sinistra italiana logo
sinistra italiana logo
Politica

Discarica: Sinistra Italiana Bitonto fa il punto della situazione

Prodotte alla Città Metropolitana le osservazioni di Italia Nostra sulla Valutazione di Impatto Ambientale

La discarica FER.LIVE nell'agro di Bitonto non s'ha da fare.
Lo hanno ribadito con forza associazioni, movimenti e partiti locali che si sono opposti alla sua realizzazione e che in questi mesi stanno lottando contro l'ottenimento della Viabilità di Impatto Ambientale della società.
Tra i partiti più attivi c'è certamente Sinistra Italiana Bitonto, che nelle scorse ore ha fatto il punto della situazione, cercando di riassumere le osservazioni di Italia Nostra Bari prodotte dinnanzi alla Città Metropolitana.

LE OSSERVAZIONI DI ITALIA NOSTRA
«L'associazione nazionale Italia Nostra – Sez. di Bari, nell'ambito del procedimento FER.LIVE in corso presso la Città Metropolitana ha inviato le proprie osservazioni agli uffici preposti - si legge in un comunicato della segreteria cittadina di SI - Rimarcando il concetto che ancora non è noto se l'Autorità competente del medesimo Ente in materia di VIA, abbia o meno ritenuto sostanziali, ai sensi dell'art. 5, co. 1, lett. l-bis del D. Lgs. n. 152/2006 e ss.mm.ii., le modifiche apportate al progetto oggetto di giudizio positivo di compatibilità ambientale, Italia Nostra ha evidenziato una serie di criticità escludenti la possibilità di realizzare la discarica in località Colaianni.
Gli aspetti escludenti - spiegano ancora da Sinistra Italiana Bitonto - sono essenzialmente tre a cui si aggiungono ulteriori otto criticità afferenti carenze documentali e/o informazioni che non permetterebbero la definizione di un giudizio positivo circa la localizzazione e la realizzazione della discarica di rifiuti speciali. Le criticità escludenti sono di natura tecnico-amministrativa, urbanistica e geologica/geotecnica. Con la modifica progettuale del 16/11/2020 la FER.LIVE ha trasformato la discarica mista di rifiuti speciali inorganici e organici in una discarica dedicata ai soli rifiuti organici, elevando la produzione di biogas e percolato».

La deduzione è facile ed affonda la sua ratio in una lacuna evidente nella documentazione: «Dunque - si legga ancora nella nota -, 600 tonnellate giornaliere di rifiuti conferibili in discarica diventerebbero solo di natura biodegradabile con incrementi sostanziali di emissioni odorigene. Occorreva, una nuova valutazione dell'impatto ambientale prodotto da tale modifica!»

ULTERIORI CRITICITÀ
«Il giudizio positivo di compatibilità ambientale rilasciato con la determinazione dirigenziale n. 858 del 30/12/2011 e successivamente confermato con la determinazione dirigenziale n. 3346 del 14/06/2017 dalla Città Metropolitana conteneva la prescrizione riguardante il parere urbanistico del Comune di Bitonto, che sia in sede di conferenza di servizi dell'11 dicembre 2012, sia con deliberazione di Giunta Comunale n. 48 del 13/03/2013 è stato reso negativo ai sensi delle vigenti norme tecniche di attuazione del PRG.
Nella documentazione depositata agli atti della Città Metropolitana - spiegano da Sinistra Italiana - si legge che i fronti di scavo della cava si presentano alterati e in condizioni di incipiente instabilità. Le discariche per rifiuti speciali non pericolosi per quanto disposto dall'allegato 1 al D. Lgs. n. 36/2003 e ss.mm.ii. non vanno ubicate in aree dove i processi geologici superficiali quali frane e instabilità dei pendii potrebbero compromettere l'integrità della discarica. La lotta contro la realizzazione della discarica è ancora lunga ma con il contributo di tutti riusciremo ad evitare la distruzione di "Lama di Macina"!», è la conclusione a cui giunte la segreteria cittadina.
  • discarica
  • Sinistra Italiana Bitonto
Altri contenuti a tema
Discarica Fer.Live, Ambiente è vita: «La salute è al di sopra di ogni interesse» Discarica Fer.Live, Ambiente è vita: «La salute è al di sopra di ogni interesse» La nota del comitato ambientalista in merito all'installazione della discarica di rifiuti speciali
Discarica FER.LIVE, amarezza per autorizzazioni dai sindaci di Bitonto e Terlizzi Discarica FER.LIVE, amarezza per autorizzazioni dai sindaci di Bitonto e Terlizzi Ricci e De Chirico: «Ignorate del tutto fondate ragioni nostra opposizione»
Discarica FER.LIVE: dal M5S Terlizzi solidarietà ed azioni comuni con Bitonto Discarica FER.LIVE: dal M5S Terlizzi solidarietà ed azioni comuni con Bitonto Una nota per evidenziare la condivisione di intenti. E il sindaco De Chirico vuol tutelare la sua comunità
Discarica FER.LIVE: Ricci firma istanza autotutela Discarica FER.LIVE: Ricci firma istanza autotutela L'atto è stato indirizzato alla Presidenza del Consiglio
Fer.Live, Damascelli: «No alla discarica, Decaro venga a visitare il sito individuato» Fer.Live, Damascelli: «No alla discarica, Decaro venga a visitare il sito individuato» Attacco ad Abbaticchio e disponibilità a fare fronte comune con Ricci
Il Comune contro l’ok alla discarica Fer.Live in località Colaianni Il Comune contro l’ok alla discarica Fer.Live in località Colaianni Nuova amministrazione sul piede di guerra dopo la conferenza di servizi
Discarica FER.LIVE, Sinistra Italiana: «Siamo fiduciosi su decisione» Discarica FER.LIVE, Sinistra Italiana: «Siamo fiduciosi su decisione» La lunga battaglia contro il nuovo sito sta per arrivare ad una pronunzia decisiva
Rifondazione Comunista e Sinistra Italiana Bitonto per i lavoratori Bosch Rifondazione Comunista e Sinistra Italiana Bitonto per i lavoratori Bosch Una nota per ribadire la necessità di un intervento delle istituzioni
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.