Alessandra Amoro con Pablo
Attualità

Alessandra Amoroso già innamorata di Pablo, il cucciolo adottato dal canile di Bitonto

«Qui ho conosciuto persone gentilissime e dal cuore grande»

È un San Valentino tutto da ricordare quello di Alessandra Amoroso che ha incontrato il suo nuovo "amore" proprio a Bitonto, dove ha adottato un trovatello dal canile comunale della città. Un amore che la cantante salentina ha voluto raccontare attraverso il suo profilo instagram, trasformandosi in esempio positivo per i tanti che, invece di accogliere in casa un cucciolo in difficoltà, badano piuttosto a pedigree e "casati" di animali cresciuti in allevamento.

«Tanti auguri a tutti gli innamorati della Big Family – ha scritto la Amoroso annunciando il nuovo arrivo - e a chi vive l'amore in tutti i suoi colori e sfumature! Anch'io ho un nuovo amore, il mio cagnolino Pablo, un cane terrone come me, che a due mesi dalla morte del mio Buddy ho adottato dal canile comunale di Bitonto. Qui ho conosciuto persone gentilissime e dal cuore grande e spero che chi ne ha la possibilità possa trovare un cucciolo a cui offrire una casa piena di gioia».
«So che anche il nostro Buddy sarebbe tanto felice di questo nuovo arrivo nella nostra famiglia – è certa la cantante salentina - soprattutto perché abbiamo potuto dare una casa piena di amore a un cucciolo in difficoltà. Benvenuto piccolino! Evviva l'amore in ogni sua forma, colore e sfumatura!».
L'auspicio adesso è che in tanti, magari proprio su questo territorio flagellato dal fenomeno del randagismo, seguano l'esempio della Amoroso e donino una famiglia e un po' d'amore ai tanti animali chiusi nel canile comunale di Bitonto.
  • Canile comunale Bitonto
  • Alessandra Amoroso
Altri contenuti a tema
Alessandra Amoroso adotta a Bitonto un meticcio dal canile comunale Alessandra Amoroso adotta a Bitonto un meticcio dal canile comunale Un gesto d'amore che regalerà a un trovatello una casa in cui vivere
13 Avvelenato col diserbante fra atroci sofferenze. Così muore un randagio Avvelenato col diserbante fra atroci sofferenze. Così muore un randagio Il cane di quartiere ucciso da una mano ancora ignota
© 2001-2018 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.