Le auto recuperate dalla Polizia Locale
Le auto recuperate dalla Polizia Locale
Cronaca

Quel che resta di un'auto: ennesimi ritrovamenti a Bitonto

Una Kia Sportage, una Renault Captur e una Volvo V40 sono state rinvenute dalla Polizia Locale a Mariotto

Gli scheletri ormai spolpati di una Kia Sportage, una Renault Captur e una Volvo V40 sono stati rinvenuti dalla Polizia Locale nelle campagne di Mariotto, frazione della città di Bitonto. Un lavoro certosino, maniacale, quasi chirurgico. E purtroppo da mesi, anche a queste latitudini, non rappresenta più una assoluta novità.

Le tre autovetture sono di provenienza furtiva: i banditi, dopo averle trafugate, hanno smontato ogni singolo accessorio. Sono state ritrovate in queste condizioni, completamente cannibalizzata, dal personale del locale Comando, nel corso degli ordinari pattugliamenti del territorio rurale. E non è la prima volta che in quella zona, a Mariotto, vengano ritrovate auto rubate. O meglio, quel che ne resta: le tre vetture, infatti, sono state saccheggiate di qualsiasi componente riutilizzabile.

Sono state infatti ritrovate spogliate di numerose parti, ovvero cannibalizzate da veri specialisti del settore. Dalla componentistica elettronica ai navigatori fino a fanali, ai volanti, parti di carrozzeria, pure gli pneumatici: sono vari gli obiettivi delle bande specializzate nel campo delle auto rubate per alimentare il dinamico e redditizio mercato clandestino della vendita dei ricambi. Per gli inquirenti, ogni giorno impegnati sul campo, si tratta di una vera piaga della zona a nord di Bari.

Le tre carcasse sono state sequestrate per i consueti accertamenti (sull'ennesimo episodio indaga la Polizia Locale), mentre i servizi di monitoraggio delle aree rurali, mirati alla prevenzione e alla repressione dei reati predatori, in particolare dei furti d'auto, proseguiranno nei prossimi giorni sull'intero territorio cittadino.
  • Furti auto Bitonto
  • Polizia Locale Bitonto
Altri contenuti a tema
Furti d'auto a Bitonto: ritrovata una Renault Clio cannibalizzata Furti d'auto a Bitonto: ritrovata una Renault Clio cannibalizzata L'hanno scoperta nell'agro di Giovinazzo le Guardie Campestri e la Polizia Locale. Episodi simili a Terlizzi
A Bitonto il cimitero delle auto rubate. Ritrovate dieci in due giorni A Bitonto il cimitero delle auto rubate. Ritrovate dieci in due giorni Recuperate dalla Polizia di Stato scocche di auto sparite non solo in città, ma anche a Bari, Giovinazzo e Palo del Colle
Cinque furti di auto in due mesi. Tre bitontini arrestati dai Carabinieri Cinque furti di auto in due mesi. Tre bitontini arrestati dai Carabinieri Agivano da Valenzano a Noicattaro sino a Grumo Appula, Acquaviva delle Fonti e Ruvo di Puglia. Recuperate tre auto
Escalation di furti d'auto a Bitonto. È caccia alla banda dell'Audi Escalation di furti d'auto a Bitonto. È caccia alla banda dell'Audi In azione un trio di professionisti: le auto vengono rubate dopo essere messe in moto a spinta o utilizzando una centralina sostitutiva
Furti d'auto nel barese. Arrestati tre ladri: sono di Bitonto Furti d'auto nel barese. Arrestati tre ladri: sono di Bitonto Si tratta di un 53enne, un 48enne e un 42enne: secondo i Carabinieri avrebbero commesso 10 furti
San Sebastiano, il 20 gennaio celebrazione e resoconto della Polizia Locale di Bitonto San Sebastiano, il 20 gennaio celebrazione e resoconto della Polizia Locale di Bitonto Sarà uno degli ultimi atti ufficiali del comandante Gaetano Paciullo
Bitonto, la città in guerra contro i Velo Ok Bitonto, la città in guerra contro i Velo Ok Un altro (era in via Ricapito) distrutto e raso al suolo. Danneggiamenti simili si sono già verificati in passato
Vigilanti ritrovano automobile rubata ad agricoltori Vigilanti ritrovano automobile rubata ad agricoltori Gli operai erano intenti alla raccolta delle olive
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.