Giuseppe Conte
Giuseppe Conte
Attualità

Conte firma nuovo Dpcm, ulteriori restrizioni da sabato

Divieto di asporto per i bar dalle 18. Novità anche sulla scuola

Il presidente del consiglio dei ministri Giuseppe Conte ha firmato nella giornata di venerdì 15 gennaio il nuovo Dpcm, introducendo ulteriori misure restrittive a quelle approvate dal consiglio dei ministri. Tra le novità più rilevanti il divieto di asporto per i bar dopo le 18, lo stop agli spostamenti tra le Regioni e la riapertura dei musei ma soltanto nella zona gialla. Il decreto sarà in vigore da sabato 16 fino al 5 marzo.

Spostamenti

Sarà consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un'altra abitazione privata abitata, tra le 5 e le ore 22, a un massimo di due persone ulteriori a quelle già conviventi nell'abitazione di destinazione. Si potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono. Tale spostamento potrà avvenire all'interno della stessa Regione in zona gialla e all'interno dello stesso Comune in area arancione e rossa. Divieto di potersi muoversi fra Regioni, salvo per comprovate ragioni lavorative, di salute o di necessità. Confermato il "coprifuoco" dalle 22 alle 5.

Bar, no all'asporto dopo le 18

Per i bar e le attività commerciali che vendono bevande e alcolici non sarà più possibile la vendita d'asporto dopo le ore 18 nella zona gialla (esclusi i ristoranti). Consentita la sola consegna a domicilio. Nell'area arancione e rossa resteranno chiusi sia i bar che i ristoranti.

Musei e mostre

Via libera alla riapertura dei musei, degli istituti e dei luoghi di cultura soltanto nelle zone gialle, dal lunedì al venerdì, a condizione che garantiscano modalità di fruizione contingentata.

Confermate diverse chiusure

Restano sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali. Chiuse anche le sale giochi, scommesse, bingo e casinò, anche se svolte all'interno di locali adibiti ad attività differente.

Scuola

A partire da lunedì 18 gennaio le scuole superiori di secondo grado dovranno adottare forme flessibili nell'organizzazione dell'attività didattica, in modo che almeno al 50% e fino a un massimo del 75% della popolazione studentesca sia garantita l'attività didattica in presenza. Le scuole dell'infanzia, elementari e medie continueranno a svolgersi interamente in presenza.
In Puglia si attende ora la decisione del presidente Michele Emiliano, che potrà confermare quanto stabilito dal Governo o emettere un'ordinanza ancora più restrittiva (fino al 16 gennaio è in vigore il provvedimento col quale tutti gli studenti sono in didattica digitale integrata, tranne per quelli che hanno richiesto espressamente la didattica in presenza).

  • Regione Puglia
  • Giuseppe Conte
  • Covid
  • dpcm
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti

349 contenuti
Altri contenuti a tema
Risale il numero dei ricoverati in Puglia: sono più di 1500 Risale il numero dei ricoverati in Puglia: sono più di 1500 Lieve calo degli attualmente positivi
Controlli anticovid a Bitonto: chiusi diversi esercizi commerciali Controlli anticovid a Bitonto: chiusi diversi esercizi commerciali L'esasperazione di uno dei titolari: «Multato per un cartello, lo accetto, ma perchè chiudermi per 5 giorni?»
Sconti ai morosi dal Governo: esulta Onda Civica Bitonto Sconti ai morosi dal Governo: esulta Onda Civica Bitonto Soddisfatti gli attivisti del partito: «All'inefficienza dell'amministrazione supplisce il presidente Draghi»
Quasi 35mila attualmente positivi in Puglia, dato in rialzo Quasi 35mila attualmente positivi in Puglia, dato in rialzo 1483 nuovi casi nelle ultime ore
Risalita del numero di attualmente positivi in Puglia Risalita del numero di attualmente positivi in Puglia 1418 nuovi contagi nelle ultime ore
Lettera di una ragazza bitontina al nonno scomparso ritrovata in mare Lettera di una ragazza bitontina al nonno scomparso ritrovata in mare Un messaggio affidato al mare e ritrovato sulle rive di Torre Guaceto
1 Positivi al Covid ancora giù a Bitonto: sono 265 Positivi al Covid ancora giù a Bitonto: sono 265 Dato in controtendenza rispetto al trend regionale. Abbaticchio: «Pietoso piumone su offese e insulti. Restiamo allerta»
Quasi 150mila casi positivi in Puglia dall'inizio dell'emergenza Quasi 150mila casi positivi in Puglia dall'inizio dell'emergenza Sfondata quota 4000 decessi
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.