Mario Draghi
Mario Draghi
Politica

Sconti ai morosi dal Governo: esulta Onda Civica Bitonto

Soddisfatti gli attivisti del partito: «All'inefficienza dell'amministrazione supplisce il presidente Draghi»

Una serie di agevolazioni per chi non è in regola con le tasse, anche in anni molto lontani dalla pandemia. Sarebbe questo uno dei provvedimenti contenuti nel nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, secondo quanto affermato da Onda Civica Bitonto, neonato gruppo politico che ha espresso grande favore per questo dispositivo.

«Ci vuol buon senso e coraggio – dicono gli attivisti - Tanto coraggio e temerarietà! Tanto tuonò che piovve!». Nei mesi scorsi, infatti, Onda Civica aveva chiesto all'Amministrazione locale all'introduzione «della previsione regolamentare dell'accesso all'istituto di composizione delle crisi da sovraindebitamento, oltre che all'indicazione, negli avvisi di accertamento esecutivi (impoesattivi) della possibilità di ricorrere all'istituto indicato. Noi di Onda Civica ci eravamo impegnati a produrre un'istanza in sede ANCI tesa a promuovere un provvedimento legislativo di definizione agevolata delle entrate comunali non riscosse. Indicavamo, affetti dal buon senso, del tutto alieno e pure aliunde a questa amministrazione, nell'interesse anche della locale comunità, le ragioni tutte della previsione a livello governativo del saldo e stralcio dell'IMU, TASI e della TARI in favore dei morosi incolpevoli, data la notorietà della gravità sanitaria ed economica in cui versa l'intero Mezzogiorno d'Italia».

Da Onda Civica, in realtà, sperano anche che il decreto governativo per le annualità successive al 2015 «non sia limitato alle sole ingiunzioni di pagamento, o cartelle di pagamento già notificate, bensì ricomprenda i residui attivi IMU. TASI e TARI come appostati dalle amministrazioni comunali indipendentemente dall'avvenuta notifica o meno dell'ingiunzione di pagamento, della cartella di pagamento ovvero dalla notifica dell'avviso di accertamento impoesattivo».

«Se non fosse così – si legge nella nota a firma di Nicola Vacca e Pasquale Tampoia - i cittadini di Bitonto, Palombaio e Mariotto sconterebbero per la seconda volta, sulla loro pelle. l'immotivata inefficienza dell'Amministrazione comunale di Bitonto che limitava l'inopportuna ondata, già contestata da Onda Civica, degli avvisi di accertamento impoesattivi, come notificati a fine dicembre 2020, afferenti unicamente l'annualità 2015, pur detenendo dati delle successive annualità per IMU, TARI, TASI, non esclusi i maggiori oneri espropriativi?».

«Facile profezia – scrivono ancora da Onda Civica - opportunamente motivata e tecnicamente argomentata, che restava, hainoi, totalmente inascoltata dall'Amministrazione comunale di Bitonto, dal Sedicente Sindaco Dei Sud, che, per questioni di mero gettito, dava impulso e deliberava, Udite, Udite, il potenziamento delle attività di riscossione coattiva delle entrate comunali non riscosse. Ma dove vive costui? Orbene, all'impavido Sedicente Sindaco Dei Sud, sembra opportunamente supplire, nella direzione indicata da Onda Civica, nella direzione del buon senso, l'attuale Presidente del Consiglio dei Ministri: Bitonto-Palombaio-Mariotto meritano rinnovamento e discontinuità!».
  • dpcm
Altri contenuti a tema
La Puglia in zona arancione da domenica La Puglia in zona arancione da domenica Spostamenti, bar, ristoranti e negozi: le restrizioni in vigore
Ultimo giorno in zona gialla per la Puglia Ultimo giorno in zona gialla per la Puglia Possibilità di apertura per bar e ristoranti e di spostarsi tra Comuni. Da domenica il passaggio in area arancione
Conte firma nuovo Dpcm, ulteriori restrizioni da sabato Conte firma nuovo Dpcm, ulteriori restrizioni da sabato Divieto di asporto per i bar dalle 18. Novità anche sulla scuola
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.