Inceneritore
Inceneritore
Territorio e Ambiente

Allarme ambiente: ok all'inceneritore di Bari a meno di 1km da Bitonto

Il nuovo impianto sorgerà a poche centinaia di metri dal confine comunale

Un nuovo inceneritore nella zona industriale di Bari, alle porte di Modugno e a poche centinaia di metri dai confini comunali di Bitonto. È il nuovo, incombente, pericolo ambientale per il territorio della città dell'ulivo, che dopo aver pagato, in passato, a caro prezzo l'aver ospitato una discarica di rifiuti su via Giovinazzo e con la possibilità concreta di ritrovarsi una discarica di materiali ferrosi in contrada Colaianni, si trova adesso con un'altra preoccupante spada di Damocle puntata sulla salubrità dell'aria, dell'acqua e della terra del comune. Che è, peraltro, tutt'altro che remota.


Sono giunte, infatti, dopo una serie di diatribe e rifiuti le autorizzazioni necessarie alla costruzione del nuovo impianto da parte della Newo. La società, con sede a Foggia, ha ottenuto dagli uffici regionali la Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) alla costruzione di un impianto di ossido-combustione che si occuperà di bruciare i rifiuti provenienti dall'impianto di bio-stabilizzazione di AMIU Puglia.

Nello specifico, il progetto che ha ottenuto l'approvazione della Regione Puglia prevede che siano due i tipi di rifiuti che verranno smaltiti da questo nuovo impianto per essere poi rimescolati e bruciati. Questo impianto è molto importante per la gestione dei rifiuti baresi, in quanto utile al recupero di materia e di conseguenza di percentuale di raccolta differenziata. Ma non tutti sono d'accordo con la costruzione di questo impianto.

Primo detrattore è il sindaco di Modugno, Nicola Magrione, che seppur non essendo territorialmente di sua competenza, protesta per la vicinanza dell'impianto all'abitato della sua città, in quanto verrà costruito nella zona industriale di Bari che con Modugno è confinante.

«Ci sono nuovi pericoli ambientali – sottolinea Magrone – anche se la nostra amministrazione comunale è l'unica a dire no all'inceneritore rifiuti che la società Newo impianterà in territorio di bari, alle porte di Modugno. Il nulla osta è stato infatti ottenuto grazie al parere favorevole del Comune di Bari, dell'Asl Bari, di Arpa Puglia, Vigiie del Fuoco, Asi e soprintendenza. Si andrà così a realizzare un impianto che brucerà rifiuti pericolosi nella zona industriale di Bari-Modugno, per il quale la Newo ha anche presentato istanza per ottenere finanziamenti regionali».
  • discarica
Altri contenuti a tema
Fer.Live, Damascelli: «No alla discarica, Decaro venga a visitare il sito individuato» Fer.Live, Damascelli: «No alla discarica, Decaro venga a visitare il sito individuato» Attacco ad Abbaticchio e disponibilità a fare fronte comune con Ricci
Il Comune contro l’ok alla discarica Fer.Live in località Colaianni Il Comune contro l’ok alla discarica Fer.Live in località Colaianni Nuova amministrazione sul piede di guerra dopo la conferenza di servizi
Discarica FER.LIVE, Sinistra Italiana: «Siamo fiduciosi su decisione» Discarica FER.LIVE, Sinistra Italiana: «Siamo fiduciosi su decisione» La lunga battaglia contro il nuovo sito sta per arrivare ad una pronunzia decisiva
Discarica FER.LIVE: Sinistra Italiana Bitonto critica con Confindustria Discarica FER.LIVE: Sinistra Italiana Bitonto critica con Confindustria Una lunga e dettagliata nota per esprimere perplessità sulla posizione degli industriali di Bari e Bat
Parere sfavorevole del Comune di Bitonto sulla discarica Fer.Live Parere sfavorevole del Comune di Bitonto sulla discarica Fer.Live Arrivano i 'no' nella Conferenza dei servizi indetta nella sede della Città Metropolitana
No alla discarica Fer.Live, le associazioni si mobilitano No alla discarica Fer.Live, le associazioni si mobilitano Ieri l’info point in Piazza Cavour per sensibilizzare i cittadini
Discarica: Sinistra Italiana Bitonto fa il punto della situazione Discarica: Sinistra Italiana Bitonto fa il punto della situazione Prodotte alla Città Metropolitana le osservazioni di Italia Nostra sulla Valutazione di Impatto Ambientale
Discarica: Mowgli, Vogliamo Bitonto Pulita ed ANPI sollecitano l'azione amministrativa Discarica: Mowgli, Vogliamo Bitonto Pulita ed ANPI sollecitano l'azione amministrativa L'auspicio è di contrastare i pareri favorevoli arrivati grazie all'ausilio di professionisti
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.