pediatra e mamma
pediatra e mamma
Cronaca

Stop della Asl alla pediatra amata dai pazienti: 550 mamme sul piede di guerra

Revocato l'incarico alla dottoressa Rosanna Scaraggi. Genitori costretti a portare i neonati a Palo del Colle

Rabbia e preoccupazione. Sono questi i sentimenti di 550 mamme di Bitonto in ansia per le sorti mediche dei loro piccoli, in cura, fino a un mese fa, al dottor Perrini e ora praticamente costrette a cercarsi un nuovo medico dopo che la Asl ha revocato l'incarico al suo sostituto, la dottoressa Rosanna Scaraggi.

Tutto era iniziato col pensionamento del pediatra bitontino, che era tra i medici di base della città col maggiore numero di pazienti. La Asl, come da prassi, aveva nominato subito un pediatra sostitutivo temporaneo fino al 31 luglio, individuandolo nella dottoressa Rosanna Scaraggi, entrata subito nel cuore dei suoi 550 piccoli pazienti e delle loro mamme. «Tanto che ci aspettavamo che il suo incarico sarebbe stato rinnovato – racconta Mariangela, una delle mamme interessate - ed esteso oltre luglio e magari reso definitivo. Ma così non è stato».
La Asl di Bari infatti ha inspiegabilmente deciso di revocare l'incarico temporaneo alla dottoressa Scaraggi, lasciando letteralmente le 550 mamme in balia di se stesse. Dal 28 febbraio dovranno cercarsi un altro pediatra, scegliendo fra uno dei 3 che a Bitonto hanno ancora posti liberi e che ovviamente, oltre a non avere 550 posti liberi, non incontrano il favore di tutti, oppure decidendo di dirottare i proprio piccoli a Palo del Colle che è nello stesso ambito di Bitonto.

«Personalmente continuerò a portare mio figlio dalla dottoressa Scaraggi che è bravissima – dice Mariangela – anche a pagamento. Ma avrò sempre bisogno di un medico che mi prescriva i medicinali quando questi saranno indispensabilmente prescrivibili e ovviamente non è giusto che io sia costretta a portare mio figlio da un medico a pagamento quando questo sarebbe un servizio che mi spetta di diritto. Perchè è assurdo che si debba essere costretti a portare in un'altra città bimbi molto piccoli, molti dei quali neonati».

Le mamme non hanno nessuna intenzione di darsi per vinte e hanno deciso di non darla vinta alla Asl, presidiando da giorni gli uffici di Bitonto per valere i propri diritti.
  • Asl Bari
Altri contenuti a tema
Tac operativa a Bitonto. Damascelli: «Ora lottiamo per servizi di prossimità adeguati» Tac operativa a Bitonto. Damascelli: «Ora lottiamo per servizi di prossimità adeguati» Col nuovo tecnico in pianta stabile sbloccata la situazione ferma da tre mesi
«Ti curi solo se paghi». Giostraio malato di sclerosi multipla si uccide con un colpo di pistola «Ti curi solo se paghi». Giostraio malato di sclerosi multipla si uccide con un colpo di pistola Scossa l'intera comunità. Il sindaco: «Un amico. Una bravissima persona»
Pediatra revocata a Bitonto, il sindaco scrive alla Asl: «Rivedete la disposizione» Pediatra revocata a Bitonto, il sindaco scrive alla Asl: «Rivedete la disposizione» Preoccupato anche Damascelli: «Ingiusto costringere i piccoli a forzate trasferte a Palo»
Ok dal Ministero ai farmaci per malattie rare, ma Asl e Regione restano al palo Ok dal Ministero ai farmaci per malattie rare, ma Asl e Regione restano al palo Damascelli (FI): «Inconcepibile che le famiglie debbano farsi carico dell'inefficienza della politica»
Due furti in quattro giorni all'ex ospedale di Bitonto: rubate attrezzature informatiche Due furti in quattro giorni all'ex ospedale di Bitonto: rubate attrezzature informatiche Damascelli (FI): «Asl attivi vigilanza armata. Struttura alla mercè di ladri, vandali e malintenzionati»
Con #pensaachiresta il comune dichiara guerra alle vittime della strada per l'abuso di alcol, droghe e telefonini Con #pensaachiresta il comune dichiara guerra alle vittime della strada per l'abuso di alcol, droghe e telefonini Presentato negli scorsi il progetto di sensibilizzazione che coinvolge anche il comune di Bari
Ischemia scambiata per attacco di panico: rinviato il processo sul caso di Patrizia Minerva Ischemia scambiata per attacco di panico: rinviato il processo sul caso di Patrizia Minerva Una lunga serie di ritardi per la vicenda della 24enne bitontina rimasta tetraplegica
Nuovo contratto per gli ex dipendenti del Maria Cristina, Abbaticchio: «Vittoria di tutti» Nuovo contratto per gli ex dipendenti del Maria Cristina, Abbaticchio: «Vittoria di tutti» Le videointerviste. Emiliano: «Ora sotto col lavoro». Damascelli: «Accanto a loro anche per gli stipendi mai ricevuti»
© 2001-2019 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.