Il furto della Nissan Qashqai
Il furto della Nissan Qashqai
Cronaca

Spingono l’auto con un'altra: furto a Bitonto, lo sfogo su Facebook

Il fatto è avvenuto in via Spagna fra l'indifferenza della gente. Il proprietario: «Provo vergogna per la mia Bitonto»

Un clamoroso furto è stato immortalato dalle telecamere di sorveglianza nella zona artigianale di Bitonto. Un gruppo di ladri è riuscito a rubare da un parcheggio pubblico una Nissan Qashqai spingendola con un'altra auto. Un furto - l'ennesimo in città - avvenuto sotto gli occhi degli abitanti, fra l'indifferenza della gente.

«Oggi provo vergogna per la mia Bitonto - ha scritto il proprietario su Facebook -. Oggi provo una profonda rabbia nel constatare che decenni di sforzi profusi per la crescita culturale di questa città si infrangono vedendo dei vandali che in pieno giorno hanno rubato non solo la mia auto, ma la mia libertà, hanno calpestato sacrifici e accecato prospettive nell'indifferenza più totale. Ho voglia di andare lontano». Anche stavolta, purtroppo, "l'impresa" dei banditi è andata a buon fine.

La tecnica non è affatto nuova, casi analoghi sono già stati raccontati, anche a Bitonto e non solo dalle pagine di cronaca: le segnalazioni di colpi simili, infatti, si susseguono in ogni dove. Un fenomeno sempre in fermento che vede coinvolte bande criminali al cui interno opera una "squadra operativa" dedita al furto del mezzo, la "squadra dei tagliatori" che seziona le autovetture e infine una "piattaforma logistica" in grado di ripulire i pezzi nei circuiti dei demolitori compiacenti.

Il furto di Bitonto, anche stavolta, è avvenuto sotto gli occhi di alcuni residenti della zona, fra l'indifferenza più assoluta, rimarca il proprietario nel suo post intriso di delusione: i ladri sono riusciti a rubare l'auto, mentre il video è stato inoltrato a chi dovrà far luce su un problema che rappresenta una piaga del territorio.
  • Furti auto Bitonto
Altri contenuti a tema
Ritrovato a Palombaio il Doblò rubato ad una bimba disabile Ritrovato a Palombaio il Doblò rubato ad una bimba disabile Il mezzo, rubato a Corato, è stato ritrovato dai Carabinieri ormai cannibalizzato
Ennesimo furto d'auto a Bitonto «nell'indifferenza di tutti» Ennesimo furto d'auto a Bitonto «nell'indifferenza di tutti» Il raid, ieri sera, s'è consumato in pieno centro. «Basta, non è possibile andare avanti così»
In fuga con l'auto rubata, si schiantano contro un albero: arrestati In fuga con l'auto rubata, si schiantano contro un albero: arrestati È accaduto a Gioia del Colle: in manette tre bitontini di 53, 48 e 41 anni. Uno di loro è ricoverato al Policlinico
Il racket dei cannibali delle auto: altre due trovate a Bitonto Il racket dei cannibali delle auto: altre due trovate a Bitonto Continuano i furti e i ritrovamenti degli uomini del Consorzio Custodia Campi. Indaga la Polizia Locale
Quel che resta di un'auto: ennesimi ritrovamenti a Bitonto Quel che resta di un'auto: ennesimi ritrovamenti a Bitonto Una Kia Sportage, una Renault Captur e una Volvo V40 sono state rinvenute dalla Polizia Locale a Mariotto
Apre la portiera e ruba la borsa: ladro manolesta a Bitonto. IL VIDEO Apre la portiera e ruba la borsa: ladro manolesta a Bitonto. IL VIDEO Il furto con destrezza è avvenuto in via Matteotti: immortalato da una telecamera di videosorveglianza
Criminalità, reati in aumento: +4,76%. Al primo posto i furti d'auto Criminalità, reati in aumento: +4,76%. Al primo posto i furti d'auto I dati sono stati diffusi in occasione della festa dei Carabinieri alla presenza del prefetto Bellomo e del generale Spagnol
Spunta fra gli ulivi di Bitonto l'Audi Q8 rubata "a spinta" a Terlizzi Spunta fra gli ulivi di Bitonto l'Audi Q8 rubata "a spinta" a Terlizzi La scoperta nelle campagne di Palombaio. Sul posto, per i rilievi, sono giunti i poliziotti del Commissariato
© 2001-2021 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.