Capristo
Capristo
Cronaca

Processo Capristo: rito abbreviato per l'alto magistrato

Libero, dopo il patteggiamento, il poliziotto bitontino coinvolto

Ha chiesto il giudizio immediato la Procura di Potenza per l'alto magistrato Carlo Maria Capristo, arrestato lo scorso 19 maggio per un'inchiesta in cui sono coinvolti anche un poliziotto bitontino e altri 3 imprenditori, anch'essi di Bitonto.
Secondo l'accusa, il giudice avrebbe fatto pressioni su una giovane collega, attraverso l'intervento del poliziotto, per chiudere le indagini ai danni di un altro imprenditore bitontino - del tutto estraneo alla vicenda - e favorire gli imprenditori Giuseppe, Cosimo e Gaetano Mancazzo, interessati ai vantaggi economici e di legge dello status di vittime di usura.
Capristo è stato rimesso ieri in libertà perchè il gip ha ritenuto cessate le esigenze cautelari sulla base del fatto che il giudizio immediato chiesto dalla Procura ha ormai cristallizzato l'impianto probatorio e tenuto anche conto della domanda di pensionamento e del tempo trascorso.
Libero anche il poliziotto Michele Scivittaro, che ha patteggiato la condanna a un anno e dieci mesi. Per lui l'accusa, oltre a quella di aver esercitato pressioni sulla Pm Curioni, è di aver utilizzato il tempo di lavoro per attività personali, talvolta per improprie mansioni indicate proprio da Capristo, che nel frattempo avrebbe firmato gli statini di servizio che certificavano invece attività diverse da quelle realmente svolte, con molte giornate di lavoro e straordinari in realtà mai prestati.
Indagini e procedimenti proseguono invece per approfondire le vicende degli imprenditori coinvolti.
  • Tribunale Trani
Altri contenuti a tema
Prostituta accoltellata in un casolare: chiesta archiviazione per 42enne di Bitonto Prostituta accoltellata in un casolare: chiesta archiviazione per 42enne di Bitonto La Procura di Trani scagiona l'uomo accusato di aver rapinato e tentato di uccidere una 21enne colombiana
Caso Capristo: liberi i tre imprenditori di Bitonto coinvolti Caso Capristo: liberi i tre imprenditori di Bitonto coinvolti La difesa: «Dimostreremo la completa infondatezza dell'accusa»
Indagine su Capristo, quattro bitontini coinvolti. La ricostruzione della Procura di Potenza Indagine su Capristo, quattro bitontini coinvolti. La ricostruzione della Procura di Potenza Il procuratore di Taranto, l'agente di Polizia Scivittaro e tre imprenditori avrebbero esercitato pressioni sul pm di Trani Silvia Curione
1 Presunti illeciti discarica di Trani: 7 richieste di parte civile Presunti illeciti discarica di Trani: 7 richieste di parte civile Nell'inchiesta coinvolti anche due tecnici di laboratorio bitontini
Processo agenzie di Rating: i giudici danno ragione al pm bitontino Michele Ruggiero Processo agenzie di Rating: i giudici danno ragione al pm bitontino Michele Ruggiero «Intrecci tra azionisti, manager, analisti in un'ottica di sicuro pregiudizio per l'Italia»
© 2001-2022 BitontoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BitontoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.