IMG
IMG
Politica

Migranti al lavoro nei campi, Vaccaro (PD): «Non è una soluzione. Può essere un obiettivo»

Il consigliere comunale storce il naso sulla proposta di Coldiretti: «Prima verifichiamo se le cooperative offrono davvero strumenti utili all’integrazione»

Impiegare i migranti nel lavoro dei campi per consentire la loro integrazione è uno degli obiettivi possibili ma non risolve il problema. Questa, in estrema sintesi, la posizione del consigliere comunale del Partito Democratico di Bitonto, Antonella Vaccaro, che ha commentato la notizia sulla proposta di Coldiretti che suggeriva di impiegare gli extracomunitari in fuga verso l'Italia in attività di contrasto alla xylella e nella pulizia dei canali dei consorzi di bonifica.

«Fingerò di non aver letto i commenti sprezzanti e ignoranti scritti sotto questo articolo – ha detto la Vaccaro commentando la notizia pubblicata da BitontoViva - apprezzo lo sforzo di Coldiretti che prova a lanciare una proposta per "impegnare" i migranti affinché passino la loro permanenza qui al sicuro, lontani da tentazioni o situazioni spiacevoli, ma questa non è una soluzione, può però essere un obiettivo. Certo è che il lavoro appaga e ci fa sentire utili e vicini alla società, ma dare un impiego a gente che del nostro Paese, della nostra terra non sa nulla non risolve i problemi di integrazione, il vero problema di tutta la questione».

Proprio a Bitonto, da circa 3 anni, la Prefettura ha disposto l'apertura di un centro di accoglienza, approntato all'interno di alcuni locali dell'Istituto di Servizi alla Persona, Maria Cristina di Savoia, che ospita tra i 100 e i 150 migranti.
Candidati "ideali" per la proposta di Coldiretti, ma per la Vaccaro, «prima di giungere a questo livello (quello di assegnare impieghi) dovremmo accertarci che i migranti vivano in condizioni utili per poter essere veramente integrati nelle città ospitanti. Bisognerebbe verificare se le cooperative competenti svolgono al meglio il loro lavoro e se (le cooperative e i comuni ospitanti) forniscono loro gli strumenti per potersi interfacciare con i cittadini e i servizi presenti sul territorio. Evitando così, infrazioni di qualsiasi tipo, discussioni e soprattutto, eviteremmo di ignorare la loro presenza. Niente più della difficoltà di comunicazione genera violenza».
  • Coldiretti Puglia
  • Istituto Maria Cristina di Savoia
  • Antonella Vaccaro
Altri contenuti a tema
Lo strano destino della Chiesa dell'Annunziata: contesa tra Bitonto e Bari ma a rischio degrado Lo strano destino della Chiesa dell'Annunziata: contesa tra Bitonto e Bari ma a rischio degrado Le consigliere del PD Noviello e Vaccaro chiedono la risoluzione della controversia e interventi urgenti di restauro
I trattori dei gilet arancioni a Palazzo Gentile per protestare contro il Governo I trattori dei gilet arancioni a Palazzo Gentile per protestare contro il Governo La proposta di Michele Abbaticchio: «Reddito di cittadinanza agli agricoltori colpiti da gelate e xylella»
Coldiretti boicotta la protesta dei gilet arancioni a Roma Coldiretti boicotta la protesta dei gilet arancioni a Roma Organizzata manifestazione autonoma due giorni prima della mobilitazione arancione. Spagnoletti Zeuli: «Dividono anziché unire»
Vaccaro (PD): «In maggioranza contro il Governo per sicurezza e rispetto della nostra terra» Vaccaro (PD): «In maggioranza contro il Governo per sicurezza e rispetto della nostra terra» Intanto si dimette il segretario Naglieri in vista del congresso del 17 febbraio
Chiude il Cara di Bari Palese: l'annuncio di Salvini su Facebook Chiude il Cara di Bari Palese: l'annuncio di Salvini su Facebook Per strada anche i migranti spostati nella struttura da Bitonto
Criminalità: segati 10 ulivi secolari a Bitonto per rivendere legna Criminalità: segati 10 ulivi secolari a Bitonto per rivendere legna Coldiretti Puglia: «Boom furti in campagna, 300 milioni di danni in un anno»
Nuovo contratto per gli ex dipendenti del Maria Cristina, Abbaticchio: «Vittoria di tutti» Nuovo contratto per gli ex dipendenti del Maria Cristina, Abbaticchio: «Vittoria di tutti» Le videointerviste. Emiliano: «Ora sotto col lavoro». Damascelli: «Accanto a loro anche per gli stipendi mai ricevuti»
Firma del contratto con Emiliano per gli ex lavoratori del Maria Cristina Firma del contratto con Emiliano per gli ex lavoratori del Maria Cristina Domani sarà scritta la parola ‘fine’ su un’emergenza occupazionale lunga 3 anni
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.