Michele Abbaticchio al voto
Michele Abbaticchio al voto
Politica

Europee: Abbaticchio miete consensi in Puglia

È il più suffragato del suo partito e supera le 26mila preferenze. «Risultato importante: un baluardo contro populismo e sovranismo»

Significativo exploit per Michele Abbaticchio alle elezioni che stanno ridisegnando il Parlamento Europeo. Il sindaco di Bitonto, che solo nella sua città ottiene più di 6mila preferenze, è infatti il più votato all'interno della sua lista - +Europa/Italia in Comune, che diventa anche il primo partito della città degli ulivi - anche in Puglia, dove supera i 26mila voti.

Com'era stato preventivato, la lista con cui ha corso, +Europa/Italia in Comune, non è riuscita a superare la soglia di sbarramento, pur avendola avvicinata, e non potrà portare i suoi candidati a sedere a Bruxelles, ma l'obiettivo di questa tornata elettorale non era certamente questo.
«È indubbiamente un grande risultato – ha commentato il primo cittadino, contattato da BitontoViva – specie se si considera che il nostro partito è nato appena 9 mesi fa e si è scontrato con realtà consolidate e strutturate da anni». Primi fra tutti i grandi protagonisti di questa tornata elettorale: la Lega di Salvini il Movimento 5 Stelle. Il partito del ministro dell'Interno mantiene sostanzialmente anche in Puglia lo stesso positivo trend nazionale, che lo vede attestarsi intorno al 33% dei voti (25,4% in Puglia); anche il Movimento 5 Stelle, nonostante la flessione a livello nazionale (resterà dietro al PD che cresce rispetto alle politiche, pur avendo quasi dimezzato i suoi elettori rispetto alle europee del 2014), in Puglia è il primo partito, con circa il 27,2% dei consensi. Un trend in crescita anche a Bitonto, dove però Italia in Comune ha stoppato ogni ambizione dei partiti di Governo: Abbaticchio incassa quasi 7mila preferenze (6726), che diventano 27mila in tutta la circoscrizione in cui era iscritto. Un dato che avrebbe potuto essere anche più marcato se si considera che in molti (circa 500 solo a Bitonto) hanno scritto il nome "Michele Abbaticchio" accanto al simbolo sbagliato, passando così il voto solo al partito contrassegnato e non al candidato. Alla fine +Europa/Italia in Comune è il primo partito col 34,37% dei voti, seguito dal Movimento 5 Stelle che con 4182 voti e il 21,37% delle preferenze supera la Lega di Salvini ferma a 3187 voti (16,29%). Quarta piazza per il Partito Democratico che incassa quasi 5mila voti in meno rispetto al 2014 e si ferma a 2429 preferenze (12,41%). Solo una manciata di voti in più rispetto a Forza Italia, che crolla a 1849 consensi (nel 2014 erano più di 4mila) e si attesta in quinta posizione (9,45%). Completano il quadro Fratelli D'Italia 546 voti (2.79%), La Sinistra 193 voti (0.99%), Europa Verde 177 (0.90%), Partito Comunista 80 (0.41%), Partito Animalista 70 (0.36%) e i Popolari Per L'Italia 32 (0.16%)

«Sicuramente abbiamo raggiunto un primo obiettivo che ci eravamo posti – ha commentato Abbaticchio – visto che avevamo come parametro di riferimento i 4.600 voti di Nicola Pice a Bitonto per le Regionali del 2010 (diventeranno 5823 in tutta la circoscrizione di riferimento, n.d.r.). Anche se il risultato più importante è stato certamente quello di aver rappresentato uno stop alle ambizioni di Lega e 5 Stelle in città che senza l'iniziativa di Italia in Comune avrebbero probabilmente stravinto anche qui».
Abbaticchio vince anche il confronto "interno" con il collega di partito Alfonsino Pisicchio, assessore regionale e candidato anche al Comune di Bari, battuto in molti dei comuni in cui i due candidati si sono presentati: oltre a Bitonto - dove Italia in Comune è primo partito con quasi il 36% - anche Giovinazzo (Itc al 10,3%), Altamura (8%), Capurso (15%), Corato (6%), Casamassima (6%), Castellana Grotte, Trani (9%), Putignano (8%), Statte (5%), Binetto (10%). Terlizzi (dove con 213 voti stacca anche l'altro collega di partito, Di Palma, fermo a 153) e Acquaviva (6%) vedono il primo cittadino di Bitonto battere il candidato barese.

«Abbiamo dimostrato la forza dell'attaccamento al territorio – ha concluso il sindaco bitontino – nonostante l'ondata gialloverde che rischiava di travolgere tutto e tutti. È la dimostrazione che la nostra è una proposta forte: il punto da cui ripartire per ridimensionare la deriva populista e sovranista nelle prossime competizioni elettorali, a partire dalle Regionali».
  • Michele Abbaticchio
  • Elezioni Europee 2019
Altri contenuti a tema
Lampade votive: Comune di Bitonto a caccia di un nuovo gestore Lampade votive: Comune di Bitonto a caccia di un nuovo gestore Approvato un progetto di finanza per il miglioramento del servizio che potrebbe riportare la luce nei cimiteri
A Bitonto la Zona artigianale diventa Area Produttiva Paesaggisticamente ed Ecologicamente Attrezzata A Bitonto la Zona artigianale diventa Area Produttiva Paesaggisticamente ed Ecologicamente Attrezzata Il 26 luglio un open day per la coprogettazione delle linee guida
Musica e attività nel centro storico: stop a karaoke, Dj e tavolini selvaggi Musica e attività nel centro storico: stop a karaoke, Dj e tavolini selvaggi Orari più ampi invece per le iniziative musicali della Bitonto Estate
Grandinata: a Bitonto si fa la conta dei danni Grandinata: a Bitonto si fa la conta dei danni Abbaticchio: «Danni enormi». Ruggiero (M5S): «Sopralluoghi dei Comuni per stato di calamità». NPC Puglia: «Noi tra città più colpite»
Entro fine anno il campo “500” avrà l'erba sintetica Entro fine anno il campo “500” avrà l'erba sintetica Aggiudicati i lavori per il nuovo terreno di gioco in erba del “N. Rossiello”. A settembre l'avvio del cantiere
Intensificati i controlli delle Forze dell'Ordine nella villa Comunale di Bitonto Intensificati i controlli delle Forze dell'Ordine nella villa Comunale di Bitonto Polizia e Vigili urbani in azione contro droghe leggere e atti di bullismo
Bitonto e la Città dell'Utopia, Campomaggiore, unite nel segno della famiglia Rendina Bitonto e la Città dell'Utopia, Campomaggiore, unite nel segno della famiglia Rendina Il 14 luglio una giornata di studio e rievocazione storica nel comune lucano col sindaco Abbaticchio e studiosi bitontini
La Bitonto 2020 a un passo dalla partenza dei lavori: affidate le progettazioni esecutive La Bitonto 2020 a un passo dalla partenza dei lavori: affidate le progettazioni esecutive Dall'anno prossimo aperti cantieri per LungoLama, Piazza Caduti, Torrione Angioino e Ciclovia di via Cela
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.