno chiarezza Fiera Santi Medici: Bonasia, Paciullo e Dimundo fanno chiarezza L'Assessore: «Circa 380 le postazioni su doppia fila in via Lazzati»
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.