Sede della Città Metropolitana
Sede della Città Metropolitana
Scuola e Lavoro

Pubblicati due importanti avvisi del Progetto AgriCultura

Il primo rivolto a 75 giovani e il secondo dedicato alle organizzazioni

Pubblicati due importanti avvisi del Progetto AgriCultura. Il primo è rivolto a 75 giovani dell'Area Metropolitana di Bari con età tra i 16 e i 24 anni, per la partecipazione a percorsi di accompagnamento e supporto allo sviluppo di progetti innovativi. La scadenza per la presentazione delle domande è il 4 luglio 2021.
Il secondo si riferisce alla costituenda rete territoriale di Innovazione Sociale, per l'adesione delle organizzazioni alla creazione di uno spazio dedicato al dialogo tra istituzioni, organizzazioni imprenditoriali e sociali e istituzioni scolastiche per l'attivazione di politiche di innovazione sociale e agevolazione dei percorsi di crescita dei giovani dell'Area Metropolitana di Bari e di accesso al mercato delle loro idee di business. Possono aderire alla Rete Territoriale Imprese, organizzazioni del terzo settore, Enti locali e associazioni con sede legale e/o operativa nel territorio della Città Metropolitana di Bari, connotate da una rilevante propensione all'innovazione sociale e alla gestione condivisa di attività. Gli aderenti alla Rete avranno l'opportunità di affiancare i team nel percorso di accompagnamento e nella fase di ingresso nel mercato del lavoro. L'adesione è aperta per tutto il periodo del Progetto"Agricultura", ovvero fino al 31 dicembre 2022.
Finanziato attraverso il PON Legalità 2014 – 2020 e sviluppato dalla Città Metropolitana di Bari in partenariato con Ciheam Bari e Teatro Pubblico Pugliese, il progetto si propone di favorire l'inserimento lavorativo di giovani a rischio di esclusione sociale (ragazzi tra i 16-24 anni a rischio dispersione scolastica, usciti anticipatamente dal percorso scolastico, esclusi dal lavoro, disoccupati, sottoccupati, NEET(Neither in Employment nor in Education or Training), valorizzando beni e terreni agricoli abbandonati o confiscati alle Mafie. Un approccio innovativo che, attraverso il recupero di beni agricoli e la creazione di nuove imprese, innescherà anche sinergie intersettoriali favorendo lo sviluppo di una nuova filiera "AgriCulturale" e che sarà realizzato in collaborazione con i Comuni dell'Area Metropolitana di Bari. Per migliorare la sostenibilità economica delle start up nate che si creeranno durante il percorso sarà rafforzato il collegamento con i consumatori e l'intera comunità(ecosistema) al fine di favorire la vendita diretta di prodotti/servizi attraverso lo sviluppo di forme innovative di filiera corta.
  • città metropolitana
Altri contenuti a tema
Partiti i lavori per la nuova illuminazione verso Palombaio e Mariotto Partiti i lavori per la nuova illuminazione verso Palombaio e Mariotto I cantieri di competenza della Città Metropolitana di Bari
Consiglio metropolitano approva il Bilancio di previsione 2021 – 2023 Consiglio metropolitano approva il Bilancio di previsione 2021 – 2023 Il consigliere delegato, Michele Laporta: «Più capacità di spesa e nuove assunzioni»
Ripartono i concorsi alla Città metropolitana di Bari: 12 nuove assunzioni a tempo indeterminato Ripartono i concorsi alla Città metropolitana di Bari: 12 nuove assunzioni a tempo indeterminato «Parte un ricambio generazionale dell'intera macchina amministrativa a seguito del pensionamento di tanti dipendenti» ha affermato Decaro
Il liceo Sylos di Bitonto tra le scuole bersaglio del finanziamento da 19 milioni della Città Metropolitana Il liceo Sylos di Bitonto tra le scuole bersaglio del finanziamento da 19 milioni della Città Metropolitana I fondi in arrivo dal dal Ministero dell’Istruzione per manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico
Parco “Antica via Traiana”: presentata la candidatura al Ministero Parco “Antica via Traiana”: presentata la candidatura al Ministero La Città Metropolitana completa l'iter. Decaro: «Percorso unitario e condiviso»
“Qualità dell’abitare”: 15 milioni per centri storici e periferie “Qualità dell’abitare”: 15 milioni per centri storici e periferie Tre incontri on line promossi dalla Città Metropolitana per le proposte di associazioni e cittadini. Abbaticchio: «Occasione da non perdere»
«Cavi in alluminio per l'illuminazione pubblica tra Bitonto e le frazioni» «Cavi in alluminio per l'illuminazione pubblica tra Bitonto e le frazioni» Il consigliere comunale Ciminiello (Italia in Comune) chiede interventi alternativi alla Città Metropolitana
Michele Abbaticchio riconfermato vicesindaco della Città metropolitana di Bari Michele Abbaticchio riconfermato vicesindaco della Città metropolitana di Bari Il sindaco di Bitonto era già delegato alla Pianificazione Strategica
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.