Bambini immigrati
Bambini immigrati
Politica

«Cittadinanza italiana simbolica ai minori stranieri nati a Bitonto»

La proposta di Città Democratica al sindaco Michele Abbaticchio

Conferire a tutti i minori stranieri nati da genitori residenti a Bitonto una "simbolica" cittadinanza italiana. È la proposta che arriva dall'associazione politico-culturale Città Democratica, che l'ha sottoposta al sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, in una lunga lettera in cui spiega le motivazioni di questa richiesta.
«Il nostro Paese – scrivono da CD - sta attraversando una fase molto delicata della sua Storia. Da essere paese di emigrazione è diventato, per le alterne vicende dell'umanità, terra di immigrazione o di passaggio migratorio. Certamente è terra di sbarchi (171.000 persone nel 2017). Dietro ogni persona che giunge in Italia c'è un vissuto, una terra d'origine, una religione, una lingua, degli affetti, un lavoro, degli studi. Non vogliamo affrontare in questa sede il pur necessario discorso sulle politiche migratorie: non è questo il nostro obiettivo. Ma di fatto consta a tutti, specie dopo l'insediamento del CAS presso l'Istituto Maria Cristina di Savoia, che anche Bitonto non è esente dalle conseguenze sociali di questo fenomeno».
«Non appartengono certamente alla nostra cultura – si legge ancora nella nota del partito di maggioranza - e nemmeno alla Sua, caro Sindaco, pensieri di chiusura e paura di fronte al nuovo scenario umano che abita anche la nostra comunità. Ci interessa maggiormente accogliere e dare il segnale che questa terra è concretamente designata dall'ulivo pronta alla pace. Oggi operare per la pace significa anche rispondere alla domanda di accoglienza».
Dopo il "no" del Parlamento a una legge che per Città Democratica è "sacrosanta", l'attenzione si sposta sugli amministratori delle comunità locali, che per il gruppo politico bitontino, possono dare «splendidi segnali in tal senso. Da diversi anni si è diffusa la pratica del "riconoscimento di cittadinanza simbolica italiana a minori stranieri nati in Italia e ivi residenti". Tale pratica, che non supplisce giuridicamente al riconoscimento dello ius soli, ha prevalentemente valore simbolico, culturale, sociale. Indica chiaramente la volontà, da una parte, di formalizzare l'accoglienza, e dall'altra di condividere il corpo di leggi che ogni abitante di una comunità è tenuto a rispettare. Cultura, dunque, e legalità intese in senso profondamente umano. Sappiamo che sono le due parole che sintetizzano forse nel migliore dei modi il Suo operato e, ci consenta, anche il nostro, dal 2012 nel guidare questa comunità».
Di qui la proposta: «Siamo dunque qui a chiederLe di accogliere la nostra proposta di attivarsi nelle modalità che riterrà più opportune per deliberare anche per il nostro Comune il conferimento simbolico di cittadinanza italiana a tutti i minori nati a Bitonto da genitori stranieri, ivi residenti e ancora privi di cittadinanza italiana».
  • Abbaticchio
  • Michele Abbaticchio
  • Città Democratica
Altri contenuti a tema
Ponte fermo sulla SP 231, Calò: «Inadempienze della ditta» Ponte fermo sulla SP 231, Calò: «Inadempienze della ditta» Il cantiere aperto 5 anni fa ha completato solo il 60% dell’opera. Ma per l’azienda è colpa delle istituzioni
Sospesi i maggiori oneri per gli imprenditori della zona artigianale di Bitonto Sospesi i maggiori oneri per gli imprenditori della zona artigianale di Bitonto Abbaticchio: «Tutto fermo finchè non saranno date risposte alle eccezioni sollevate dal comitato della PIP»
Una casa per malati di tumore dedicata al musicista bitontino Vito Vacca Una casa per malati di tumore dedicata al musicista bitontino Vito Vacca Nascerà a Bari grazie all’associazione Maria Maugeri. Sabato la presentazione della struttura
Al Traetta di Bitonto i danzatori del Network Internazionale Danza Puglia Al Traetta di Bitonto i danzatori del Network Internazionale Danza Puglia Una performance artistica a margine dei workshop in programma a Bari. Mercoledì la conferenza stampa
1 Semafori spenti e incidenti a Bitonto: il comitato Nova Via chiede interventi urgenti Semafori spenti e incidenti a Bitonto: il comitato Nova Via chiede interventi urgenti Mangini: «Nessuno li vuole rotti e servono molti soldi. I tempi delle Pubbliche Amministrazioni sono lunghi»
Migranti in pericolo su via S.Spirito, Natilla: «Non doveva accadere» Migranti in pericolo su via S.Spirito, Natilla: «Non doveva accadere» L’ex consigliere comunale chiede un intervento immediato per scongiurare incidenti
Rifiuti abbandonati nelle campagne: «Più risorse dalla Regione per pattugliare i territori» Rifiuti abbandonati nelle campagne: «Più risorse dalla Regione per pattugliare i territori» La proposta di Italia in Comune che chiede finanziamenti per progetti di tutela con l’impiego di Polizia Municipale, Guardie campestri e nuove risorse
Lacrime e commozione ieri a Palombaio per i funerali dei due giovani morti in un incidente Lacrime e commozione ieri a Palombaio per i funerali dei due giovani morti in un incidente Il sindaco: «Non ci sono parole adeguate, non ci sono pensieri opportuni»
© 2001-2018 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.