emiliano
emiliano
Scuola e Lavoro

Scuola, Emiliano: «Impossibile emanare un'ordinanza»

Il presidente regionale ha spiegato le sue motivazioni, pur condividendo le preoccupazioni di dirigenti, docenti e presidi

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, nelle scorse ore è intervenuto con un lungo post apparso sui social network per commentare la richiesta giunta da presidi, docenti e genitori di far slittare il rientro a scuola fissato per lunedì 10 gennaio. Non ci sono, secondo il Governatore, i presupposti giuridici affinché questo avvenga.

«Il Governo italiano, nonostante i rischi epidemiologici legati all'ancora basso livello vaccinale dei bambini da 5 a 11 anni, ha deciso di far riprendere le lezioni in presenza da lunedì 10 gennaio - sottolinea Emiliano - Le vostre preoccupazioni sulla riapertura della scuola sono anche le mie e quelle dei presidenti delle regioni italiane. Le Regioni hanno, invano, richiesto un posticipo della riapertura per avere il tempo di completare le vaccinazioni degli studenti e in particolare quelle dei più piccoli, ma il Governo sul punto è stato irremovibile».

«Non posso intervenire con un'ordinanza regionale - spiega - perché lo scorso 6 agosto è stato emanato il Decreto legge n. 111, (poi convertito in Legge con modificazioni) che consente ai presidenti delle Regioni di derogare alle disposizioni nazionali solo quando una regione si trova in "zona rossa". La Puglia in questo momento si trova in "zona bianca", ha un tasso di incidenza dei contagi e delle ospedalizzazioni inferiore alla media nazionale e percentuali di vaccinazione sopra la media. Quindi non ci sono i presupposti giuridici».

Nelle scorse ore anche da parte di alcuni dirigenti scolastici del nord barese (tra cui quello della "Cassano-De Renzio"), area particolarmente colpita dal virus, era stato chiesto uno slittamento. Mai arrivato, gelato sul nascere anche dalle parole del Ministro della Pubblica Istruzione, Patrizio Bianchi, che aveva ribadito il suo pensiero: alunni e studenti di ogni ordine e grado, a suo avviso, possono rientrare in sicurezza a far lezione in presenza.
  • Michele Emiliano
  • scuola
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti

745 contenuti
Altri contenuti a tema
Covid in Puglia, 12 decessi nelle ultime ore Covid in Puglia, 12 decessi nelle ultime ore 67 pazienti in terapia intensiva, quasi 800 in tutto i ricoverati
ASL Bari conferma: 722 contagi a Bitonto tra il 10 ed il 16 gennaio ASL Bari conferma: 722 contagi a Bitonto tra il 10 ed il 16 gennaio Andamento in lieve flessione rispetto alla settimana precedente
In Puglia 24mila negativizzati nelle ultime ore In Puglia 24mila negativizzati nelle ultime ore Crescono però i ricoveri, mentre calano i positivi
Parrucchieri e centri estetici: le nuove regole sul Green Pass Parrucchieri e centri estetici: le nuove regole sul Green Pass Sono in vigore da ieri, 20 gennaio
Oltre 1200 positivi a Bitonto: i dati forniti dal sindaco Oltre 1200 positivi a Bitonto: i dati forniti dal sindaco Abbaticchio: «Percentuale in linea con la media metropolitana»
Terapia intensiva: indice di occupazione al 14% in Puglia Terapia intensiva: indice di occupazione al 14% in Puglia Nessun nuovo dato su Bitonto. Sale anche il numero dei ricoverati in area non critica
Dalla ripresa delle lezioni 767 contagi nelle scuole Dalla ripresa delle lezioni 767 contagi nelle scuole I nuovi dati nel report dell'ASL Bari
Covid, si alza pressione sugli ospedali. A Bitonto nessuna comunicazione sui dati Covid, si alza pressione sugli ospedali. A Bitonto nessuna comunicazione sui dati 678 ricoverati in Puglia, 63 dei quali si trovano in terapia intensiva
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.