Xylella
Xylella
Territorio e Ambiente

Allarme Xylella, Sicolo: «Il 75% dei campi non curato: rischi altissimi»

Il presidente di Italia Olivicola preoccupato: «Così avanza la sputacchina»

«Ho girato in questi giorni le campagne della provincia di Bari e del Salento e, purtroppo, emerge chiaramente un quadro preoccupante: solo 1 terreno su 4 è curato e trattato secondo i principi delle buone pratiche agricole (arature, potature, trinciature etc), il 75% dei campi è abbandonato e ciò comporta il rischio elevatissimo di un avanzamento della sputacchina e della xylella con danni incalcolabili per l'olivicoltura». Preoccupante allarme quello lanciato dal Presidente di Italia Olivicola, il bitontino Gennaro Sicolo, durante il convegno a Bari sul futuro dell'olivicoltura pugliese ed italiana dopo le emergenze.

«Stiamo perdendo la battaglia, le buone intenzioni annunciate in convegni e tavole rotonde non vengono tramutate in fatti concreti e tutto ciò che la scienza ci dice viene puntualmente inapplicato, ancora oggi - ha ricordato Sicolo - invito la Regione ed i Comuni a multare i falsi agricoltori o gli agricoltori lavativi e chiedo anche al governo di valutare la possibilità di iniziare una battaglia Europea per togliere i premi Pac a tutti coloro che non attuano i corretti trattamenti dei terreni».

«Le parole non bastano più, dopo i ripetuti moniti dell'Unione Europea e dopo il decreto emergenze con le misure e le risorse previste, che abbiamo ottenuto dopo mesi di battaglia con i gilet arancioni, occorrono solo fatti concreti per provare ad arginare il batterio», ha concluso Sicolo.
  • Gennaro Sicolo
  • xylella
  • Italia Olivicola
Altri contenuti a tema
La xylella a un passo da Bitonto: trovato esemplare adulto di sputtacchina a Triggiano La xylella a un passo da Bitonto: trovato esemplare adulto di sputtacchina a Triggiano Gli esperti: «Necessari interventi urgenti sulle ninfe che stanno per liberare altri adulti»
La denuncia di Italia Olivicola sul Consiglio Oleicolo Internazionale: «La Mogherini boicotta l'Italia» La denuncia di Italia Olivicola sul Consiglio Oleicolo Internazionale: «La Mogherini boicotta l'Italia» La rappresentante UE, dopo l'ok all'olio tunisino senza regole, vota per tunisini e spagnoli alla guida dell'importante organo di controllo
«I beneficiari del reddito di cittadinanza impiegati nella lotta alla xylella» «I beneficiari del reddito di cittadinanza impiegati nella lotta alla xylella» La proposta del presidente di Italia Olivicola, Gennaro Sicolo
Consiglio Oleicolo Internazionale, Italia compatta in difesa dell’extravergine Consiglio Oleicolo Internazionale, Italia compatta in difesa dell’extravergine Panel test, nuovi parametri di classificazione ed estensione della registrazione telematica i punti fermi. Martedì intanto tavola rotonda a Roma sulla nuova PAC
Xylella alle porte di Bitonto: dal Comune una capillare campagna informativa contro il batterio Xylella alle porte di Bitonto: dal Comune una capillare campagna informativa contro il batterio L'obiettivo è prevenire la diffusione dell’insetto vettore con le buone pratiche agricole
Gelate: il decreto legge arriva in extremis grazie a Centinaio Gelate: il decreto legge arriva in extremis grazie a Centinaio Modificato “al volo” il testo del provvedimento. Esultano i gilet arancioni. Critico il consigliere regionale Damascelli (FI)
Bitonto, Acquaviva e Casamassima in una task force anti xylella Bitonto, Acquaviva e Casamassima in una task force anti xylella In programma corsi di formazione per gli agricoltori per diffondere le buone pratiche contro la diffusione del batterio
Gelate: il Governo beffa gli agricoltori e trasforma il decreto in disegno legge Gelate: il Governo beffa gli agricoltori e trasforma il decreto in disegno legge Forza Italia: «Adesso ci vorranno mesi». Emiliano: «Sciopero generale di tutta la Puglia». Gilet arancioni: «Una porcata»
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.