Metti un po' di musica
Metti un po' di musica
Cultura, Eventi e Spettacolo

A Bitonto si celebrano le cantautrici italiane

Domani, 18 giugno, appuntamento con “Metti un po' di musica... Sing Woman”

Con la loro musica hanno fatto sognare diverse generazioni e i loro testi hanno descritto, e descrivono tuttora, i sentimenti di ciascuno di noi.

Sono le signore della musica italiana, le cui canzoni domani 18 giugno risuoneranno a Bitonto (BA) a Masseria Lama Balice (via Burrone, 14).
Dopo il successo di "Metti un po' di musica... Sing Man", Anna Lacassia, Sergio Schiavone, Pino Maiorano, Arcangelo Rossiello, Michele Ardino e Michele Sanseverino tornano sul palco per un nuovo appuntamento del format "Masseria In...canto".
Il viaggio nella musica italiana declinata al femminile partirà alle 20.30. A guidare il pubblico in questo straordinario "tour", saranno gli artisti e i testi originali di Emanuele Bulzis.

Durante la serata, sarà inoltre possibile degustare le prelibatezze preparate dallo chef Alessandro Saracino. Per info e prenotazioni, contattare il numero 3668246998.

"Metti un po' di musica... Sing Woman" non sarà l'ultimo appuntamento della rassegna.
In gran finale è previsto, infatti, per venerdì 25 giugno alle ore 20.30, con "Pooh. Cercando di te", un concerto per ricordare Stefano D'Orazio.

L'evento "Masseria in...canto" è organizzato da Masseria Lama Balice, in collaborazione con "La Macina – Associazione Socio Culturale" e Sound Messengers.
  • La Macina
  • Masseria Lama Balice
Altri contenuti a tema
“Pooh. Cercando di te”. Stasera in Masseria il concerto per ricordare Stefano D’Orazio “Pooh. Cercando di te”. Stasera in Masseria il concerto per ricordare Stefano D’Orazio Appuntamento alle 20.30 a Masseria Lama Balice. L'evento è inserito nella rassegna “Masseria In...Canto”
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.