Infermieri
Infermieri
Attualità

Stabilizzazione per 253 dipendenti dell'Azienda Sanitaria Locale di Bari

Emiliano: «Step importante per la Sanità in Puglia»

La ASL di Bari ha concluso le procedure utili alla stabilizzazione per 523 dipendenti: è il primo passo formale per mettere fine alla precarietà di infermieri, medici, tecnici e personale amministrativo in possesso dei requisiti previsti dalla Legge Madia, dall'ultima legge di Bilancio ed in servizio nella medesima azienda.

«Questa è una giornata importante per molti lavoratori della sanità - ha commentato il presidente della Regione, Michele Emiliano - che entreranno a fare parte del sistema sanitario regionale in maniera stabile». Il rapporto di lavoro dei 523 lavoratori è dunque da oggi stabilizzato fino alla sottoscrizione del contratto di lavoro a tempo indeterminato senza interruzione della loro continuità lavorativa. Il percorso disegnato coinvolge dirigenti e non, rappresentanti del comparto sanitario, comparto non sanitario, dirigenti medici e dirigenti sanitari non medici.

Soddisfatto l'assessore Rocco Palese per il quale «Dopo il via libera partito dagli uffici regionali siamo contenti di assistere ai primi atti concreti che contribuiranno a rafforzare gli organici delle nostre strutture sanitarie». Questo percorso di stabilizzazione raccoglie il grande lavoro realizzato nei mesi scorsi dagli uffici competenti della ASL, cui va la gratitudine della Direzione Generale, ed è anche il frutto di un confronto costruttivo con gli organi regionali e con le organizzazioni sindacali di categoria per la definizione di tempi e modalità.

«È la prima volta che la ASL di Bari – ha evidenziato il dg Antonio Sanguedolce – stabilizza un numero così elevato di dipendenti. Le stabilizzazioni non sono soltanto un atto amministrativo- dichiara Sanguedolce - ma in questo momento hanno anche un significato per tutti quegli operatori che, ognuno nel proprio settore, negli ultimi due anni si sono messi al servizio della comunità per assicurare il proprio supporto alla gestione della emergenza Covid».
  • Asl Bari
Altri contenuti a tema
Inaugurata una "Teca" per il benessere psicologico e mentale della comunità Inaugurata una "Teca" per il benessere psicologico e mentale della comunità Il taglio del nastro, ieri, in piazza Castello a Bitonto
Quarte dosi, i numeri di Bitonto Quarte dosi, i numeri di Bitonto In tanti ancora scettici. Ed in autunno arrivano i nuovi ritrovati
Screening del tumore della cervice uterina, partiti gli inviti a 300 mila donne Screening del tumore della cervice uterina, partiti gli inviti a 300 mila donne Il test è rivolto a un range di età compreso fra i 25 e i 64 anni. Prevista l'attivazione di un centro di secondo livello a Bitonto
Papilloma Virus, al via gli open day ASL per ragazzi e ragazze Papilloma Virus, al via gli open day ASL per ragazzi e ragazze Il centro più vicino per i bitontini è a pochi chilometri, a Bari-Catino
Omicron 5 avanza, non la campagna vaccinale dei fragili a Bitonto Omicron 5 avanza, non la campagna vaccinale dei fragili a Bitonto I numeri dell'ASL Bari fotografano il sostanziale flop
Covid, Bitonto resta sopra la media metropolitana per contagi Covid, Bitonto resta sopra la media metropolitana per contagi Nuovo dato dell'ASL Bari che attesta un appiattimento della curva epidemiologica
Calano i contagi. Bitonto sotto la media metropolitana Calano i contagi. Bitonto sotto la media metropolitana Il nuovo report ASL Bari
Bitonto torna sotto la media metropolitana per contagi Bitonto torna sotto la media metropolitana per contagi Il nuovo report dell'ASL Bari attesta una ulteriore decrescita dei casi
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.