Lapertura del centro di accoglienza nel casale Fon Sylos
Lapertura del centro di accoglienza nel casale Fon Sylos
Cronaca

Sgomberato a Bitonto il centro di accoglienza di Casale Fon Sylos

I migranti spostati nel Cara di Palese per razionalizzare le spese

Il centro di accoglienza per migranti e persone in difficoltà allestito dalla Confraternita Misericordie a Bitonto è già solo un ricordo. Martedì infatti la Prefettura ha disposto lo sgombero della struttura, attivata solo 3 mesi fa, con l'arrivo dei primi 44 ospiti, destinati ad aumentare proprio su ordine degli uffici baresi di Piazza Libertà.

D'altra parte, l'amore della città per i ragazzi accolti nel casale Fon Sylos, sul prolungamento di via Fornaci, non era mai sbocciato. Esattamente come quello per gli ospiti del Maria Cristina, anch'esso sgomberato poco prima dell'apertura del centro sulla parallela della via per Santo Spirito. Eppure, nei quasi 3 anni in cui la città ha ospitato i due centri di accoglienza non si è mai verificato nessun episodio di cronaca, se si esclude una banale lite in famiglia risolta senza alcuna conseguenza. Anzi, in un'occasione uno degli immigrati ospitati era riuscito a sventare una rapina in un supermercato di via Matteotti, davanti al quale era solito sostare nella speranza di ricevere mance dai clienti per il trasporto della spesa. A pochi giorni dall'apertura delle attività nel casale Fon Sylos, addirittura, il passaggio a piedi degli ospiti sulla vicina via per S.Spirito aveva innescato una levata di scudi da parte di alcuni concittadini, preoccupati per i possibili danneggiamenti alle autovetture o alle conseguenze di ipotetici risarcimenti in caso di investimenti e incidenti, piuttosto che per le vite delle persone in pericolo.

Problemi per i quali i bitontini potranno smettere di preoccuparsi, visto che la Prefettura, in ottica di razionalizzazione delle risorse, ha chiuso anche il centro d'accoglienza della Confraternita Misericordie per trasferire tutti gli ospiti nel Cara di Palese.
La città tira un sospiro di sollievo. Anche se non sa bene per cosa.
  • Sylos
  • Oasi Misericordia
  • migranti
Altri contenuti a tema
V-day pediatrico: diploma di coraggio a 200 alunni della De Renzio - Cassano V-day pediatrico: diploma di coraggio a 200 alunni della De Renzio - Cassano Giovedì 16 dicembre i bambini e le bambine dai 5 agli 11 anni hanno ricevuto il vaccino
Stamattina il digiuno di giustizia in solidarietà con i migranti Stamattina il digiuno di giustizia in solidarietà con i migranti Bari avrà il suo digiuno, tra i partecipanti anche volontari bitontini
“We Wish”, la campagna di Anestetico Urbano a sostegno di Refugees “We Wish”, la campagna di Anestetico Urbano a sostegno di Refugees Cartoline augurali speciali e una mostra virtuale per promuovere l’inclusione, in vendita fino al 6 gennaio presso Ergot, a Bitonto.
Villa Sylos si apre ai bambini con disturbo dello spettro autistico Villa Sylos si apre ai bambini con disturbo dello spettro autistico Nella Cittadella del Bambino una serie di iniziative rivolte ai “piccoli cuori blu”
Il Demanio cede Villa Sylos al Comune di Bitonto Il Demanio cede Villa Sylos al Comune di Bitonto Abbaticchio: «Si completa il suo percorso di valorizzazione»
Bitonto intitola ad Angelo Vassallo il giardino di Villa Sylos Bitonto intitola ad Angelo Vassallo il giardino di Villa Sylos Cerimonia ufficiale sabato 29 con il fratello Dario e il Garante regionale dei diritti dei Minori
Cittadella del Bambino a Bitonto, Abbaticchio: «Ricuciamo la periferia al centro» Cittadella del Bambino a Bitonto, Abbaticchio: «Ricuciamo la periferia al centro» Soddisfatto anche il sindaco metropolitano Decaro: «Occupiamo con la bellezza gli spazi degradati»
Oggi Emiliano e Decaro a Bitonto per inaugurare la Cittadella del Bambino Oggi Emiliano e Decaro a Bitonto per inaugurare la Cittadella del Bambino Conclusi i lavori per il parco esterno: esposte anche le sculture della mostra di Franco Sannicandro
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.