Una delle due auto recuperate dal Consorzio Custodia Campi
Una delle due auto recuperate dal Consorzio Custodia Campi
Cronaca

Ritrovate nelle campagne due auto rubate a Bitonto

Si tratta di una Opel Astra e una Fiat Punto. Recuperate dagli uomini del Consorzio Custodia Campi

Rubate in città ai proprietari e poi nascoste nelle campagne. È il destino delle auto rubate a Bitonto, tre delle quali sono state rinvenute nei giorni scorsi dagli uomini del Consorzio Custodia Campi. Il ritrovamento è stato effettuato ad opera di una guardia, nel corso di un normale servizio di vigilanza.

L'operatore si è infatti imbattuto in un fondo agricolo usato dai malviventi per nascondere il frutto della loro attività criminosa. Nello specifico in località Tarine è stata rinvenuta una Opel Astra, mentre in località Fondo Moro una Fiat Punto. Poco distante, infine, il vigilante ha anche rinvenuto ciò che restava di un'altra auto, data alle fiamme e riconoscibile solo per il numero di telaio ancora leggibile.

Immediatamente il vigilantes ha contatto il Commissariato Pubblica Sicurezza che ha inviato sul posto una volante. Dopo i primi rilievi gli agenti hanno accertato che le auto erano state rubate nei giorni precedenti la data del ritrovamento. «È ancora fortemente consolidato il fenomeno di rubare le autovetture nelle città e di portarle e nasconderle nelle campagne per la successiva cannibalizzazione», spiegano dal Consorzio Custodia Campi.

«Il nostro impegno - continuano - è quello di rinvenire tali situazioni all'interno delle campagne e delle proprietà dei nostri consorziati oltre a quello di prevenire tali fenomeni cercando di segnalare alle competenti autorità situazioni e movimenti strani di auto e mezzi lungo le vie percorse dal nostro personale di vigilanza».
  • Furti auto Bitonto
  • Consorzio Custodia Campi
Altri contenuti a tema
Sventato un furto di olive: «Ladri sempre più sfrontati, colpiscono in pieno giorno» Sventato un furto di olive: «Ladri sempre più sfrontati, colpiscono in pieno giorno» L'episodio in località Sarago, malviventi in fuga. Sequestrati teli e verghe, recuperata la refurtiva
Auto rubate e cannibalizzate nascoste nelle campagne di Bitonto Auto rubate e cannibalizzate nascoste nelle campagne di Bitonto 5 quelle ritrovate dagli uomini del Consorzio Custodia Campi, indaga la Polizia di Stato
1 Gli rubano l'auto e la ritrova cannibalizzata: «Bitonto con me ha chiuso» Gli rubano l'auto e la ritrova cannibalizzata: «Bitonto con me ha chiuso» Lo risposta del sindaco Abbaticcio: «Riversare sulla città la rabbia dell'accaduto non serve a nulla»
Sventato un furto di uva, ladri in fuga. Recuperate anche due auto rubate Sventato un furto di uva, ladri in fuga. Recuperate anche due auto rubate L'episodio in contrada Fondo Matera. In un'altra attività ritrovate una Ford Kuga e una Fiat Panda
Pernotta a Bitonto, ma gli rubano l'auto: «Un peccato per il turismo» Pernotta a Bitonto, ma gli rubano l'auto: «Un peccato per il turismo» L'auto, una Opel Mokka X, era parcheggiata nel centro storico. L'appello su Facebook, indaga la Polizia di Stato
Auto rubata e cannibalizzata ritrovata tra Bitonto e Terlizzi Auto rubata e cannibalizzata ritrovata tra Bitonto e Terlizzi Si tratta di una Renault Clio: ad individuarla gli uomini delle Guardie Campestri
Operazione della Polizia, recuperate a Bitonto 8 auto rubate Operazione della Polizia, recuperate a Bitonto 8 auto rubate I furti si sono verificati non solo in città, ma anche a Modugno, Palo del Colle, Ruvo di Puglia, Terlizzi e Toritto
Dal veneto a Bitonto in vacanza: auto rubata in piazza Sylos Dal veneto a Bitonto in vacanza: auto rubata in piazza Sylos Le vittime aiutate da alcuni passanti: «Qui, non c'è solo delinquenza. Mangini: «La notizia mortifica»
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.