Centro di distribuzione Amazon jfif
Centro di distribuzione Amazon jfif
Attualità

Ufficiale: Amazon apre a Bitonto. Previsti oltre 100 posti di lavoro

Comunicato stampa del colosso USA: «Sarà il primo centro logistico in Puglia». L'apertura è prevista nei prossimi mesi

Adesso è ufficiale: Amazon ha scelto Bitonto, che ha vinto la concorrenza di Molfetta, particolarmente interessata all'apertura della sede e intenzionata a potenziare la sua zona ASI, per l'apertura di un nuovo deposito di smistamento, il primo centro logistico in Puglia.

A confermarlo un comunicato stampa da parte del colosso statunitense, pronto a investire nel sud Italia. Niente da fare per la zona industriale di Molfetta che pure sarebbe stata valutata nei mesi scorsi e che, nell'arrivo dell'azienda made in USA, vedeva notevoli possibilità di progresso e potenziamento.

La struttura a Bitonto avrà «una dimensione di 5.000 metri quadrati, sarà il primo centro logistico aperto da Amazon nella regione e creerà più di 100 posti di lavoro a tempo indeterminato nei prossimi anni. Il nuovo sito aiuterà Amazon a rafforzare il servizio di consegna per clienti e venditori nel sud Italia», si legge nella nota.

L'apertura è prevista nei prossimi mesi e consentirà anche di coinvolgere «fornitori locali di servizi di consegna, permettendo ad Amazon di continuare a investire nella sua rete di trasporti e in altre innovative soluzioni per espandere la propria capacità di consegna e velocizzare le spedizioni per i clienti».

«Amazon Logistics sta aiutando i fornitori locali di servizi di consegna a far crescere il proprio giro di affari e aggiunge capacità e flessibilità alla rete di consegna di Amazon per soddisfare la crescente domanda dei clienti. Nel deposito di smistamento da 5.000 metri quadrati di Bitonto, Amazon creerà circa 20 posti di lavoro a tempo indeterminato. Inoltre, i fornitori di servizi di consegna assumeranno più di 85 autisti a tempo indeterminato, che ritireranno i pacchi dal deposito di smistamento e li consegneranno ai clienti di Amazon nel sud Italia».

«Siamo entusiasti di aprire un nuovo deposito di smistamento a Bitonto, il primo nella regione e il secondo aperto dall'azienda nel sud Italia dopo Arzano (Napoli). Grazie agli oltre 20 anni di esperienza nel settore, ai progressi tecnologici e agli investimenti nelle infrastrutture saremo in grado di garantire ai nostri clienti in Puglia servizi innovativi e consegne più veloci che mai. Il sito rafforzerà la nostra rete logistica, permettendoci di rispettare le promesse di consegna ai clienti e di supportare tutte le aziende che vendono i loro prodotti su Amazon», sono le parole di Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics in Italia.

Parole di felicità e orgoglio, invece, spettano a Michele Abbaticchio, sindaco di Bitonto.
«Bitonto, già premiata nelle sue strategie come Zona Economica Speciale e finalista nazionale come Capitale della Cultura, è la seconda città del sud Italia che riesce ad attrarre investimenti importanti come quello di una multinazionale prestigiosa come Amazon. Ovviamente auspico che i tanti posti di lavoro che verranno garantiti diano sollievo a classi sociali disagiate ma anche fiducia nell'investimento di altre operazioni imprenditoriali», ha commentato il primo cittadino.
  • Amazon Bitonto
Altri contenuti a tema
Abbaticchio: «Amazon Bitonto sosterrà i produttori locali» Abbaticchio: «Amazon Bitonto sosterrà i produttori locali» Dal sindaco l'annuncio di un progetto per promuovere i piccoli commercianti sulle vetrine online
Amazon a Bitonto: l'indiscrezione apre il mercato del lavoro in città Amazon a Bitonto: l'indiscrezione apre il mercato del lavoro in città Centinaia di posti tra nuova sede e indotto. Vinta la concorrenza di Molfetta
© 2001-2020 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.