ANPI
ANPI
Attualità

L'ANPI Bitonto contro la discarica in località Colaianni

Una nota per chiarire la posizione del gruppo cittadino

Vi proponiamo una nota della sezione di Bitonto dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia, in merito al progetto per la realizzazione di una nuova discarica per rifiuti speciali in località Colaianni.


«Il tema della difesa dell'ambiente è assunto dall'Anpi come una delle principali attenzioni e priorità per il Paese. Con questa premessa Anpi ritiene necessario valorizzare la sensibilità dei cittadini, e in particolare delle giovanissime generazioni, e contribuire alla costruzione di una vasta rete di relazioni con l'associazionismo, il mondo delle culture, dell'informazione, delle istituzioni e delle forze democratiche, in una più generale logica di alleanza democratica, sui tema della difesa ambientale.

Una logica di vasta alleanza democratica e di ampie sinergie, cittadine e territoriali, che l'Anpi sezione di Bitonto invita a perseguire e realizzare per fronteggiare il "Nuovo progetto della FER.LIVE per la realizzazione di un Bacino di smaltimento per rifiuti speciali da ubicare in località Colaianni del Comune di Bitonto."
La nuova discarica viene motivata come necessaria per dare risposte al fabbisogno e alla carenza impiantistica del territorio dell'area metropolitana e della regione Puglia, relativamente allo smaltimento dei rifiuti speciali.
La discarica si sviluppa all'interno di una cava di proprietà privata estesa oltre 6 ettari, e in parte sui terreni limitrofi.
L'enorme area complessivamente interessata è estesa per ben 210.604 mq, mentre quella specifica dell'intervento per circa 130.856 mq, a pochi km ad Ovest dell'abitato cittadino di Bitonto.

Le tipologie di rifiuti speciali identificati e conferibili in questa discarica sono:
- rifiuti prodotti da impianti di trattamento aerobico di rifiuti solidi ( parte di rifiuti urbani e simili non compostata, parte di rifiuti animali e vegetali non compostata, compost fuori specifica)
- rifiuti prodotti da impianti per il trattamento delle acque reflue non specificati altrimenti (vaglio, fanghi prodotti dal trattamento delle acque reflue urbane, fanghi prodotti dal trattamento delle acque reflue industriali)
- rifiuti prodotti dalla potabilizzazione dell'acqua e dalla sua preparazione per uso industriale (fanghi prodotti dai processi di chiarificazione dell'acqua e dai processi di decarbonatazione)
- rifiuti prodotti dal trattamento meccanico dei rifiuti quali triturazione, compattazione, etc (rifiuti combustibili, altri rifiuti misti)


Tante le problematiche, gli impatti e le criticità ambientali e progettuali: la messa in sicurezza dell'area; i rischi di deflussi idrici nell'area a seguito di precipitazioni piovose piuttosto abbondanti; l'inquinamento della falda profonda sottostante; la presenza di forme di carsismo sotterraneo, la gestione del percolato e del biogas prodotto dalla discarica, le emissioni in atmosfera, etc.
Il sito risulta inoltre confinante con la "la Lama di Macina" che fiancheggia il bordo occidentale della cava.
La sezione Anpi di Bitonto invita alla condivisione e alla attiva partecipazione il mondo delle associazioni ambientali bitontine ed anche quelle dei territori limitrofi, le istituzioni, le forze democratiche e tutti i cittadini sensibili alla salvaguardia del nostro ambiente, a tale scopo promuoverà momenti di incontro e confronto».
  • ANPI Bitonto
Altri contenuti a tema
Un film su Gaetano Salvemini: l'ANPI Bitonto aderisce alla raccolta fondi Un film su Gaetano Salvemini: l'ANPI Bitonto aderisce alla raccolta fondi L'uscita del lungometraggio è prevista nel 2023
Bitonto è antifascista: 510 firme per la petizione contro fascismi e nazismi Bitonto è antifascista: 510 firme per la petizione contro fascismi e nazismi Esulta la locale sezione dell'ANPI: «Iniziativa a difesa dei valori democratici della Costituzione»
Il No di Bitonto al nazifascismo: raccolta firme contro la propaganda Il No di Bitonto al nazifascismo: raccolta firme contro la propaganda Gruppi politici e Anpi a sostegno dell'iniziativa del sindaco di Stazzema, dove, nel 44', furono trucidate 560 persone
Anpi Bitonto: «Vaccinarsi è un dovere civico» Anpi Bitonto: «Vaccinarsi è un dovere civico» L'associazione dei partigiani invita la cittadinanza a comportamenti responsabili
Emergenza Covid, Anpi Bitonto: «Sia ripristinato e salvaguardato il diritto alla salute» Emergenza Covid, Anpi Bitonto: «Sia ripristinato e salvaguardato il diritto alla salute» «Inaccettabile la chiusura del reparto dell'ospedale San Paolo in cui si eseguono le interruzioni volontarie di gravidanza»
Taglio Parlamento: a Bitonto il Comitato per il “no” in piazza Taglio Parlamento: a Bitonto il Comitato per il “no” in piazza Oggi, in piazza Aldo Moro, associazioni e movimenti contrari alla riforma incontreranno i cittadini
Asta deserta per l'assegnazione della Pescara: l'ANPI esulta Asta deserta per l'assegnazione della Pescara: l'ANPI esulta «I beni comuni restino alla collettività e non ai privati»
I partigiani di Bitonto dicono no alla vendita della sede del Pd ai privati I partigiani di Bitonto dicono no alla vendita della sede del Pd ai privati «Non è esempio di una visione futura e lungimirante di crescita del territorio»
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.