pediatra e mamma
pediatra e mamma
Cronaca

Stop della Asl alla pediatra amata dai pazienti: 550 mamme sul piede di guerra

Revocato l'incarico alla dottoressa Rosanna Scaraggi. Genitori costretti a portare i neonati a Palo del Colle

Rabbia e preoccupazione. Sono questi i sentimenti di 550 mamme di Bitonto in ansia per le sorti mediche dei loro piccoli, in cura, fino a un mese fa, al dottor Perrini e ora praticamente costrette a cercarsi un nuovo medico dopo che la Asl ha revocato l'incarico al suo sostituto, la dottoressa Rosanna Scaraggi.

Tutto era iniziato col pensionamento del pediatra bitontino, che era tra i medici di base della città col maggiore numero di pazienti. La Asl, come da prassi, aveva nominato subito un pediatra sostitutivo temporaneo fino al 31 luglio, individuandolo nella dottoressa Rosanna Scaraggi, entrata subito nel cuore dei suoi 550 piccoli pazienti e delle loro mamme. «Tanto che ci aspettavamo che il suo incarico sarebbe stato rinnovato – racconta Mariangela, una delle mamme interessate - ed esteso oltre luglio e magari reso definitivo. Ma così non è stato».
La Asl di Bari infatti ha inspiegabilmente deciso di revocare l'incarico temporaneo alla dottoressa Scaraggi, lasciando letteralmente le 550 mamme in balia di se stesse. Dal 28 febbraio dovranno cercarsi un altro pediatra, scegliendo fra uno dei 3 che a Bitonto hanno ancora posti liberi e che ovviamente, oltre a non avere 550 posti liberi, non incontrano il favore di tutti, oppure decidendo di dirottare i proprio piccoli a Palo del Colle che è nello stesso ambito di Bitonto.

«Personalmente continuerò a portare mio figlio dalla dottoressa Scaraggi che è bravissima – dice Mariangela – anche a pagamento. Ma avrò sempre bisogno di un medico che mi prescriva i medicinali quando questi saranno indispensabilmente prescrivibili e ovviamente non è giusto che io sia costretta a portare mio figlio da un medico a pagamento quando questo sarebbe un servizio che mi spetta di diritto. Perchè è assurdo che si debba essere costretti a portare in un'altra città bimbi molto piccoli, molti dei quali neonati».

Le mamme non hanno nessuna intenzione di darsi per vinte e hanno deciso di non darla vinta alla Asl, presidiando da giorni gli uffici di Bitonto per valere i propri diritti.
  • Asl Bari
Altri contenuti a tema
Stop al prelievo domiciliare per una 90enne del DSS di Bitonto: «Costa troppo» Stop al prelievo domiciliare per una 90enne del DSS di Bitonto: «Costa troppo» L'infermiere per le analisi del sangue dovrà pagarselo da sola. L'Ordine delle Professioni Infermieristiche esprime solidarietà
Code al Cup di Bitonto, l'Asl promette: «Presto due nuovi sportelli» Code al Cup di Bitonto, l'Asl promette: «Presto due nuovi sportelli» Uno sarà dedicato esclusivamente al centro prelievi mentre l'altro si occuperà di donne incinte e pazienti oncologici
Code infinite al CUP di Bitonto: 3 ore di attesa per visite ed esami Code infinite al CUP di Bitonto: 3 ore di attesa per visite ed esami Ogni giorno centinaia di utenti che provano a pagare ticket e prenotare consulti specialistici
L'ambulatorio dell'ex ospedale di Bitonto torna a tempo pieno L'ambulatorio dell'ex ospedale di Bitonto torna a tempo pieno La Regione rispetta il primo degli step indicati nella riunione a Palazzo Gentile. Abbaticchio: «Risultato importante». Damascelli (FI): «Buona notizia»
La madre della bimba bitontina colpita da Seu ringrazia i medici che l'hanno salvata La madre della bimba bitontina colpita da Seu ringrazia i medici che l'hanno salvata «Grazie per non aver mai smesso di massaggiarle il cuore e tenerle la mano»
Medico bitontino strangolato al Di Venere, salvato dai colleghi Medico bitontino strangolato al Di Venere, salvato dai colleghi Tanta paura per l’aggressione ma se la caverà in 15 giorni
Ex ospedale di Bitonto: pioggia di nuovi servizi, medici e personale Ex ospedale di Bitonto: pioggia di nuovi servizi, medici e personale Sindaco e consiglieri di maggioranza soddisfatti dei risultati ottenuti dopo il vertice con la Asl
La piccola Rosalba, colpita da Seu, dimessa dal reparto di rianimazione La piccola Rosalba, colpita da Seu, dimessa dal reparto di rianimazione Negative le ultime analisi sul batterio. Ma la strada è ancora lunga
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.