lavoro migranti agricoltura
lavoro migranti agricoltura
Territorio e Ambiente

«Per i migranti lavoro in campagna contro la xylella e per la pulizia dei canali»

La proposta di Coldiretti per impiegare gli extracomunitari in fuga verso l’Italia

Impiegare i migranti distribuiti nei centri di accoglienza sparsi sul territorio italiano, compresi i 150 ospitati nell'Istituto Maria Cristina di Bitonto, per attività contro il diffondersi della xylella o per ripulire i canali dei consorzi di bonifica.
È questa la proposta che arriva da Gianni Cantele, responsabile regionale di Coldiretti arrivata durante l'Assemblea Nazionale di Ue.Coop, l' Unione Europea delle Cooperative.

«Il Reddito di Dignità – ha detto Cantele - una misura per cui la Regione Puglia è stata antesignana, può offrire straordinarie opportunità di inserimento lavorativo in agricoltura, di contrasto alla povertà e all'esclusione sociale del popolo di migranti residente in Puglia».

Secondo il numero 1 di Coldiretti in Puglia, i migranti, «opportunamente formati, possono essere impiegati nelle misure anti Xylella dagli Enti Locali per la pulizia delle aree, soprattutto demaniali e comunali, uno degli obblighi rientranti nelle buone pratiche agricole, previste dalla normativa vigente per contrastare la patalogia, prevedendo potature straordinarie degli alberi di ulivo. Allo stesso modo possono essere impegnati in interventi di manutenzione straordinaria e pulizia di canali, condotte e vasche dei consorzi di bonifica che versano in uno stato di degrado e inefficienza».

Non si tratta solo di un'idea. Coldiretti fa sapere infatti di aver già «proposto percorsi di formazione e impiego nel settore agricolo e agroalimentare con l'affiancamento di personale esperto delle aziende, in modo da creare meccanismi reali di inclusione sociale».

Per Angelo Corsetti, Direttore di Coldiretti Puglia, i migranti potrebbero essere utili al sistema degli Enti Parco nelle aree naturali protette e nelle zone demaniali «per il monitoraggio della fauna selvatica e la cattura degli animali. Potrebbero affiancare, tra l'altro, l'attività di guardiania e sicurezza rurale. Così come gli operatori potranno essere impiegati nella difesa delle piante, nella gestione degli uliveti e dei vigneti, nella manutenzione del verde pubblico, nella trasformazione dei prodotti agroalimentari, nell'attività di supporto negli agriturismi».
  • Coldiretti Puglia
  • Istituto Maria Cristina di Savoia
Altri contenuti a tema
Cinghiali, pappagalli e Xylella che avanza: anche Bitonto in protesta a Bari Cinghiali, pappagalli e Xylella che avanza: anche Bitonto in protesta a Bari Ieri, 4 luglio, la grande manifestazione di Coldiretti sotto la sede della Giunta regionale
Caldo, nelle campagne si lavora di notte contro il solleone Caldo, nelle campagne si lavora di notte contro il solleone La nota di Coldiretti Puglia
Niente acqua, agricoltori incatenati davanti a Pozzo della Parata a Bitonto Niente acqua, agricoltori incatenati davanti a Pozzo della Parata a Bitonto La protesta disperata di Coldiretti Puglia
Coldiretti denuncia: «Il 57% del territorio pugliese a rischio desertificazione» Coldiretti denuncia: «Il 57% del territorio pugliese a rischio desertificazione» Nel Barese il 90% dei comuni a rischio
10 euro a tonnellata in più per il grano pugliese 10 euro a tonnellata in più per il grano pugliese L'analisi completa di Coldiretti
4 famiglie pugliesi su 10 fanno in casa in dolci pasquali 4 famiglie pugliesi su 10 fanno in casa in dolci pasquali L'analisi di Coldiretti Puglia: dai taralli glassati pasquali all’agnello di pasta di mandorla, fino alle puddhriche leccesi e alle scarcelle baresi
Maria Cristina, la denuncia del M5S Bitonto: «Emblema del degrado» Maria Cristina, la denuncia del M5S Bitonto: «Emblema del degrado» La nota diramata dal gruppo territoriale dei pentastellati
Coldiretti: «Vola prezzo cibo, ma ai contadini il 10,4% in meno» Coldiretti: «Vola prezzo cibo, ma ai contadini il 10,4% in meno» La cruda analisi sulla base alle quotazioni dell’indice Fao nel gennaio 2024
© 2001-2024 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.