Manuela Ragno
Manuela Ragno
Cultura, Eventi e Spettacolo

I corpi di donna di Margherita Ragno protagonisti a Bitonto con Explicit Change

Parte la rassegna dedicata al design di Ergot per celebrare l'arte concettuale

Un contenitore che riunisce persone innamorate dell'arte della musica e del design. Sarà tutto questo e molto altro di più Explicit Change, la rassegna artistica organizzata a Bitonto da Ergot Store che domenica scorsa ha celebrato le donne, la loro forza e il loro coraggio.
Al centro del primo appuntamento - aperto gratuitamente al pubblico - le opere contrastanti di Margherita Ragno, l'artista barese già protagonista anche della 54esima Esposizione d'Arte Internazionale di Venezia.

Pose fortemente erotiche associate a corpi femminili che mai la mente assocerebbe neanche lontanamente al mondo del sesso. Corpi trasandati, sovrappeso e avanti nell'età descritti con l'aiuto dei pastelli con una minuziosa riproduzione di ogni minimo dettaglio.
«L'allestimento – spiegano le organizzatrici della rassegna, Graziana Carano e Noemi Morea - ha volutamente nascosto il sesso disegnato sulle opere per permettere ai visitatori di concentrarsi su tutto il resto ed evitare che l'attenzione ricadesse unicamente su un dettaglio non più importante di tutto il resto del corpo e del volto. L'airball da imballaggio utilizzato a coprire lentamente durante la serata si è abbassato rivelando le opere nella loro interezza».
Accanto alle opere della Ragno, protagoniste della scena sonora, le Playgirls from Caracas, due giovani donne dj e performers con una cultura musicale che spazia dal punk femminile anni 70 ai giorni nostri.

«Il vino – spiegano ancora le responsabili di Ergot - rigorosamente locale, è stato il pretesto per terminare la nostra raccolta fondi per l'associazione Refugees Welcome Italia, Bari per cui abbiamo chiesto di lasciare un contributo a chiunque gradisse del vino».
«Uso esclusivamente matite colorate su carta – dice della sua arte, invece, la Ragno, che ha recentemente prestato le sue opere anche ad importanti produzioni cinematografiche, come il film "Third Person" con James Franco - che successivamente intelaio. Sono, da sempre, affascinata dai corpi, il mio è un personalissimo studio sulle dissonanze che cerco di armonizzare "liberando"le mie protagoniste dalla colpa dell'imperfezione fisica ed estetica».

«La risposta del pubblico è stata altissima – concludono le organizzatrici - e i feedback sono stati tutti positivissimi. Stiamo lavorando alla programmazione per il nuovo anno, partiremo da febbraio, sempre di domenica quasi sicuramente con una scadenza mensile».
5 fotoLe immagini dell'esposizione Explit Change
Manuela RagnoManuela RagnoManuela RagnoManuela RagnoManuela Ragno
  • Arte
  • Ergot Store
Altri contenuti a tema
Quarant’anni fa moriva a Bitonto Piripicchio: il ricordo di Nicola Pice Quarant’anni fa moriva a Bitonto Piripicchio: il ricordo di Nicola Pice «Michele Genovese, umile artista di strada che avrebbe meritato maggior fortuna»
Arte per i non vedenti: a Bitonto un corso gratuito di modellazione 3D Arte per i non vedenti: a Bitonto un corso gratuito di modellazione 3D Nel FabLab le opere diventano solide in un webinar tenuto da esperti in beni artistici
Morto il pittore Matteo Masiello: presenti a Bitonto numerose sue opere Morto il pittore Matteo Masiello: presenti a Bitonto numerose sue opere Se ne va a 87 anni dopo una vita donata all'arte e alla pittura
Bitonto sugli scudi grazie all'innovativa opera teatrale Ylvàrian Bitonto sugli scudi grazie all'innovativa opera teatrale Ylvàrian L'inedito progetto multimediale andrà in scena a Bari l’11 e il 12 gennaio 2020
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.