Il cantiere di via Nenni
Il cantiere di via Nenni
Lavori pubblici

Entro un anno a Bitonto i nuovi alloggi popolari

Ieri la prima gettata. Polemico Natilla: «Solo una sceneggiata»

È stata sancita dalla prima, simbolica, gettata di cemento armato la ripartenza dei lavori di realizzazione di 14 nuovi alloggi di edilizia residenziale popolare nella zona 167 di Bitonto, che si concluderanno, come assicurano dal Comune, nel giro di 12 mesi. Il momento si è celebrato ieri, davanti all'amministratore unico di Arca Puglia Centrale, Giuseppe Zichella, e al sindaco Michele Abbaticchio.
«L'intervento – spiegano da Palazzo Gentile - finanziato con 2,6 milioni di fondi regionali, parte dei 7,9 milioni del Programma Integrato di Riqualificazione delle Periferie (P.I.R.P.) del Comune di Bitonto approvato dalla Regione Puglia nel 2009, va a completare il Comprensorio "B" della zona 167 nella parte terminale di via Nenni alla confluenza con largo Rodari»
Dopo lo stop, due anni fa, del cantiere a causa dell'abbandono da parte della ditta barese che stava eseguendo i lavori, ora tutto sembra pronto per portare a termine l'opera. Che, una volta conclusa, consegnerà ai soggetti individuati dalle relative graduatorie, un «fabbricato, progettato adottando principi di bioclimatica e di bioarchitettura, che caratterizzano gli interventi di edilizia sostenibile con conseguente risparmio delle risorse naturali e contenimento delle risorse energetiche, si svilupperà su un piano interrato, un piano terra e sette piani superiori (due gli appartamenti per ogni piano)», come spiegano ancora da Palazzo Gentile. Al piano interrato saranno ospitati un'autorimessa con 14 posti auto, 14 cantinole e un locale condominiale. Uno degli alloggi, in linea con le prescrizioni normative in materia, sarà "accessibile" e destinato a portatori di handicap.
«L'intervento – conclude la nota - sarà, poi, completato con la sistemazione a parcheggio auto dell'area attualmente incolta e recintata da un muro tra via Pietro Nenni e largo Gianni. Rodari, in modo da soddisfare anche le esigenze legate alla presenza in zona di alcuni edifici scolastici».

Sulla questione si è espresso anche il consigliere comunale di Bitonto Riformista, Francesco Natilla, secondo cui si tratterebbe solo di «una sceneggiata».
«Le risorse regionali – riferisce Natilla - ammontavano a 4 miliardi di euro, con cui si è recuperata del tutto la villa La Contessa (1milione 400mila euro) e si prevedeva di costruire due palazzine (2milioni 600mila euro) per 28 alloggi complessivi, ma l'inerzia e i ritardi dell'Amministrazione Abbaticchio hanno dimezzato la quantità di alloggi che sarà possibile realizzare».
Secondo il consigliere d'opposizione, i costi dei materiali e della manodopera si sarebbero raddoppiati a causa del troppo tempo passato. «Con gli stessi fondi – dice Natilla - si potrà edificare un unico corpo di fabbrica, solo per 14 dei 28 appartamenti previsti originariamente, con lo stesso finanziamento di 2 milioni 600mila euro. Il cemento posato oggi costa il doppio di quanto sarebbe costato se il primo cittadino l'avesse gettato anni fa. Per questo, invece di prendere in giro i concittadini con effetti speciali, il Sindaco dovrebbe chiedere scusa alle 14 famiglie assegnatarie che non potranno vedere soddisfatta la legittima richiesta di una casa decorosa. C'è poco da festeggiare, perciò e tanto da rimpiangere».
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • zona 167
  • Natilla
  • Case popolari
Altri contenuti a tema
Il piano Rigenera 167 al meeting greco del progetto RECRUIT Il piano Rigenera 167 al meeting greco del progetto RECRUIT Iniziativa dell’UE con focus sull’economia sociale come strumento di sviluppo
A Bitonto una strada per il senatore Scamarcio A Bitonto una strada per il senatore Scamarcio La richiesta dei consiglieri Natilla e Scauro: «Non era bitontino ma pensava e si comportava da bitontino»
Rifiuti lungo la Poligonale di Bitonto e pneumatici in Lama Balice Rifiuti lungo la Poligonale di Bitonto e pneumatici in Lama Balice Natilla attacca l'amministrazione. Il direttore Sanb, Toscano: «Verifiche sugli esercenti del territorio»
Spogliatoi “Rossiello”: «A breve l'affidamento dei lavori» Spogliatoi “Rossiello”: «A breve l'affidamento dei lavori» L'Amministrazione risponde alle accuse di disinteresse dell'opposizione: «Procedure ritardate dalla pandemia»
Provinciali pericolose a Bitonto: «Il Prefetto si attiva. Comune e Città Metropolitana, no» Provinciali pericolose a Bitonto: «Il Prefetto si attiva. Comune e Città Metropolitana, no» Per il consigliere Natilla «situazione paradossale: ci sono i fondi ma niente si muove»
«Strade disastrose a Bitonto, il sindaco trovi i fondi» «Strade disastrose a Bitonto, il sindaco trovi i fondi» Natilla scrive ad Abbaticchio. Dal Comune già pronto però un piano da oltre mezzo milione di euro
Asv in declino. Natilla: «Colpa della politica schizofrenica del sindaco» Asv in declino. Natilla: «Colpa della politica schizofrenica del sindaco» Il consigliere d'opposizione punta il dito contro Abbaticchio: «Su chi ricadranno i debiti milionari?»
Strade periferiche pericolose: «A Bitonto una strage» Strade periferiche pericolose: «A Bitonto una strage» L'opposizione scrive alla Città Metropolitana: «Basta con rinvii e omissioni»
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.