Progetto Sprar
Progetto Sprar
Attualità

Locali non idonei all'accoglienza: i rifugiati dello Sprar si spostano nell'ex Tribunale

Dopo la segnalazione della cooperativa che gestisce il servizio il progetto lascia gli ambienti in piazza Moro

I locali di piazza Aldo Moro non sono più adatti a ospitare le attività di accoglienza e integrazione di rifugiati e richiedenti asilo somministrate dalla cooperativa responsabile del progetto e gli ospiti si spostano negli ambienti dell'ex Tribunale in via Planelli. A deciderlo è stata la scorsa settimana la giunta comunale che ha recepito le segnalazioni arrivate proprio dalla cooperativa Auxilium che gestisce da anni il servizio con cui vengono seguiti, al momento, 86 rifugiati complessivi, di cui 50 sono posti di accoglienza ordinari, 22 aggiuntivi e i restanti 14 resettlement, cioè il trasferimento di rifugiati, già riconosciuti dall'Alto commissariato Onu per i rifugiati (Unhcr), da un paese di primo asilo dove non ci sono possibilità di integrazione e la protezione può essere messa a rischio verso altri paesi.

Il progetto, inizialmente finanziato dall'Unione Europea fino al 31.12.2016, è stato ammesso alla prosecuzione del finanziamento per il triennio 2017-2019, con contributo pari a circa 2,7 milioni di euro, più un cofinanziamento comunale nella misura del 5% pari ad 146.477,93 euro, assicurato non con una somma in denaro, ma attraverso la fruizione dei beni immobili nelle facoltà del Comune. Nella fattispecie un appartamento con annesso box per l'accoglienza dei beneficiari e un immobile composto da 5 stanze, 3 stanzini e 3 bagni per le attività dello sportello, oltre a personale dipendente del Comune di Bitonto.
A fronte dell'inidoneità dei locali di piazza Moro, da Palazzo Gentile è arrivata la decisione di impiegare una parte degli ambienti dell'ex Tribunale di via Planelli: circa 250 metri quadri, dotati di servizi e fornitura elettrica, che saranno utilizzati per portare a termine il progetto SPRAR.
  • Immigrati
Altri contenuti a tema
Chi sono, da dove vengono e perchè scappano i migranti? Se ne parla oggi a Bitonto Chi sono, da dove vengono e perchè scappano i migranti? Se ne parla oggi a Bitonto Un incontro alla Fondazione Ss.Medici per approfondire la questione con medici, psicologi, volontari e assistenti sociali
Giovedì docenti e formatori bitontini vanno «A scuola di integrazione» Giovedì docenti e formatori bitontini vanno «A scuola di integrazione» L'iniziativa di Progetto Continenti per «educare alla diversità contro discriminazioni, stereotipi e pregiudizi»
«Il comune di Bitonto aderisca alla Rete dei Comuni Solidali (Recosol)» «Il comune di Bitonto aderisca alla Rete dei Comuni Solidali (Recosol)» Sinistra Italiana plaude alla cittadinanza simbolica ai minori stranieri e spinge per continuare sulla stessa strada
Gioia e commozione ieri a Bitonto per la consegna della cittadinanza simbolica ai minori stranieri nati in Italia Gioia e commozione ieri a Bitonto per la consegna della cittadinanza simbolica ai minori stranieri nati in Italia Abbaticchio: «Chi è nato in Italia e rispetta la Costituzione Italiana è italiano a tutti gli effetti»
Problemi di salute per Mimmo Lucano: l’incontro a Bitonto si farà in diretta streaming Problemi di salute per Mimmo Lucano: l’incontro a Bitonto si farà in diretta streaming L’appuntamento è alle 18 dal teatro Traetta
Nel crollo di Marsiglia perde la vita Maguette, ospite del centro di accoglienza di Bitonto Nel crollo di Marsiglia perde la vita Maguette, ospite del centro di accoglienza di Bitonto In una intervista la sua storia di coraggio e speranza
2 Mimmo Lucano a Bitonto il 20 novembre per il BiTalk Mimmo Lucano a Bitonto il 20 novembre per il BiTalk Il sindaco di Riace sarà ospite in Cattedrale per parlare di immigrazione
Sabato a Bitonto il sit in #riacenonsiarresta Sabato a Bitonto il sit in #riacenonsiarresta Presidio di solidarietà per Mimmo Lucano, Sindaco di Riace, arrestato perché accusato di aver favorito l’immigrazione
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.