Slot Machine
Slot Machine
Cronaca

Ordinanza anti slot-machine: a Bitonto chiudono sette sale giochi

Abbaticchio: «Provvedimento diventato modello anche in altri comuni»

Sarebbero sette le sale giochi costrette a chiudere i battenti a Bitonto a causa dell'ordinanza sugli orari disposta dal sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, per tutelare in particolare i giovanissimi.
Un provvedimento in realtà non recente, visto che risale al 2015, ma tanto efficace da aver prodotto, nel tempo, risultati importanti nella lotta alla ludopatia.
«Scrissi l'ordinanza ispirandomi ai principi di Avviso Pubblico – spiega il primo cittadino a BitontoViva – con il supporto della Fondazione Antiusura Roma che subito la prese come punto di riferimento. Tanto che col passare dei mesi e alla luce dei risultati prodotti divenne il modello a cui si ispirarono altri comuni italiani».
Il provvedimento sindacale impediva l'apertura delle sale in cui erano presenti le slot machine dalle 10 di mattina al primo pomeriggio, scoraggiando la frequentazione delle stesse da parte degli studenti e dunque rendendo meno conveniente l'apertura dei centri.
Col passare dei mesi molte sono state le strutture che hanno deciso di chiudere i battenti, quasi tutte nell'immediatezza dell'emanazione dell'ordinanza, e nessun'altra ha aperto al posto di quelle chiuse. Altre hanno provato a violare la norma e per loro è stata disposta la chiusura da parte delle Forze dell'Ordine.
«Il contrasto al gioco – spiega l'Agenzia giornalistica del Mercato del Gioco - prosegue anche a Lecce, dove sono state segnalate dieci sale giochi troppo vicine a scuole, chiese e luoghi di aggregazione e che ora rischiano di chiudere. Nei giorni scorsi, infine, sei centri non in regola erano stati individuati nella zona di Gallipoli».
  • Michele Abbaticchio
  • Slot machine Bitonto
Altri contenuti a tema
Aumento Tari, per Daucelli le giustificazioni della maggioranza sono «operazione di marketing» Aumento Tari, per Daucelli le giustificazioni della maggioranza sono «operazione di marketing» La Puglia in più difende Nacci: «Diffuse proiezioni ostinatamente errate»
Domani si inaugura il Centro Tecnologico per la Fabbricazione Digitale di Bitonto Domani si inaugura il Centro Tecnologico per la Fabbricazione Digitale di Bitonto Abbaticchio: «Un'occasione per i giovani per non lasciare questo territorio per lavoro»
La maggioranza difende l'assessore Nacci sugli aumenti Tari La maggioranza difende l'assessore Nacci sugli aumenti Tari «Da Daucelli, dichiarazioni inappropriate e dati privi di fondamento»
1 Sanità: Abbaticchio attacca il governo regionale Sanità: Abbaticchio attacca il governo regionale «Non si può ridurre la salute dei cittadini a una questione di numeri»
1 Senza stipendio da 27 mesi: sciopero della fame al Maria Cristina Senza stipendio da 27 mesi: sciopero della fame al Maria Cristina Il consiglio comunale chiede a Emiliano intervento urgente. Damascelli: «Subito commissario e ricollocamento»
Bitonto oltre le mura. Verso una cultura nazionale Bitonto oltre le mura. Verso una cultura nazionale Presentata la partnership con l'iniziativa nazionale Monumenti Aperti
Daucelli (IpC) attacca sulle tasse: «Aumenti Tari da 100 euro a famiglia» Daucelli (IpC) attacca sulle tasse: «Aumenti Tari da 100 euro a famiglia» Le simulazioni dell'Ufficio Tributi però confermano aumenti di 10-12 euro a famiglia
Inaugurato sabato il nuovo Centro Tecnologico per la Fabbricazione Digitale Inaugurato sabato il nuovo Centro Tecnologico per la Fabbricazione Digitale Nella zona artigianale un laboratorio di idee in cui sarà possibile anche realizzare mobili e oggetti personalizzati a costi bassissimi
© 2001-2018 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.