Bitonto - La sede del Comune. <span>Foto MD</span>
Bitonto - La sede del Comune. Foto MD
Politica

«I siti più significativi di Bitonto illuminati di verde per la Giornata mondiale dei diritti dell'infanzia»

La proposta di Italia in Comune all'amministrazione

Illuminare, nella serata di venerdì 20 novembre, i siti più significativi di Bitonto col verde, colore scelto perché richiama il concetto di vitalità. È quanto proposto dal circolo cittadino di Italia in Comune all'amministrazione comunale in occasione della ricorrenza della Giornata mondiale dei diritti dell' infanzia e dell'adolescenza. La data scelta coincide con il giorno cui l'Assemblea generale ONU adottò nel 1959 la Dichiarazione dei diritti del fanciullo e nel 1989 la Convenzione sui diritti del fanciullo.

«Il Covid-19 sta avendo un notevole impatto sui diritti dei bambini di tutto il mondo. Il virus sta mettendo a repentaglio il futuro dei bambini, aggravando ulteriormente le difficoltà in quelle famiglie che ogni giorno già lottano per sopravvivere» hanno spiegato i referenti di Italia in Comune. «Secondo i dati di Save the Children, il numero totale di bambini che vivono sotto la soglia di povertà potrebbe superare i 700 milioni entro la fine del 2020. Molte famiglie hanno subito gli effetti economici della pandemia e non possono permettersi quindi le cose più elementari come cibo, acqua e cure. Anche l'istruzione è messa in secondo piano con questa pandemia, negando di fatto una dei diritti dei bambini».

Non è diversa la situazione in Italia: «Nella nostra nazione la povertà è in aumento e la povertà educativa minaccia le fondamenta stessa del nostro Paese» hanno aggiunto.
«In questo 2020 difficile, vogliamo mostrare la nostra vicinanza a tutti i bambini e adolescenti del mondo, raccogliendo la proposta del consiglio nazionale degli psicologi e dell'Anci chiedendo di illuminare, nella serata di venerdì 20 novembre, i siti più significativi di ciascun comune di verde.
La proposta vuole porre l'attenzione sui bambini che, in questo momento storico, stanno rinunciando a tutto quello che contribuisce a farli crescere e diventare adulti: la scuola, lo sport, i cinema ed i teatri, le relazioni, gli amici, le feste... Tutto quello che è sempre stato normale e che adesso sembra appartenere ad un'epoca lontana da noi».
  • Italia in Comune
  • Comune di Bitonto
Altri contenuti a tema
Quasi 1900 casi positivi nelle ultime ore ma il numero dei ricoverati scende Quasi 1900 casi positivi nelle ultime ore ma il numero dei ricoverati scende Stabile il dato di occupazione delle terapie intensive in Puglia
IMU 2020: ecco le aliquote a Bitonto e come pagare IMU 2020: ecco le aliquote a Bitonto e come pagare Il saldo dell’Imposta Municipale Unica deve essere versato entro il 16 dicembre 2020
Triste primato di decessi in Puglia, ben 72 nelle ultime ore Triste primato di decessi in Puglia, ben 72 nelle ultime ore Più di 42mila attualmente positivi
Sale a 384 il numero degli attualmente positivi a Bitonto Sale a 384 il numero degli attualmente positivi a Bitonto Abbaticchio: «Brutto passo indietro ma era prevedibile». In corso l'installazione di nuove aule prefabbricate
1 1602 casi e 42 decessi in Puglia nelle ultime 24 ore 1602 casi e 42 decessi in Puglia nelle ultime 24 ore Superati i 15mila guariti dall'inizio dell'emergenza
Quasi 1700 casi positivi nelle ultime ore ma il numero dei ricoverati scende Quasi 1700 casi positivi nelle ultime ore ma il numero dei ricoverati scende Indice di occupazione dei posti in terapia intensiva poco sotto il 40%
Oltre il 25% di positività ai test nelle ultime 24 ore Oltre il 25% di positività ai test nelle ultime 24 ore 14 nuovi ricoveri e 30 decessi in Puglia
Risale il tasso di occupazione delle terapie intensive Risale il tasso di occupazione delle terapie intensive 907 casi nelle ultime ore
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.