We du
We du
Territorio e Ambiente

Contro il degrado urbano un app per segnalare discariche, vandalismi e affissioni abusive

La proposta è dell'associazione SASS Puglia Onlus che ha chiesto l'adesione del comune di Bitonto

Segnalare alle istituzioni situazioni di degrado ambientale, problemi di segnaletica stradale, atti di vandalismo, affissioni abusive, anche mentre stanno accadendo, semplicemente con un click sul proprio cellulare. È la proposta del associazione di volontariato dei Servizi Ausiliari Security and Safety Puglia che ha chiesto al comune di Bitonto di aderire all'iniziativa per salvaguardare il decoro urbano di tutto il territorio. Si tratta di "Decoro urbano – WE DU", un app, scaricabile dagli store multimediali Apple e Android su qualsiasi dispositivo, che trasforma gli utenti in migliaia di occhi al servizio della comunità.

«Un social network per favorire il dialogo – spiegano dai SASS - un filo diretto tra i cittadini e le Pubbliche Amministrazioni. Un punto di ritrovo per chiunque sia desideroso di contribuire personalmente alla cura della propria città. Grazie al supporto di una community così attiva, potremmo avere un paese animato da un grande desiderio di partecipare».

«Le segnalazioni – aggiunge il comandante dei SASS Puglia, Luigi Presicce - possono essere inviate dal sito attraverso la procedura guidata o via smartphone, dove è sufficiente lanciare l'app e scattare una foto per far sì che il dispositivo vi associ automaticamente le coordinate GPS e visualizzi la segnalazione sulla mappa. Da quel momento gli utenti possono commentarla, condividerla online o sottoscriverla accrescendone la visibilità».
Attraverso l'app si potrebbe così monitorare costantemente il territorio, specialmente in ambito di tutela ambientale, collegando direttamente la cittadinanza a istituzioni e forze dell'ordine.
«Molti hanno già chiesto con forza al proprio sindaco di aderire all'iniziativa – tiene a precisa Presicce – e anche noi chiediamo che il comune di Bitonto aderisca al progetto, per altro totalmente gratuito, come già fatto da tanti comuni dell'hinterland barese».
  • discarica
  • SASS Puglia
  • WE DU
Altri contenuti a tema
Un 73enne di Molfetta scomparso e ritrovato grazie ai Carabinieri e ai Sass Bitonto Un 73enne di Molfetta scomparso e ritrovato grazie ai Carabinieri e ai Sass Bitonto I volontari hanno collaborato con i militari e le unità cinofile
La Regione scongiura l'aumento della tassa sui rifiuti La Regione scongiura l'aumento della tassa sui rifiuti Trovato l'accordo con i gestori delle discariche. Autorizzati anche 3 nuovi impianti pubblici
I gestori delle discariche alzano i prezzi: in vista un aumento della Tari anche a Bitonto I gestori delle discariche alzano i prezzi: in vista un aumento della Tari anche a Bitonto Abbaticchio: «L'ombra dell'ecomafia dietro i conferimenti illegittimi che fanno lievitare le tariffe»
Giocattoli e sorrisi ai piccoli pazienti dell’Ospedaletto con i SASS e l’AIMA di Bitonto Giocattoli e sorrisi ai piccoli pazienti dell’Ospedaletto con i SASS e l’AIMA di Bitonto I volontari hanno animato il reparto di pediatria del Giovanni XXIII
Amianto, rifiuti e persino una moto d’acqua abbandonati in lama Balice Amianto, rifiuti e persino una moto d’acqua abbandonati in lama Balice La denuncia dei Sass Puglia sulla situazione del “polmone verde” di Bitonto
Rifiuti tossici incendiati in periferia, Abbaticchio: «Presto interventi straordinari» Rifiuti tossici incendiati in periferia, Abbaticchio: «Presto interventi straordinari» Il sindaco di Bitonto conta di ridurre il fenomeno con nuove fototrappole e denunce penali
2 Rifiuti tossici a fuoco alla periferia di Bitonto Rifiuti tossici a fuoco alla periferia di Bitonto Sul posto i volontari dei SASS. Fare Verde: «Dove sono i controlli e le fototrappole?»
Scomparso e poi ritrovato col supporto dei Sass di Bitonto un bambino di 4 anni Scomparso e poi ritrovato col supporto dei Sass di Bitonto un bambino di 4 anni Era sparito nel nulla a Palo del Colle. È stato ritrovato dopo alcune ore a casa di un amichetto
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.