Pizzarotti e Abbaticchio
Pizzarotti e Abbaticchio
Attualità

Tagli all'editoria, Abbaticchio: «Così si zittisce il diritto d’informazione»

Per il coordinatore regionale di ItC danni soprattutto ai piccoli editori: «Si va dritto verso regime dittatoriale»

Fondi per l'editoria progressivamente ridotti, a partire dal 2019 e fino all'abolizione totale nel 2022. È questo sostanzialmente quello che viene stabilito dall'emendamento alla Legge di bilancio che ha come primo firmatario il capogruppo del Movimento 5 Stelle, Stefano Patuanelli.
Un provvedimento, questo, che ha sollevato l'indignazione degli amministratori di Italia in Comune Puglia, a cominciare dal presidente provinciale per Bari, Davide Carlucci.

«Sotto Natale – scrive il sindaco di Acquaviva delle Fonti - silenziosamente viene proposto un emendamento alla manovra che calpesta l'articolo 21 della Costituzione e che è stato giustamente definito 'amazza-emittenti'. In altre parole, si decreta la morte della piccola editoria. Già, perché la proposta prevede che le imprese editrici non abbiano più diritto ai contributi diretti, con una progressiva riduzione che inizierà già dal 2019 fino alla loro totale abolizione nel 2022. Tuttavia, il testo del provvedimento non tiene conto del fatto che tanti piccoli giornali, tante emittenti locali non hanno le possibilità di mantenere in piedi, accanto a quello editoriale, un settore commerciale, quello, per intenderci, che dovrebbe garantire la vendita degli spazi pubblicitari».

Sulla stessa linea anche il sindaco di Bitonto, nonché coordinatore regionale di ItC, Michele Abbaticchio, secondo cui «i tagli, in base all'emendamento sono progressivi ma ciò non toglie che il risultato finale sarà l'azzeramento dei fondi all'editoria». Per Abbaticchio, se si adottasse in maniera pedissequa, «quanto preannunciato dal sottosegretario con delega all'editoria Vito Crimi e stabilito da questo emendamento, a cominciare dalla cancellazione del fondo per il pluralismo, a noi sembra proprio che ci sia stia pericolosamente immettendo in una strada che porta dritto dritto verso un regime dittatoriale, in cui vengono resi impotenti o del tutto zittiti gli organi di informazione. Senza contare un altro aspetto, quello più prettamente 'umano' di tutta la vicenda, ovvero il fatto che i tagli previsti comporteranno la perdita del posto di lavoro per tantissimi operatori del settore, nella stragrande maggioranza dei casi già oggi precari».
  • Michele Abbaticchio
  • Italia in Comune
Altri contenuti a tema
Bar incendiato due volte a Bitonto: Sindaco e giunta sostengono una colletta Bar incendiato due volte a Bitonto: Sindaco e giunta sostengono una colletta Abbaticchio: «Segnale di forte civiltà e incondizionata condanna»
Motocross tra le aiuole del parco via Togliatti: identificato il centauro Motocross tra le aiuole del parco via Togliatti: identificato il centauro Abbaticchio: «Un cretino, già noto, allontanato anche dalla Villa Comunale. Ma quel parco non è abbandonato come prima»
Sorpresa Europee: un ricorso ridisegna gli eletti e porta Abbaticchio a Bruxelles Sorpresa Europee: un ricorso ridisegna gli eletti e porta Abbaticchio a Bruxelles Ma il sindaco non ci pensa: «Per me partita chiusa: sto pensando a Bitonto»
La musica in piazza Cattedrale snerva i residenti: concerto fermato La musica in piazza Cattedrale snerva i residenti: concerto fermato Lite fra i gestori di un locale e un vicino: interviene la Polizia
Era a Bitonto il ghanese morto in mare a Pane e Pomodoro Era a Bitonto il ghanese morto in mare a Pane e Pomodoro Abbaticchio: «Gentile e perfettamente integrato. Una scomparsa che fa male»
Decreto Sicurezza, Abbaticchio: «Salvini pensa solo ai migranti. Niente contro mafia e droga» Decreto Sicurezza, Abbaticchio: «Salvini pensa solo ai migranti. Niente contro mafia e droga» Per il leader di Italia in Comune «dopo la morte della giustizia sociale ora tocca alla morte del Sud»
«Col reddito di cittadinanza abbiamo aiutato i poveri di Bitonto» «Col reddito di cittadinanza abbiamo aiutato i poveri di Bitonto» La deputata Ruggiero (M5S) difende il provvedimento: «Adesso le famiglie arrivano a fine mese»
Ripulite le scritte sulla facciata della chiesa di San Francesco la Scarpa Ripulite le scritte sulla facciata della chiesa di San Francesco la Scarpa Abbaticchio: «Assurdo che nessuno parli mentre 4 pirla fanno quello che vogliono»
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.