Gelate neve ulivi JPG
Gelate neve ulivi JPG
Territorio e Ambiente

Olivicoltura in ginocchio dopo le gelate di febbraio. CNO: «Danni per 1 miliardo»

Secondo le stime del Consorzio, e di Unasco e Unapol la Puglia è tra le più colpite

Un miliardo di euro di danni tra produzione dimezzata, grave crisi dell'indotto e drastica riduzione delle giornate lavorative.
L'olivicoltura italiana è in ginocchio dopo le gelate del mese di febbraio che hanno colpito tutto il territorio nazionale. Le stime dei danni sono di CNO (Consorzio Nazionale degli Olivicoltori), Unasco e Unaprol, che in queste settimane hanno analizzato gli effetti nefasti provocati dall'ondata di freddo anomalo che si è abbattuta sull'Italia nelle scorse settimane. Pochi i territori immuni: alberi seriamente danneggiati, cascola delle gemme, defogliazione, raccolti futuri compromessi si registrano in gran parte degli uliveti italiani dalla Liguria alla Calabria, passando per Toscana, Lazio e Campania.

Particolarmente colpito è il cuore dell'olivicoltura nazionale, la Puglia, nella zona compresa tra le province di Bari e Bat, che vedrà una riduzione superiore al 50% della produzione olearia nella prossima campagna.
Un'altra mazzata, dunque, che si aggiunge all'avanzata ancora incontrastata della xylella, giunta ormai alle porte della provincia di Bari.

«La situazione è drammatica, molto più grave di quanto si potesse immaginare - hanno sottolineato i Presidenti Gennaro Sicolo (CNO), Luigi Canino (Unasco) e Tommaso Loiodice (Unapol) - Abbiamo atteso l'arrivo della primavera per quantificare i danni sui territori che sono davvero spaventosi».
«È un dramma nazionale, una vera e propria sciagura per l'olivicoltura italiana che rischia di ripercuotersi non solo per la stagione che verrà, ma anche per quelle successive», hanno continuato i rappresentanti della produzione olivicola nazionale.
«Chiediamo l'attivazione di tutte le misure possibili a sostegno degli olivicoltori seriamente colpiti dalle gelate, a partire dalla richiesta di riconoscimento dello stato di calamità naturale nelle zone maggiormente interessate su tutto il territorio nazionale - hanno rimarcato CNO, Unasco e Unapol -. Chiediamo interventi come la sospensione degli oneri previdenziali a carico delle aziende agricole colpite e la sospensione dei rimborsi delle rate di mutui e prestiti agrari».
"Il Ministero dell'Agricoltura ed il prossimo governo si attivino per programmare un concreto supporto all'olivicoltura nazionale", hanno concluso i Presidenti dei tre più importanti consorzi della produzione olivicola italiana.

  • olio extra vergine d'oliva
  • CNO
  • Gennaro Sicolo
  • xylella
  • Ministro Martina
Altri contenuti a tema
Domani la cultura dell’olivo e dell’olio protagonista a Molfetta con “Olea” Domani la cultura dell’olivo e dell’olio protagonista a Molfetta con “Olea” La mostra è organizzata da uno staff tutto bitontino
Olio EVO, il Governo frena sulle miscele ‘extracomunitarie’: esultano CNO e Unasco Olio EVO, il Governo frena sulle miscele ‘extracomunitarie’: esultano CNO e Unasco «Bocciato l’accordo farlocco di Coldiretti e Federolio che svendeva il made in Italy»
«L’accordo che approva le miscele di olio EVO è una calamità come xylella e gelate» «L’accordo che approva le miscele di olio EVO è una calamità come xylella e gelate» Il CNO contro Coldiretti e Federolio: «Firmate la petizione che ferma la distruzione del settore»
Il ‘si’ di Coldiretti alle miscele di oli italiani con oli extracomunitari indigna il settore Il ‘si’ di Coldiretti alle miscele di oli italiani con oli extracomunitari indigna il settore Cno: «Attentato all’Italia, ai produttori e alla salute dei consumatori». Online una petizione per difendere l’EVO italiano
Italia indietro nel commercio mondiale di olio. Sicolo (CNO): «Tuteliamo il made in Italy» Italia indietro nel commercio mondiale di olio. Sicolo (CNO): «Tuteliamo il made in Italy» Il sottosegretario Pesce pronto a sostenere il comparto agricolo alle prese con xylella e danni meteorologici
Piogge torrenziali, gelate e xylella si abbattono sulle coltivazioni Piogge torrenziali, gelate e xylella si abbattono sulle coltivazioni CNO: «Produzione olearia dimezzata. Servono misure urgenti»
Olio tunisino senza dazi a 3 euro invade il mercato. Damascelli: «Inammissibile» Olio tunisino senza dazi a 3 euro invade il mercato. Damascelli: «Inammissibile» Il consigliere regionale di Forza Italia chiede alla Regione di intervenire per proteggere il settore
L’olivicoltura italiana incontra la politica per discutere il futuro del settore L’olivicoltura italiana incontra la politica per discutere il futuro del settore A Viterbo istituzioni del Governo e rappresentanti degli olivicoltori cercheranno una strada comune
© 2001-2018 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.