Alcuni dei protagonisti di GenerAzioni Eco
Alcuni dei protagonisti di GenerAzioni Eco
Territorio e Ambiente

A Bitonto le generazioni si incontrano per progettare l'ecologia del futuro

Laboratori, esplorazioni e partecipazione nel progetto dell'Oratorio Anspi “S. Agostino”

Si chiama "GenerAzioni ECO" il progetto, nato a Bitonto selezionato grazie all'Oratorio Anspi "S.Agostino", insieme all'IISS "Volta – De Gemmis", il liceo scientifico – artistico "Galilei", l'associazione di promozione sociale Mat5, Banco delle Opere di Carità, Legambiente, Arci "Kirikù", Masseria Lama Balice, Centro sociale dell'anziano, l'Accademia "Vitale Giordano", il Gruppo Intini Srl e l'associazione Just Imagine.
«L'intento - spiegano i responsabili dell'iniziativa finanziata dal bando Puglia Partecipa - è promuovere azioni di sensibilizzazione al rispetto dell'ambiente ed al consumo corretto e consapevole, attraverso esperienze concrete e diversificate di "avvicinamento" al verde e mediante l'attivazione di cantieri civici di progettazione, finalizzati a creare ulteriori azioni di educazione ambientale e solidale. Per raggiungere l'obiettivo si avvierà un processo in grado di non esaurirsi con la conclusione del progetto, ma di continuare perpetuando forme di cittadinanza attiva che coinvolgano non solo le nuove generazioni ma diverse fasce di età, con un approccio intergenerazionale».

«In questo contesto - si legge ancora nella nota - ci si rivolge in particolar modo ai giovani attraverso lo strumento semplice e prezioso del gioco e della magia delle narrazioni, l'esplorazione del territorio, per arrivare alla realizzazione di azioni concrete che vedano i destinatari del progetto diventare protagonisti attivi e consapevoli del processo partecipativo. Investire partendo dall'educazione delle fasce giovanili, affinché si formi quella coscienza civica indispensabile alla vita e al progresso di una comunità. Agire in territori a volte complessi, come possono essere le periferie, rappresenta una ulteriore scommessa che si vuole vincere con la partecipazione e l'impegno di operatori competenti e appassionati».

«Tale approccio di tipo esperienziale-conoscitivo - sono certi gli organizzatori del progetto - va fuori dai luoghi di decisione istituzionali, incontrando la cittadinanza nei luoghi in cui essa vive, imparando a conoscerne criticità e potenzialità, lasciando spazio alla creatività di proposte e soluzioni, risposte concrete che facciano da "semi" sviluppando processi virtuosi di coinvolgimento e coesione territoriale. Laboratori partecipati che siano dei dispositivi di governance flessibili, aperti all'ingresso di nuovi soggetti e capaci di accogliere posizioni culturalmente diverse. L'attivazione di gruppi di lavoro per la definizione di microprogetti sperimentali e il processo partecipativo stesso alterneranno modalità innovative di progettazione: la narrazione, il gioco, le esperienze naturalistiche e sensoriali».
  • legambiente
  • ambiente
Altri contenuti a tema
Deposito radioattivo sulla Murgia: «Il sindaco di Bitonto dica cosa si intende fare» Deposito radioattivo sulla Murgia: «Il sindaco di Bitonto dica cosa si intende fare» Il Comitato Ambiente è Vita chiede una relazione del primo cittadino sull'incontro con l'assessore regionale all'ambiente
Riqualificazione piazza Caduti: alberi a rischio espianto? Riqualificazione piazza Caduti: alberi a rischio espianto? Gli ambientalisti scrivono all'assessore Bonasia: «Se necessario siano ripiantati in altre zone della città»
«Il verde della Cittadella del Bambino è in cattive condizioni» «Il verde della Cittadella del Bambino è in cattive condizioni» Le associazioni Mowgli e VogliAmo Bitonto Pulita relazionno sullo stato di salute delle essenze arboree della struttura
Scorie radioattive sulla Murgia: gli ambientalisti di Bitonto si uniscono Scorie radioattive sulla Murgia: gli ambientalisti di Bitonto si uniscono Nei prossimi giorni saranno raccolti studi tecnici e scientifici a supporto del No al deposito sull'altopiano pugliese
Rifiuti radioattivi in Puglia, il secco "no" delle Pro Loco Rifiuti radioattivi in Puglia, il secco "no" delle Pro Loco Lauciello: «Sarebbe uno sfregio alla ricchezza paesaggistica, alla biodiversità senza eguali, alla bellezza naturalistica dei territori»
Rischio radioattivo Murgia: «Smontiamo false credenze» Rischio radioattivo Murgia: «Smontiamo false credenze» Il Comitato Ambiente è Vita chiarisce alcuni aspetti: «I rifiuti non provengono da centrali nucleari»
«Sugli alberi di Bitonto capitozzatura errata» «Sugli alberi di Bitonto capitozzatura errata» Le associazioni Vogliamo Bitonto Pulita e Mowgli chiedono al Comune di affidarsi a tecnici competenti
«Droni e fototrappole contro gli sporcaccioni a Bitonto» «Droni e fototrappole contro gli sporcaccioni a Bitonto» Nella ricetta delle associazioni ambientaliste anche una task force per controllare il territorio
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.