Il Consiglio comunale di Bitonto durante la discussione sullASV
Il Consiglio comunale di Bitonto durante la discussione sullASV
Politica

Irrompe nel consiglio comunale di Bitonto il gruppo Sud al Centro

Nato dalla fusione tra Iniziativa Democratica e 70032 Città in movimento, è guidato dalla consigliera regionale Maurodinoia e sarà il più folto in aula

Via Iniziativa Democratica e 70032 Città in Movimento: ecco Sud al Centro, il nuovo gruppo politico che nel consiglio comunale di Bitonto sarà quello col maggior numero di consiglieri, ben 4. Si tratta di Vito Labianca (che è già presidente del consiglio) e Maria Millo Milo che faranno squadra con Giuseppe Santoruvo e Giuseppe Fioriello dopo la fusione che ha portato a far sparire dall'emiciclo consiliare i due gruppi con cui erano stati eletti.

«L'intesa scaturita con il movimento politico guidato dalla consigliera regionale Anita Maurodinoia – spiegano i protagonisti dell'iniziativa - ha lo scopo di realizzare un percorso di condivisione comune di idee, valori, progettualità in un quadro di maggiore integrazione di Bitonto con la città metropolitana di Bari e la Regione Puglia. Nel pieno rispetto dei valori democratici e riformisti gli esponenti del neonato gruppo ritengono necessario avviare un progetto unitario che ponga al centro della buona politica le esigenze del territorio e dei cittadini con la conseguente necessità di qualificare meglio i rapporti di area metropolitana e regionale attraverso maggiori punti di riferimento».

In effetti il nuovo gruppo è direttamente legato al presidente della regione Puglia, Michele Emiliano e la considerazione che ci sia la sua mano dietro questa operazione di maquillage è più di un'ipotesi. Anche perché recentemente nel partito del sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, Italia in Comune, è approdato un esponente di rilievo della giunta regionale: Antonio Nunziante. La costituzione di Sud al Centro, allora, sembra la risposta del governatore a questa "acquisizione", che Emiliano ritiene evidentemente "indebita".

Giochi di forza, insomma, che presto potrebbero approdare sul tavolo della coalizione del governo cittadino, dove un gruppo tanto folto è facile pensare che presto avanzerà pretese. Anche se i consiglieri si affrettano a precisare che la loro operazione ha il solo scopo di «realizzare un percorso comune basato sullo scambio di esperienze tra amministratori locali attraverso una più intensa ed efficace interazione a livello provinciale e regionale. Il tutto si inquadra nell'ottica di offrire un maggiore contributo per la crescita della città di Bitonto e di realizzare maggiori servizi a beneficio dei bitontini. Sul piano politico si è così inteso avere maggiori riferimenti a più livelli, sensibili allo sviluppo della città di Bitonto e soprattutto in grado di rispondere alle esigenze della comunità intera». Avere come punto di riferimento il vicesindaco della Città Metropolitana ai nuovi esponenti di Sud al Centro, evidentemente, non basta. Il commento di Michele Abbaticchio, a cui il nuovo movimento ha accordato in ogni caso sostegno, non si è fatto attendere: «L'ingresso in maggioranza di nuove forze politiche va sul tavolo di coalizione. Prendo atto con favore che il motivo è solo potenziare i servizi per Bitonto contando sulla forte relazione tra Maurodinoia ed Emiliano. Vorrà dire che anche sull'ex ospedale daranno positivamente battaglia per il bene di tutti».

Il primo cittadino fa riferimento alle notizie di nuove chiusure di reparti nel Presidio Territoriale Assistenziale di Bitonto, che dopo pneumologia, chiusa da 8 mesi per il pensionamento del responsabile, ha perso per lo stesso motivo radiologia e presto perderà anche diabetologia. Il tutto nell'imperturbabile silenzio del governo regionale e del presidente Emiliano, che è anche assessore regionale alla Sanità. Per la consigliera regionale e leader di Sud al Centro Anita Maurodinoia, però vi sarebbe «la necessità di proseguire il processo di integrazione con le espressioni civiche locali al fine di potenziare e sostenere la partecipazione alle scelte politiche e alla realizzazione dei programmi».
I consiglieri bitontini, dal canto loro, assicurano che il nuovo gruppo consiliare «avrà l'obbiettivo comune di continuare a sostenere l'azione amministrativa della compagine targata Michele Abbaticchio senza mai far mancare il proprio punto di vista sugli argomenti che interessano la crescita e lo sviluppo della città degli ulivi».
  • Michele Emiliano
  • Michele Abbaticchio
Altri contenuti a tema
Gelate e xylella, Damascelli (FI) vuole la «verità su decreto fantasma e fondi regionali» Gelate e xylella, Damascelli (FI) vuole la «verità su decreto fantasma e fondi regionali» Per il consigliere regionale «i conti non tornano: ora la pazienza è finita»
Autonomia differenziata: Italia in Comune chiama la politica regionale a compattarsi Autonomia differenziata: Italia in Comune chiama la politica regionale a compattarsi Abbaticchio: «Unire le forze per manifestare contrarietà al provvedimento». Sul tavolo le proposte del partito
Svolta storica a Palazzo Gentile: è on line il nuovo sito del comune di Bitonto Svolta storica a Palazzo Gentile: è on line il nuovo sito del comune di Bitonto Servizi a portata di click, informazioni sugli atti e la struttura comunale. Ma restano ancora tanti limiti
La rivoluzione dell'archeologia parte da Bitonto La rivoluzione dell'archeologia parte da Bitonto Con 'Officina del tempo' di ArcheoExplora la tecnologia svela il Medioevo multietnico in terra di Bari
Domani il sindaco Abbaticchio risponde in diretta ai cittadini su Amica9 Domani il sindaco Abbaticchio risponde in diretta ai cittadini su Amica9 Sarà ospite del canale 91 durante la trasmissione “Filo diretto con la tua città”
Razzismo leghista a Gioia, Abbaticchio (ItC): «Alimentano lotta fra poveri» Razzismo leghista a Gioia, Abbaticchio (ItC): «Alimentano lotta fra poveri» Sconcerto fra gli amministratori di Italia in Comune: «Siamo in piena regressione culturale»
Da Santiago a Gerusalemme, passando per Bitonto, con un'asina per diffondere la pace Da Santiago a Gerusalemme, passando per Bitonto, con un'asina per diffondere la pace Arriva anche nella città degli ulivi il viandante Bruno, in viaggio da quattro anni col suo messaggio d'amore e fratellanza
Nuovi compiti all'Arif, Damascelli: «Pessima gestione a trazione clientelare» Nuovi compiti all'Arif, Damascelli: «Pessima gestione a trazione clientelare» Il consigliere regionale di Forza Italia scettico sulle scelte regionali in materia di agricoltura
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.