Sant'Antonio Abate
Sant'Antonio Abate
Vita di città

Sant'Antonio Abate, il Centro Ricerche di Bitonto racconta l'origine del culto

Il Santo venerato in tutta la Puglia con falò e feste

"Sàndə Andùunə, màsckerə e sùunə", ossia "Sant'Antonio, maschere e suoni".
Nella giornata di ieri, 17 gennaio, la Chiesa cattolica ha celebrato la solennità liturgica di Sant'Antonio Abate e in questa settimana sono tante le iniziative tra fede e tradizione che si terranno in tutta la Puglia. La più importante nel Nord Barese è certamente quella dei Falò di Sant'Antonio Abate che si terranno nella vicina Giovinazzo dalle 17.00 a mezzanotte di domenica 22 gennaio. Un rituale antico, con 14 fuochi accesi in tutti i quartieri della cittadina adriatica, su cui cuoceranno in pentoloni di coccio (le crapiète) fave e olive, innaffiate con vino rosso.

A Bitonto questa tradizione non è affatto estranea ed ha radici antiche. A ricordarlo è il Centro Ricerche di Storia e Arte che ha postato sui social network una interessante nota con cui racconta l'origine di questo culto. Questo lo scritto che vi riportiamo integralmente:

«In occasione della Giornata nazionale del Dialetto e delle lingue locali il Centro Ricerche di Storia e Arte-Bitonto rinnova il suo impegno per la salvaguardia e valorizzazione del dialetto, quale patrimonio identitario, con questo detto dedicato a sant'Antonio Abate.
Antonio, anzi Antuono (per distinguerlo dal patavino) è il santo del 17 gennaio, il santo protettore degli animali, il santo che inaugura il Carnevale e che dà il nome ad una malattia virale detta 'Fuoco di sant'Antonio'.
A Bitonto erano dedicate due chiese al santo eremita: la più antica, di origine medievale, era ubicata in via del Sasso, l'altra, detta Sant'Antonio di Vienna, fu fondata alla fine del XV secolo nelle vicinanze della chiesa di San Pietro Nuovo. Riprodotto sugli affreschi nella cripta della cattedrale (prima foto), il santo è ancora oggi venerato nella chiesa di Santa Maria alla Porta, dove si conserva una immagine e, durante la messa vespertina, si svolge il rito di benedizione degli animali.
Da antica tradizione, sullo slargo antistante la chiesa arde un falò, alimentato dai ceppi di scarto della potatura. In passato, i falò di sant'Antonio erano diffusi nei quartieri e offrivano occasione di convivialità al vicinato. Si chiacchierava e si danzava al bagliore del fuoco fino a quando le fiamme si abbassavano. A fuoco spento, tutti tornavano a casa portando un pizzico di cenere da spargere nel camino quale gesto propiziatorio»
.
  • Centro Ricerche Storia e Arte - Bitonto
  • Sant'Antonio Abate Bitonto
Altri contenuti a tema
"Dì Venerdì", il 3 febbraio l'archeologo Giuliano Volpe chiuderà la rassegna culturale "Dì Venerdì", il 3 febbraio l'archeologo Giuliano Volpe chiuderà la rassegna culturale Dialogheranno con lui il presidente del Centro Ricerche Marino Pagano e il presidente della Fondazione De Palo – Ungaro Nicola Pice
"Di Venerdì", incontro su Bitonto dal giolittismo all'avvento del fascismo "Di Venerdì", incontro su Bitonto dal giolittismo all'avvento del fascismo Appuntamento per venerdì 16 ore 18 alla chiesa di San Giorgio
A Palazzo Gentile il secondo appuntamento con la rassegna "Di Venerdì" A Palazzo Gentile il secondo appuntamento con la rassegna "Di Venerdì" Evento promosso dal Centro Ricerche di Storia e Arte di Bitonto
«Tuteliamo il lungolama». L'appello del Centro Ricerche di Storia e Arte «Tuteliamo il lungolama». L'appello del Centro Ricerche di Storia e Arte Una nota all'indomani del crollo sul ponte di via Solferino
"Di Venerdì", primo appuntamento della rassegna il 25 novembre "Di Venerdì", primo appuntamento della rassegna il 25 novembre Alla scoperta della ricca quadreria custodita nella Chiesa del Purgatorio a Modugno
Torna la rassegna "Di Venerdì". A Bitonto quattro appuntamenti con la storia Torna la rassegna "Di Venerdì". A Bitonto quattro appuntamenti con la storia Eventi in programma dal 25 novembre 2022 al 20 gennaio 2023
Musica e parole, il Centro Ricerche di Bitonto alla riscoperta delle nostre radici Musica e parole, il Centro Ricerche di Bitonto alla riscoperta delle nostre radici Appuntamento al 16 settembre, con i Dialett story presso la chiesa di San Giorgio
Bitonto, l'omaggio del Centro Ricerche a Pasolini e al suo cinema Bitonto, l'omaggio del Centro Ricerche a Pasolini e al suo cinema Dal 10 all’11 settembre, lo storico sodalizio ha celebrato il centesimo anniversario dalla nascita dell’intellettuale
© 2001-2023 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.