Ospedale Bitonto
Ospedale Bitonto
Politica

Irregolarità nel trasporto farmaci all'Ospedale di Bitonto. Bellomo presenta interrogazione scritta

Il capogruppo leghista: «Azione irresponsabile, tale da pregiudicare la salute dei cittadini, se i fatti trovassero conferma»

Il capogruppo della Lega Puglia, Davide Bellomo, ha presentato in Consiglio Regionale un'interrogazione a risposta scritta, con la quale chiede chiarimenti al presidente Michele Emiliano e all'assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco, in merito ai fatti, che se fossero confermati sarebbero gravissimi, emersi a seguito di un controllo della Guardia di Finanza nel cortile dell'Ospedale di Bitonto. Sembra, infatti, che siano state portate alla luce irregolarità nel trasporto di farmaci e dispositivi medici, effettuato con mezzi non idonei e in grave e palese violazione della normativa vigente in materia. Sembrerebbe che il libretto di circolazione dell'automezzo prevedesse esclusivamente il trasporto di "derrate alimentari", mentre trasportava farmaci e dispositivi medici.

«Un'azione irresponsabile, tale da pregiudicare la salute dei cittadini, se i fatti trovassero conferma, da parte della ditta di trasporti individuata dalla ASL di Bari - dichiara Bellomo - per di più in un periodo emergenziale, in cui dovrebbero essere richiesti maggiori rigore e competenza proprio dai soggetti cui sono affidate mansioni di carattere sanitario. sembra che la ditta di trasporti avesse in uso mezzi sprovvisti del sistema software "Frosted", proposto dall'aggiudicataria in sede di offerta di gara. Omissione di particolare gravità, poiché pregiudica la serietà della ditta a discapito della salute pubblica e dell'immagine dell'ASL di Bari. Emiliano e Lopalco ci dicano se i fatti corrispondono al vero e quali misure sono state ad oggi adottate al fine di garantire il rispetto della normativa vigente violata. Il presidente e l'assessore ci spieghino - continua il capogruppo leghista -, al di là del verbale di contravvenzione, quanto tempo sarebbe perdurata la condotta illegittima attraverso l'utilizzo di mezzi destinati al trasporto di derrate alimentari piuttosto che di farmaci e dispositivi medici. Sarebbe giusto procedere alla risoluzione del contratto di appalto, in ragione della gravità dei fatti riferiti e del pregiudizio subito per la salute dei cittadini, irresponsabilmente esposti a serio pericolo per la loro incolumità. Mi auguro - è la conclusione - che sia solo un incubo, perché se tutto ciò corrispondesse al vero sarebbe una situazione gravissima, che va chiarita in tempi celeri».
  • Ospedale Bitonto
  • Davide Bellomo
Altri contenuti a tema
«Nessuna interruzione al Servizio Anticoagulante di Bitonto» «Nessuna interruzione al Servizio Anticoagulante di Bitonto» L'Asl risponde alle richieste di chiarimento del Pd: «Il servizio TAO sarà garantito e potenziato entro giugno»
Covid, quasi 230mila casi in Puglia dall'inizio dell'emergenza Covid, quasi 230mila casi in Puglia dall'inizio dell'emergenza Meno di 500 nuovi positivi nelle ultime 24 ore
Terapia anticoagulante a rischio a Bitonto. Damascelli: «Ennesimo scempio» Terapia anticoagulante a rischio a Bitonto. Damascelli: «Ennesimo scempio» Il vice coordinatore regionale di Forza Italia contro il disservizio nell'ex ospedale
1 L'ematologo dell'ospedale di Bitonto va in pensione: a rischio centinaia di pazienti L'ematologo dell'ospedale di Bitonto va in pensione: a rischio centinaia di pazienti Si sottopongono costantemente a prelievi e anticoagulanti: «Adesso, le cure arriveranno da chissà dove»
Quasi 200mila casi in Puglia dall'inizio dell'emergenza Quasi 200mila casi in Puglia dall'inizio dell'emergenza Nelle ultime 24 ore oltre 2000 positivi. Continua a salire il dato dei ricoverati
Set cinematografico scambiato per reparto Covid Set cinematografico scambiato per reparto Covid Il Sindaco Abbaticchio: «Non siamo già abbastanza appesantiti da fesserie senza aggiungerne di nuove?»
Muore a un passo dall'ex ospedale di Bitonto: «118 in grave ritardo» Muore a un passo dall'ex ospedale di Bitonto: «118 in grave ritardo» La vittima, un 67enne di Andria, si era accasciata a pochi metri dal Presidio Territoriale Assistenziale
«Nell'ex ospedale di Bitonto tamponi rapidi anticovid» «Nell'ex ospedale di Bitonto tamponi rapidi anticovid» L'annuncio del medico Felice Spaccavento sulla nuova specializzazione. Ma a farne le spese potrebbe essere il Punto di Primo Intervento
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.