La nuova curva pronta per giungere a Bitonto
La nuova curva pronta per giungere a Bitonto
Lavori pubblici

Il progetto per la nuova curva dello stadio di Bitonto non arriva: il Comune fa da sé

Doveva essere fornito dalla società, ma non è mai arrivato. Adesso sarà a spese del Comune. E non costerà poco

Una struttura in ferro che voleva essere la nuova "casa" dei tifosi dell'Usd Bitonto Calcio, donata certamente con generosità dalla Società, ma anche con un po' di superficialità, tanto che adesso le spese di installazione e messa a norma costeranno molto più della struttura stessa. Sarà il Comune di Bitonto ad accollarsi l'onere e le spese per la nuova curva dello stadio Città degli Ulivi, destinata ad accogliere gli ultras neroverdi durante le partite in casa dei leoncelli, ma che per essere installata necessiterà certamente di molto tempo e di un cospicuo investimento pubblico. Non trattandosi di un banale gazebo da giardino, ma di una struttura che dovrà garantire la sicurezza di circa 650 persone, vi era la necessità infatti di redigere innanzitutto un progetto esecutivo che contemplasse anche dimensioni, materiali e caratteristiche del basamento in cemento armato destinato ad accogliere gli ancoraggi dei tubolari. Un progetto che la Società neroverde si era impegnata a farsi recapitare dopo aver incassato la disponibilità dell'azienda fornitrice della struttura. Un progetto che però non è mai arrivato a Palazzo Gentile, bersagliato, per questo, da attacchi e offese da parte della tifoseria neroverde. Probabilmente alimentati da chi ha diffuso notizie frammentarie fra gli ultras, per interessi diversi da quelli sportivi.
Per questo il sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio e l'assessore allo Sport, Domenico Nacci, hanno scritto una lettera aperta alla Società e ai tifosi per spiegare la decisione di accollarsi anche l'onere della progettazione, anziché solo del montaggio, come inizialmente richiesto al Comune.


«L'Amministrazione comunale – scrivono da Palazzo Gentile - dopo aver atteso per mesi, ha rotto gli indugi e ha deciso di farsi carico delle spese di progettazione, avviando il complesso iter procedurale che dovrà condurre alla realizzazione dell'opera, che impegnerà non pochi fondi comunali».
«Il Comune – spiegano Abbaticchio e Nacci – dovrà stanziare molti fondi: l'opera non sarà, e non lo è mai stata, a titolo gratuito e comporta la soluzione di non poche problematiche. Sin dal 9 agosto abbiamo informato l'USD Bitonto Calcio, che a fine luglio aveva reso nota la proposta di donazione della struttura in tubolari per la curva (da noi accolta con favore e gratitudine) della necessità di acquisire ulteriore documentazione, per poter realizzare i lavori di montaggio e installazione nel rispetto di quanto previsto dalle norme in materia. La consegna, in particolare, della progettazione esecutiva completa di tutti gli elaborati tecnico/amministrativi ed economici si rendeva indispensabile per ottenere i pareri e i permessi da parte degli enti sovraordinati al Comune e per l'esecuzione materiale dei lavori. È del tutto evidente che la società neroverde non ha dato il dovuto peso alla nostra richiesta, non avendo ben chiaro che in assenza di tale documentazione tecnico-progettuale la consegna all'interno dello stadio dei soli tubolari acquistati, effettuata 10 giorni dopo ignorando il nostro invito ad astenersi da azioni non conformi ai tempi e alle procedure corrette, equivaleva alla fornitura di semplice materiale edile inutilizzabile. Né il Comune avrebbe potuto semplicisticamente soddisfare la pretesa della società di installare la curva senza la documentazione integrativa richiesta. Sul punto, nel frattempo, è anche intervenuto il responsabile anticorruzione dell'ente, che, prendendo atto della mancata osservanza da parte della società delle richieste e prescrizioni evidenziate nella nota del 9 agosto, ha precisato nel dettaglio le prescrizioni a cui attenersi e le possibili strade da seguire per la conclusione in piena legittimità dell'iter di acquisizione del bene al patrimonio comunale».

«Non avendo ancora oggi ricevuto quanto richiesto sin da agosto – prosegue la lettera aperta di sindaco ed assessore - l'Amministrazione comunale, stufa anche di essere bersaglio di ingiuste offese e invettive personali lanciate da quanti sono stati indotti ad attribuire la situazione di stallo a problemi di incompetenza o, peggio, di mala fede, ha deciso di provvedere direttamente, a proprie cura e spese (18mila euro circa), alla predisposizione del progetto esecutivo, nonché a tutti gli adempimenti che ne conseguiranno presso gli enti sovraordinati, incaricando direttamente un professionista che dovrà occuparsi del lavoro anche in un'ottica di nuovo inquadramento generale del nostro stadio».
«Una volta acquisiti il progetto e la documentazione necessaria – puntualizzano ai tifosi Abbaticchio e Nacci – si potranno appaltare i lavori per il montaggio della curva. Ovviamente ciò comporterà ulteriori spese, il cui ammontare sarà quantificato nel progetto esecutivo e definito a seguito della procedura di appalto pubblico che sarà svolta».

«Ci auguriamo – scrivono in conclusione i due amministratori comunali – di non dover più ritornare a parlare di questa vicenda, per difenderci da un processo mediatico, alimentato dalla incompleta conoscenza dei fatti. È impensabile, infatti, ritrovarsi ingiustamente sul banco degli imputati per un'operazione, che non si è svolta secondo quanto programmato, nel rispetto delle leggi dello Stato e delle esigenze finanziarie necessarie anche per opere pubbliche come scuole e strade, utili per l'intera collettività, in nome della quale siamo chiamati al governo della cosa pubblica. È auspicabile quindi che l'USD Bitonto Calcio torni ad assumere un atteggiamento di responsabile collaborazione, in modo da ripristinare un clima sereno indispensabile ad evitare cortocircuiti mediatici, che di certo non facilitano il cammino verso la conclusione della vicenda».
  • Domenico Nacci
  • Michele Abbaticchio
  • USD Bitonto Calcio
Altri contenuti a tema
Natilla torna nel consiglio comunale di Bitonto: «Autonomo e determinato» Natilla torna nel consiglio comunale di Bitonto: «Autonomo e determinato» L'ex piddino pronto a dare battaglia alla «società dell'immagine»
Abbaticchio: «Amazon Bitonto sosterrà i produttori locali» Abbaticchio: «Amazon Bitonto sosterrà i produttori locali» Dal sindaco l'annuncio di un progetto per promuovere i piccoli commercianti sulle vetrine online
Niente allungo per il Bitonto: contro il Gladiator è 2-2 Niente allungo per il Bitonto: contro il Gladiator è 2-2 I neroverdi non approfittano del mezzo passo falso del Foggia. Domenica arriva il Fasano
Promosso lo sport di Natale a Bitonto per bambini e disabili Promosso lo sport di Natale a Bitonto per bambini e disabili In tanti hanno preso parte alle iniziative organizzate dalle associazioni sportive locali
Il Bitonto stende il Francavilla e torna solo in vetta Il Bitonto stende il Francavilla e torna solo in vetta Il Foggia inciampa in casa col Fasano ed ora è dietro due punti
Dalla serie A al Bitonto: preso dal Lecce l’under Pierno Dalla serie A al Bitonto: preso dal Lecce l’under Pierno Dopo la Primavera giallorossa era stato integrato anche in prima squadra: «Qui per vincere il campionato»
Ribaltano un'auto su una piazza pedonale: follia nella 167 di Bitonto Ribaltano un'auto su una piazza pedonale: follia nella 167 di Bitonto Il sindaco scrive al Questore: «Siamo seriamente preoccupati»
Vandali di Capodanno a Bitonto: il fuoco danneggia Porta Baresana Vandali di Capodanno a Bitonto: il fuoco danneggia Porta Baresana Una fioriera vola nel fossato e un'altra pianta viene data alle fiamme
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.