L'operazione
L'operazione "Market Drugs"
Cronaca

Processo "Market Drugs", il Comune di Bitonto si costituisce parte civile

A deliberarlo è stata la giunta comunale guidata dal sindaco Francesco Paolo Ricci

Il Comune di Bitonto ha deciso di costituirsi parte civile nel procedimento penale "Market Drugs" per ottenere le restituzioni e il risarcimento dei danni subiti, ritenendo che «atti criminosi come quello riguardante il procedimento penale di cui innanzi ledano profondamente la comunità e l'immagine stessa della Città di Bitonto».

A deliberarlo è stata la giunta comunale guidata dal sindaco Francesco Paolo Ricci, che ha affidato all'avv. Paolo Monteleone del Servizio Legale e Contenzioso il compito di rappresentare e difendere il Comune di Bitonto nell'azione civile dinanzi al Tribunale di Bari.

L'operazione "Market Drugs" ha consentito alle forze dell'ordine di infliggere un duro colpo al clan Conte di Bitonto, che avrebbe organizzato il traffico di droga come in una vera e propria «azienda», in cui i vari adepti venivano remunerati con stipendi settimanali: dalle 300 alle 500 euro per le vedette, considerata attività a basso rischio; 1.000 euro ai pusher, anche minorenni; 1.500 euro alle guardie armate dislocate sui tetti e al responsabile della piazza che si occupava anche dei rifornimenti.

L'operazione ha condotto all'arresto di 43 persone: tra i destinatari della misura, anche il presunto capo clan Domenico Conte, di 52 anni, e il suo braccio destro Mario D'Elia, di 51 anni. Il giro d'affari era di 30mila euro al giorno per circa 40 chilogrammi di stupefacenti smerciati tra cocaina, hashish, marijuana e amnesia. I fatti contestati risalgono al periodo 2013-2018.
  • Droga Bitonto
  • Clan Conte Bitonto
Altri contenuti a tema
Controlli ad "alto impatto" a Bitonto. Un arresto, sequestrata droga Controlli ad "alto impatto" a Bitonto. Un arresto, sequestrata droga Vasta operazione della Polizia di Stato in via La Malfa al quartiere 167: sequestrati oltre 150 grammi tra marijuana e hashish
«Il clan Strisciuglio manifesta forti mire espansionistiche a Bitonto» «Il clan Strisciuglio manifesta forti mire espansionistiche a Bitonto» La relazione dell'Antimafia al Parlamento secondo cui «può contare su un nuovo gruppo nato da una frattura interna al clan Conte»
Bitonto criminale in un servizio de Le Iene Bitonto criminale in un servizio de Le Iene Con Cerignola e Andria, triste protagonista del blitz dello scorso settembre, andato in onda su Italia 1
Maxi processo "Pandora", annullata con rinvio la sentenza a carico del boss Conte Maxi processo "Pandora", annullata con rinvio la sentenza a carico del boss Conte Da rivedere la sua «applicazione della misura di sicurezza». Rigettati e dichiarati inammissibili i ricorsi di altri imputati di Bitonto
Blitz Polizia, Damascelli: «Stato fortemente presente a Bitonto» Blitz Polizia, Damascelli: «Stato fortemente presente a Bitonto» Il leader dell'opposizione lancia poi un monito: «Attenzione ad approvvigionarsi di consensi elettorali provenienti dalle sacche della società che alimentano il malaffare»
Anche a Bitonto il "modello Caivano": arresti, armi e droga sequestrati Anche a Bitonto il "modello Caivano": arresti, armi e droga sequestrati Sotto la lente di ingrandimento i quartieri della zona 167 e del borgo antico, dove sono attivi i clan Conte e Cipriano
«A Bitonto ancora aperta la conflittualità fra i Cipriano e i Conte» «A Bitonto ancora aperta la conflittualità fra i Cipriano e i Conte» Pubblicata la nuova relazione dell'Antimafia: «il primo ha consolidato l’alleanza con i Parisi. Il secondo rappresenta una propaggine dei Capriati»
«Fabbrica della droga a Bitonto», 42 condanne nel clan Conte. 20 anni al boss «Fabbrica della droga a Bitonto», 42 condanne nel clan Conte. 20 anni al boss Inflitti in tutto 343 anni di carcere a pusher e vedette: 20 anni a Domenico Conte, 18 anni a Mario d'Elia
© 2001-2024 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.