Il Consiglio regionale
Il Consiglio regionale
Politica

Regione Puglia, 5 Stelle in Giunta e centrodestra all'attacco

Pesanti accuse di trasformismo da Fitto, Damiani, Bellomo e Fratelli d'Italia. Il dem Caracciolo: «Accordo programmatico»

Benché non sorprendente, in considerazione del rapporto di collaborazione con la maggioranza già avviato in consiglio regionale da quattro dei cinque eletti pentastellati (unica eccezione Antonella Laricchia), l'ingresso in giunta della foggiana Rosa Barone ha suscitato l'unanime esecrazione degli esponenti del centrodestra pugliese.

«Quello fra Michele Emiliano e i 5 Stelle è il più classico dei patti di potere, quelli che quando li facevano gli altri i grillini gridavano: "Venduti!"» ha commentato Raffaele Fitto. «Oggi, ormai, le parole d'ordine, a Bari come a Roma, sono trasformismo e poltrone» ha aggiunto, senza risparmiare un passaggio sui più alti livelli del Movimento: «Il Vito Crimi che ha dato il via libera ai grillini pugliesi all'ingresso in maggioranza e in giunta alla Regione Puglia, è lo stesso che due mesi fa, il 27 novembre, aveva scritto "È una fake news l'entrata in Giunta"?». L'ex ministro ha punzecchiato anche Alessandro Di Battista: «Ironizzava scrivendo: "Vito controlla, Forlani deve averti preso l'account". Pensa anche oggi che l'account di Crimi sia stato violato?».

Critiche durissime anche da Forza Italia: «È stato ufficializzato nero su bianco il tradimento elettorale in Puglia» l'opinione del senatore barlettano Dario Damiani, che ha definito «stupefacente la capacità del presidente Emiliano di mistificare la realtà per far digerire ai pugliesi questo innesto: il tradimento elettorale diventa nelle sue parole di oggi "sintesi di democrazia diretta e democrazia rappresentativa" e una becera operazione di poltrone "una sperimentazione politica umile e aperta"- È superfluo persino evidenziare che ormai il Movimento nato anticasta è diventato elemento fisso di arredo di ogni stanza del potere». Gli ha fatto eco il consigliere regionale leghista Davide Bellomo: «Mi chiedo come possano i colleghi 5 Stelle, fino a poco fa implacabili puritani moralisti della politica, giustificare ai loro elettori la loro bulimia di potere».

I sei consiglieri regionali di Fratelli d'Italia hanno rimarcato: «Non ci sfugge che Emiliano faccia tutto questo per stringere ancora di più il suo patto con l'ex premier Giuseppe Conte, anche a scapito del partito che lo ha eletto due volte alla Regione, il Pd. Ma non capiamo perché lo facciano i colleghi del Movimento 5 Stelle che, non più tardi della campagna elettorale che si è conclusa 4 mesi fa, hanno dichiarato ai pugliesi: "Mai con Emiliano". Mai… fino a quando non ci si siede su comode poltrone».

Reazioni di tenore ben differente nel centrosinistra. Quanto accaduto, secondo il barlettano Filippo Caracciolo, capogruppo del Partito Democratico in consiglio regionale, «sancisce in maniera concreta e definitiva l'accordo politico-programmatico tra il centrosinistra e il Movimento 5 Stelle. La Puglia è la prima Regione italiana nella quale si concretizza questa alleanza, Michele Emiliano si è mostrato politico lungimirante e perseverante».
  • Michele Emiliano
  • movimento 5 stelle
  • Regione Puglia
  • Fratelli d'Italia
  • Raffaele Fitto
Altri contenuti a tema
Risale il numero dei ricoverati in Puglia: sono più di 1500 Risale il numero dei ricoverati in Puglia: sono più di 1500 Lieve calo degli attualmente positivi
Quasi 35mila attualmente positivi in Puglia, dato in rialzo Quasi 35mila attualmente positivi in Puglia, dato in rialzo 1483 nuovi casi nelle ultime ore
Risalita del numero di attualmente positivi in Puglia Risalita del numero di attualmente positivi in Puglia 1418 nuovi contagi nelle ultime ore
Quasi 150mila casi positivi in Puglia dall'inizio dell'emergenza Quasi 150mila casi positivi in Puglia dall'inizio dell'emergenza Sfondata quota 4000 decessi
Un altro giorno con più di mille nuovi casi positivi in Puglia Un altro giorno con più di mille nuovi casi positivi in Puglia 1432 ricoverati negli ospedali, 170 dei quali in terapia intensiva
Più di 110mila guariti in Puglia ma il calo degli attualmente positivi non è drastico Più di 110mila guariti in Puglia ma il calo degli attualmente positivi non è drastico Bilancio dei decessi pesantissimo: quasi 4mila dall'inizio dell'emergenza
Risale il numero degli attualmente positivi in Puglia Risale il numero degli attualmente positivi in Puglia Oltre mille nuovi casi anche nelle ultime ore
Ruggiero (M5S): «I vaccini si possono produrre a Bari» Ruggiero (M5S): «I vaccini si possono produrre a Bari» La parlamentare bitontina chiede al suo governo di «superare vincoli brevetti»
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.