La campagna We Wish di Anestetico Urbano
La campagna We Wish di Anestetico Urbano
Associazioni

“We Wish”, la campagna di Anestetico Urbano a sostegno di Refugees

Cartoline augurali speciali e una mostra virtuale per promuovere l’inclusione, in vendita fino al 6 gennaio presso Ergot, a Bitonto.

Biglietti augurali speciali e una mostra virtuale per sostenere Refugees Welcome Bari, è l'iniziativa promossa da Anestetico Urbano con la campagna We Wish, per scaldare le coscienze e avvicinare il grande pubblico alle tematiche legate all'inclusione. Le cartoline sono in vendita fino al 6 gennaio da Ergot, il concept store visionario ed eclettico che ha sposato il progetto.

No borders, courage, love, freedom, hope, unexpected, inclusion, dream, sunshine and lollipops. Sono queste le 8 parole scelte del collettivo di Anestetico Urbano, protagoniste delle illustrazioni e dei collage fotografici creati da Bianca Roselli, Maria Pia Maiorano e Graziana Carano. "We wish" in inglese assume sia il significato di augurare, sia quello di desiderare, a seconda del contesto in cui viene inserito. Per questo la campagna omonima vuole augurare attraverso il desiderio, esplorando e raccontando queste otto parole.



Intensi messaggi per fare gli auguri in maniera diversa, originale e soprattutto solidale. Il ricavato infatti sarà completamente devoluto a Refugees Welcome Bari, l'associazione che si occupa di cercare famiglie che accolgano i rifugiati, favorendone l'inclusione sociale, attraverso il raggiungimento della piena autonomia degli stessi e che intende combattere pregiudizi e stereotipi al fine di costruire assieme una società inclusiva e solidale. I messaggi augurali saranno acquistabili da Ergot, in Via Mazzini, 22 fino al 6 gennaio.

Nell'ambito dell'iniziativa "We Wish" è stata realizzata anche una mostra online, affiancata da attività di guerrilla virtuale, visitabile sul sito internet di Anestetico Urbano e sui social. Ad ogni cartolina è stata associata una fotografia delle famiglie ospitanti con una dichiarazione che gli operatori di Refugees hanno chiesto ai rifugiati. Spicca tra tutte quela di Rohela, donna afgana ospitata da una famiglia bitontina: «Nel timore e nel disorientamento ho scoperto, nel calore della vostra casa, la fatica e la gioia di essere donna, libera e madre».

La mostra si pone, quindi, l'obiettivo di evidenziare la necessità di un processo di coinvolgimento, opportunità e inclusione delle minoranze nel mondo lavorativo, ma anche una loro partecipazione attiva nella società, per contrastare segregazione e diffusione di stereotipi. «L'augurio è che l'arte possa raggiungere tutte le generazioni, facendosi portavoce di messaggi sociali e obiettivi spesso ignorati perché identificati come utopistici» ha dichiarato Graziana Carano, presidente di Anestetico Urbano.
  • Bitonto Solidale
  • Partecipazione
  • migranti
  • Arte
Altri contenuti a tema
TARI, dure con l'Amministrazione Onda Civica, Bitonto in Testa e Bitonto Solidale TARI, dure con l'Amministrazione Onda Civica, Bitonto in Testa e Bitonto Solidale Dirottate parte delle risorse di solidarietà alimentare. La protesta dei movimenti
TARI 2020, le mille perplessità di Onda Civica, Bitonto In Testa e Bitonto Solidale TARI 2020, le mille perplessità di Onda Civica, Bitonto In Testa e Bitonto Solidale I movimenti e le associazioni accendono i riflettori sulle incongruenze dell'operato dell'Amministrazione comunale
Bitonto disegnata in una mostra a Gravina Bitonto disegnata in una mostra a Gravina L'opera è un disegno di Angelo Iacovazzo presentato a My Town
Stamattina il digiuno di giustizia in solidarietà con i migranti Stamattina il digiuno di giustizia in solidarietà con i migranti Bari avrà il suo digiuno, tra i partecipanti anche volontari bitontini
Bitonto dice addio a Nicola Schiraldi Bitonto dice addio a Nicola Schiraldi Il ricordo dell'artista, amante di poesia e pittura, nelle parole di amici e conoscenti
Pietanze d'arte a domicilio: venerdì 5 marzo arriva Ludus Pietanze d'arte a domicilio: venerdì 5 marzo arriva Ludus In giardini e terrazzi una nuova produzione di danza e musica live
Col Teatro Delivery a Bitonto e Palo l'arte arriva a domicilio Col Teatro Delivery a Bitonto e Palo l'arte arriva a domicilio Il progetto di Asteria Space porta danza, teatro e musica in giardini, terrazzi e cortili, oltre i vincoli anti Covid
Conclusa la campagna We Wish. Raccolti fondi per Refugees Welcome Bari Conclusa la campagna We Wish. Raccolti fondi per Refugees Welcome Bari I proventi della vendita delle cartoline augurali interamente devoluti ai rifugiati
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.