Il LungoLama Balice
Il LungoLama Balice
Territorio e Ambiente

Pubblicati i primi appalti per la riqualificazione del LungoLama e piazza Caduti

Abbaticchio: «Un sogno finanziato grazie ai fondi CIPE e alla Città Metropolitana»

Il LungoLama, con la realizzazione di una zona pedonale e pista ciclabile e il recupero del Vecchio Macello, da Porta La Maja fino a Porta Robustina con la riqualificazione di Piazza Caduti del Terrorismo. È il "sogno" del sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio, che ha annunciato la pubblicazione dei primi appalti per l'esecuzione delle opere. Si tratta dei finanziamenti necessari alle «progettazioni esecutive di un sogno finanziato da fondi CIPE grazie alla collaborazione con la Città metropolitana di Bari: il LungoLama per una comunità migliore», come spiega il primo cittadino.

«Si inizia con le gare per affidare le progettazioni necessarie ad aprire i cantieri della Bitonto 2020 – specifica il sindaco - da Piazza Caduti del Terrorismo con coinvolgimento del recupero dell'ex macello fino a Porta La Maja».
«Si tratta – aveva spiegato durante la presentazione del progetto Abbaticchio – di interventi che nascono dal finanziamento di circa 230 milioni di euro che il Governo Renzi ha concesso ai 41 Comuni dell'area metropolitana per investimenti strutturali. Bitonto ha deciso di partecipare candidando un progetto che veda la completa riqualificazione di Lama Balice, quella parte sì comunale e interna al nostro centro abitato, ma che ha anche interesse metropolitano, e diventerà finalmente a vocazione turistica».

L'obiettivo è quello di partire da via Cela, che sarà riqualificata anche con la realizzazione di una pista ciclabile, che si innesterà su una recuperata piazza Caduti del Terrorismo, per poi scendere verso via Solferino, che diventerà a un solo senso di marcia, con limite di velocità a 30Km/h e una zona pedonale e una ciclabile, con alberi, fontane e sedute, più uno spazio, sul marciapiedi che costeggia le mura, trasformato in area che potrà accogliere nuove attività commerciali.
Per vedere realizzata questa vera e propria rivoluzione non c'è molto tempo: l'obiettivo è il 2020. Ma con i primi affidamenti già iniziati potrebbe non essere una chimera.

«Sono partiti quasi tutti gli appalti che ci condurranno a questa Bitonto 2020 che abbiamo sognato sei anni fa - ha detto il primo cittadino - dopo aver inaugurato negli anni scorsi nuovi parchi e nuovi centri sportivi, ristrutturato tante scuole. LungoLama, piazza Caduti, l'ex macello, un nuovo Torrione Angioino, via Berlinguer con attrezzature sportive aperte a tutti, una 167 ricca di verde, centri di aggregazione e piste ciclabili, otto nuove sale lettura pubbliche anche nelle frazioni: 33 milioni di euro intercettati. La maggioranza di voi mi aveva votato per questo, non perché ero un politico ma perché ho sempre saputo progettare e vincere finanziamenti. Almeno così credevo. Poi ho sentito altro e ho capito: sono stato votato perché avevo sognato con voi, perché qui sono nato e questa terra ho sempre voluto, per vederla crescere. Allora buon viaggio a tutti, anche a chi non ha mai creduto a niente. Abbiamo bisogno di stare insieme, abbiamo bisogno di tutti».
  • Michele Abbaticchio
  • città metropolitana
  • Matteo Renzi
Altri contenuti a tema
Riforestazione urbana ed extraurbana, un progetto dalla Città metropolitana Riforestazione urbana ed extraurbana, un progetto dalla Città metropolitana Finanziato per 6,3 milioni dal Ministero della Transizione ecologica con fondi del PNRR
Consiglio metropolitano approva il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) Consiglio metropolitano approva il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) Votazione all'unanimità dei presenti
"Bitonto e Puglia nella prima metà del '900", il 22 aprile presentazione in Città metropolitana "Bitonto e Puglia nella prima metà del '900", il 22 aprile presentazione in Città metropolitana Il covegno nazionale di studi è organizzato dal Centro Ricerche di Storia e Arte-Bitonto
Ponte sp231, Decaro e Ricci alla consegna dei lavori. Intervento da 5 milioni di euro Ponte sp231, Decaro e Ricci alla consegna dei lavori. Intervento da 5 milioni di euro L'intervento, cominciato nel 2013 e interrotto nel 2018, è il frutto di un rinnovato accordo di programma tra la Città metropolitana e il Comune di Bitonto
Ponte sulla sp231, il 14 marzo la consegna dei lavori Ponte sulla sp231, il 14 marzo la consegna dei lavori Il nuovo cantiere segna la ripresa dei lavori avviati nell’ottobre 2013 e, successivamente, rimasti bloccati
"Domenica in Bici", l'8 ottobre ciclopedalata tra gli ulivi di via Megra "Domenica in Bici", l'8 ottobre ciclopedalata tra gli ulivi di via Megra L'iniziativa, promossa dalla Città metropolitana di Bari, è organizzata dall'associazione "Amici di Marco"
Ist. "San Carlo" riconsegnato al Comune. Sindaco: «Qui ospiteremo neuropsichiatria infantile» Ist. "San Carlo" riconsegnato al Comune. Sindaco: «Qui ospiteremo neuropsichiatria infantile» Il trasferimento del reparto dall'ex Ospedale di Bitonto all'ex istituto "San Carlo" ha ricevuto parere favorevole dall'Asl
343 anni al clan Conte, Avviso Pubblico: «Insieme per sconfiggere le mafie» 343 anni al clan Conte, Avviso Pubblico: «Insieme per sconfiggere le mafie» Il vice presidente Abbaticchio, già sindaco di Bitonto: «Sentenza storica per una città ferita nell'anima»
© 2001-2024 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.