Antonio Nunziante
Antonio Nunziante
Attualità

Dal 2020 anche a Bitonto un numero unico per tutte le emergenze

Sarà il 112 e servirà per contattare Forze dell'Ordine, ambulanza e Vigili del Fuoco

Elezioni Regionali 2020
Un solo numero da chiamare in caso di emergenza, che sia per motivi di sicurezza, sanitari, di incendio o protezione civile e ottenere così in maniera più rapida ed efficace l'aiuto necessario. Sarà il 112 l'unico numero d'emergenza in Puglia a partire dal 2020. Ad annunciarlo è stati il vicepresidente e assessore alla Protezione civile della Regione Puglia, Antonio Nunziante, che ha partecipato questa mattina nella Prefettura di Bari alla riunione della Conferenza regionale delle autorità di pubblica sicurezza sulla funzionalità del numero telefonico unico di emergenza – "NUE 112".

«Voglio ringraziare – ha detto Nunziante - il Prefetto di Bari per la sua sensibilità. Oggi abbiamo iniziato a concretizzare l'entrata in vigore del 112 numero europeo. E' stato già firmato il protocollo tra Ministero dell'Interno e Regione Puglia e ora stiamo ultimando i dettagli per la operatività che inizierà dal 2020. Avremo un numero unico di emergenza a livello europeo: la Puglia sarà suddivisa in tre parti: a Foggia con l'aeroporto che diventa oltre che civile e per il turismo, anche sede di Protezione civile con la sosta dei Canadair. Poi abbiamo Bari e il Salento: uniremo sicurezza e protezione civile. Si partirà con Bari e Foggia entro agosto 2020, per completare tutto con Lecce a fine 2020».

Il prefetto di Bari, Marilisa Magno, dal canto suo, ha spiegato come il protocollo firmato sia «un accordo tra Regione e Ministero dell'Interno. La Regione attuerà il 112 NUE e il ministero dell'Interno con le forze di polizia, i vigili del fuoco e il 118 deve adeguare le sale operative al contatto con il 112. La costruzione di questo protocollo è andata avanti nel corso di quest'anno ed è poi scaturita una cabina di regia che verrà istituita qui in Prefettura per il monitoraggio delle fasi del progetto fino alla conclusione».
  • prefettura
  • Italia in Comune
Altri contenuti a tema
Scuola a tripli turni a settembre, Abbaticchio: «Tsunami economico e sociale» Scuola a tripli turni a settembre, Abbaticchio: «Tsunami economico e sociale» Il sindaco di Bitonto critico sulla scelta: «Sui Comuni i costi di mense, scuolabus, utenze e aiuti sociali ai genitori»
1 Caso Visotti-Silvia Romano, ITC: «Non condividiamo le sue espressioni» Caso Visotti-Silvia Romano, ITC: «Non condividiamo le sue espressioni» «Invitiamo i nostri iscritti a rileggere la carta dei valori del partito»
Visotti contro Silvia Romano, Brandi (PD): «Ambiguità opportunistica» Visotti contro Silvia Romano, Brandi (PD): «Ambiguità opportunistica» Duri anche i Verdi: «Parole violente e sessiste. Italia in Comune si dissoci e il sindaco condanni il gesto»
Visotti, ci risiamo: dopo l'ode ad Almirante l'attacco a Silvia Romano Visotti, ci risiamo: dopo l'ode ad Almirante l'attacco a Silvia Romano «Ci ha preso in giro. A Malindi sarebbe presa a calci nel sedere»
Il sindaco di Bitonto e Italia in Comune ricordano Aldo Moro Il sindaco di Bitonto e Italia in Comune ricordano Aldo Moro L'esponente DC trucidato dalle Brigate Rosse 42 anni fa
Italia in Comune: «La Lega per Bitonto ha le idee confuse» Italia in Comune: «La Lega per Bitonto ha le idee confuse» «Come i suoi capi nordisti propone tutto e il contrario di tutto»
Critica il Governo citando Almirante, ma il suo partito è antifascista: la gaffe del consigliere Visotti Critica il Governo citando Almirante, ma il suo partito è antifascista: la gaffe del consigliere Visotti Piovono critiche dall'opposizione di centrosinistra. Gli esponenti di destra la difendono. L'ANPI: «Il sindaco si dissoci»
Questionario on line per i bonus spesa da Itc Bitonto col logo del Comune. L'opposizione: «Deprecabile» Questionario on line per i bonus spesa da Itc Bitonto col logo del Comune. L'opposizione: «Deprecabile» Gli attivisti rimuovono il simbolo ma la polemica non si placa: «Strumentalizzati i bisogni della gente»
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.