violenza donne
violenza donne
Attualità

Dopo la violenza, un'opportunità di lavoro per continuare la vita

Anche a Bitonto il progetto ministeriale 'Scarpe Rosse', che coinvolge i centri antiviolenza di Bari e Bat

Le scarpe rosse sono il simbolo della ribellione contro la violenza sulle donne, ma qui c'è anche un ago ed un filo perché oltre alla denuncia si cercano opportunità affinchè le vittime possano lasciarsi davvero alle spalle questa triste pagina della propria vita. "Scarpe rosse" è un progetto, presentato a Trani, realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari Opportunità e redatto dall'Associazione Temporanea di Scopo, guidata dalla Comunità Oasi2 San Francesco e composta dalla cooperativa sociale 'Promozione e Solidarietà e dall'Osservatorio "Giulia e Rossella".

Le donne che hanno subito violenza diventano destinatarie di interventi di formazione, orientamento lavorativo ed autoimprenditorialità nell'ambito della sartoria professionale con il recupero di abiti usati. È prevista anche l'attivazione di 5 borse alloggio per il sostegno economiche delle vittime e dei propri figli dopo aver denunciato il proprio inferno, 3 su quatto sono senza lavoro o hanno un'occupazione precaria spiegano dalla comunità Oasi 2 , questo è dunuqe un obiettivo fondamentale da perseguire per permettere loro di uscire davvero dalla spirale della violenza.

'Scarpe rosse' ha durata biennale. L'ambito d'intervento copre i comuni di Trani, Bisceglie, Barletta, Bitonto, Trinitapoli, Margherita di Savoia e San Ferdinando.
  • Le rose di Atacama
Altri contenuti a tema
Uccise la moglie a Bitonto a coltellate: sconto di pena all'assassino Uccise la moglie a Bitonto a coltellate: sconto di pena all'assassino Ridotta da 18 a 15 anni la condanna per Mustafà Oueslati che tolse la vita a Maria Grazia Cutrone nel 2016
Il Centro Antiviolenza Le Rose di Atacama in scena a Bitonto con “ScAlzati” Il Centro Antiviolenza Le Rose di Atacama in scena a Bitonto con “ScAlzati” Lo spettacolo in programma domani nell'Auditorium De Gennaro in occasione della Giornata internazionale della violenza contro le donne
Condannato a 18 anni l'assassino di Mariagrazia Cutrone. Il CAV: «È giustizia giusta?» Condannato a 18 anni l'assassino di Mariagrazia Cutrone. Il CAV: «È giustizia giusta?» La responsabile del Centro Anti Violenza di Bitonto, Anna De Vanna: «Nessuna condanna restituisce il diritto alla vita. Serve prevenzione»
Difendere donne e bambini dalla violenza: adesso a Bitonto si impara come Difendere donne e bambini dalla violenza: adesso a Bitonto si impara come Nei primi 10 mesi del Centro Antiviolenza già 30 casi di donne maltrattate
Violenza sulle donne: domani giornata di sensibilizzazione e informazione al CAV Bitonto-Palo Violenza sulle donne: domani giornata di sensibilizzazione e informazione al CAV Bitonto-Palo Laboratori ed incontri per costruire una cultura non violenta
Il Centro Antiviolenza di Bitonto-Palo apre alle idee della cittadinanza Il Centro Antiviolenza di Bitonto-Palo apre alle idee della cittadinanza Martedì 27 febbraio e giovedì 1 marzo un laboratorio partecipato per operatori, associazioni e cittadini
Mercoledì a Bitonto le Donne in piedi di One Billion Rising Mercoledì a Bitonto le Donne in piedi di One Billion Rising L'evento dell'associazione Ante Litteram si terrà nella biblioteca Rogadeo
Da lunedì a Bitonto attivo lo sportello del Centro Antiviolenza “Le Rose di Acatama” Da lunedì a Bitonto attivo lo sportello del Centro Antiviolenza “Le Rose di Acatama” Sarà operativo lunedì e martedì dalle 9,30 alle 12,30 e il giovedì dalle dalel 15,30 alle 18,30
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.